F1, la rivoluzione è contro i team

Max Mosley, la FiA e la FOTA

Max Mosley, la FiA e la FOTA

…ma serve a nascondere un regolamento flop.

Fa molta polvere Max Mosley, presidente della federazione. Polvere d’oro ad esempio, con questa idea delle medaglie messa in piazza per far discutere di minutaglia mentre le mosse vere sono altre, più fini e nascoste. Perché la questione medaglie è poca cosa rispetto all’intenzione di spaccare il fronte dei costruttori, scopo gestione meno condizionata del potere e dei soldi connessi ai Gran Premi.

Il budget plafonato come condizione allo sviluppo tecnico, ad esempio, pare un vero colpo di mano. Un’invasione di campo del presidente e di Ecclestone sperando che una decisione del genere porti il caos nella neonata Fota, l’associazione dei protagonisti presieduta da Montezemolo.

Il tutto mentre esistono ombre enormi sul regolamento attuale, come dimostrano gli exploit della Brawn ma anche di Toyota e Williams, vale a dire vetture progettate in una zona d’ombra del regolamento stesso che probabilmente produrrà sospetti e reclami sin dalla prima gara del 2009.

A breve avremo una replica da parte della stessa Fota e c’è già chi ipotizza una clamorosa rottura visto che il Mondiale lo fanno le squadre in pista e non i presidenti federali. Ma è qui che si gioca una partita decisiva.

I costruttori sbandierano coesione da mesi. Beh, vedremo se questa coesione esiste davvero o se, al solito, avremo a che fare con accordi sotto banco e diserzioni a vantaggio di Mosley e di questi golpe attivati alla vigilia di una stagione delicatissima e tutt’altro che in linea con le emergenze di uno sport costosissimo. Le medaglie? Vedremo a chi darle, prima di darle ai piloti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

11 risposte a “F1, la rivoluzione è contro i team

  1. Chiedo scusa ho fatto un errore di trascrizione volevo dire che secondo me pensano solo a fare sponsor non posso garantire in quanto sono solo un appassionato di f1

  2. io seguo la f1 dal lontano 1985 vi garantisco che chi comanda il circo non si è mai preoccupato di cosa è la f1 ma di fare soldi, sono davvero stufo di questi continui cambiamenti, eliminano gran premi in pista è si inventano gran premi cittadini vedi Montecarlo ci si diverte tantissimo mi sembra una processione sorpassi zero speriamo che riescano a far scappare via questi due ……..

  3. possibile che non si rendano conto che con quel balordo sistema di assegnazione di punteggio si rischia di chiudere il mondiale già a metà campionato? Se uno vince la metà delle corse in elenco, è matematicamente campione del mondo, quindi dopo che fa? corre solo per gli sponsor?

  4. Oramai e’ chiaro a tutti…che Ecclestone e Mosley vogliono il male della Formula 1,al loro posto dal 2010,Flavio Briatore e Jean Todt,ripristino delle vecchie regole e circuiti,basta con la farsa della pole e del carburante,costruzione di tribune supplementari per far sì che calano i prezzi per l’appassionato,ritorno in Canada,Stati Uniti,Zelweg,Imola.La Formula 1 e’ il pinnacolo dello Sport,non un monomarca,la tecnica deve essere libera,noi Ferraristi rivogliamo il 12 cilindri…

  5. squallido il nuovo regolamento,magari vinci il titolo con 40 punti e il secondo ne fa 100,ma il cervello lo usa ki fa le regole?ottimi piloti come kubica ke non hanno mezzi competitivi x vincere come possono puntare al titolo?lo spettacolo in alcune gare ci guadagnera’ma mi sembra senza senso rendere praticamente inutili le gare di buoni team ke non possono competere coi big,staremo a vedere…

  6. La cosa più giusta era modificare i punteggi dando più punti al primo, e non stravolgere completamente le regole del gioco!

  7. Che vergogna. Stanno rovinando un bellissimo sport che seguo fin dal ’95. Questi due (Mosley ed Ecclestone) devono andarsene subito!!

  8. E’ noto che un fronte compatto è particolarmente scomodo potrebbe esigere ed ottenere….. che guaio sarebbe!!!! Speriamo che il fronte compatto rimanga tale ….. giusto perchè le proposte dei costruttori avevano decisamente piu senso. Il che sta ad indicare che volendo questa formula uno la si puo far tornare ad essere divertente …… certo bisognerebbe cassare certi geni che hanno come massima aspirazione quella di guadagnare a spese di altri….. senza dare nessun valore aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *