Ferrari, adesso si fa dura

23 novembre 2014

AUTO-PRIX-F1-ABU-DHABIAbu Dhabi, anno 2010. Fernando Alonso è seduto su un gradino con il volto rigato da lacrime di rabbia per aver perso il mondiale all’ultima gara, nell’anno del debutto con la Ferrari. Quattro anni più tardi il teatro per il congedo dalla sua avventura in rosso è lo stesso.  Luci artificiali dentro uno scenario che pare disegnato al computer. Con il passare del tempo il posto della rabbia è stato preso dalla rassegnazione, con l’obiettivo immutato di dare sempre il massimo, nonostante una situazione tecnica allo sbando e un’atmosfera poco salubre sotto il profilo umano.  Leggi il seguito »

di Luca Budel

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (8 voti, media: 3,75)
Loading...Loading...

Un filo meglio Alonso

20 novembre 2014

AUTO-PRIX-F1-ABU-DHABI-PRESSERSiamo tra pesi massimi e questo è piuttosto chiaro, ma la domanda che inevitabilmente girerà nei peggiori bar di Maranello è una: meglio o peggio?

Leggi il seguito »

di Ronny Mengo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (10 voti, media: 2,90)
Loading...Loading...

Il vecchio e il bambino

9 novembre 2014

MOTO-PRIX-AUSMarquez è stato il protagonista dell’ultimo spettacolo. Lo ha voluto con una ferocia non comune perché l’obiettivo era marcare il territorio. Troppi i titoli dedicati a Valentino Rossi per chiedere la stagione limitandosi a portare la Honda in fondo. Occorreva di più, nel senso di vincere, di allungare a 13 vittorie in una stagione l’elenco dei record, dopo che il fratellino aveva timbrato il mondiale della Moto3. La splendida anomalia è che a scatenare Marquez è stato quello che ormai è un uomo di 35 anni che nel 2014 ha rispolverato il guardaroba del fenomeno. Rossi appunto. Leggi il seguito »

di Luca Budel

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (33 voti, media: 3,94)
Loading...Loading...

Il meraviglioso mondo di Bernie

7 novembre 2014

F1 - SINGAPORE GRAND PRIX 2014Lo scenario è preoccupante ma a nessuno viene in mente di passare almeno con la scopa a raccogliere i cocci. Fino a giovedì la Marussia, con il nome originale di Manor, risultava nell’elenco degli iscritti al prossimo mondiale di Formula 1. 24 ore più tardi l’amministratore straordinario della squadra ne ha decretato il fallimento. 200 lavoratori a casa dall’oggi al domani. Un triste destino che potrebbe creare un effetto domino su altre squadre, altri meccanici a spasso insomma. Il tutto accade mentre Ecclestone dichiara che le gare in Europa saranno sempre meno, visto che per le corse il vecchio continente rappresenta ormai il terzo mondo.  Leggi il seguito »

di Luca Budel

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (23 voti, media: 4,48)
Loading...Loading...

Guintoli, il campione della porta accanto

2 novembre 2014

superbike, guintoli, sykes, sbk, melandri, losail,Il padre di famiglia più veloce del mondo questo mondiale se lo merita tutto. La doppietta nel deserto spazza i “se” legati agli ordini di scuderia, ai Melandri che lasciano passare una volta sì e una no, spazza le certezze di chi era pronto a scommettere sulla cattiveria grezza di Sykes, piuttosto che sulla chicceria con l’erre moscia di Sylvain. Uno che domina due gare con il peso specifico di queste due, merita applausi. Punto e a capo. Leggi il seguito »

di Ronny Mengo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (8 voti, media: 4,00)
Loading...Loading...