Autocasey e Motovale

Stoner e Rossi

Stoner e Rossi

Dopo un test così i pronostici te li tirano dietro scontatissimi. Stoner non te lo pagano nemmeno bene. Troppa paga data a sua volta, a tutti, quando serviva vincere quella BMW in palio, secondo metodo collaudatissimo: dentro, schiaffone, fuori. Incredibile a guardarlo.

E’ come pensare ad Usain Bolt che si presenta ai blocchi senza riscaldamento e fa il record dei cento senza strapparsi. Beh, Casey Stoner lo fa di norma. Dopo averti ubriacato di dubbi su questa pista, magari. Che non piace nè a lui nè alla sua moto. E figurati se gli piacesse!
Continua a leggere

Campioni, ma non troppo

Lewis Hamilton e Ron Dennis

Lewis Hamilton e Ron Dennis

Prove incolori, gara ugualmente sottotono. Per Kimi Raikkonen, Fernando Alonso e Lewis Hamilton, i tre campioni del mondo delle ultime quattro stagioni, il gran premio d’Australia è una tappa da dimenticare alla svelta.

Forse non poteva andare diversamente, in una domenica, anzi in un intero fine settimana, che ha premiato chi arrivava dal nulla, anzi dal dimenticatoio. Ci si poteva aspettare, quantomeno, un’impennata d’orgoglio da parte di tutti e tre, indistintamente. Nulla di tutto questo.

Fernando Alonso, campione del mondo 2005 e 2006, l’anno passato ci aveva abituato a non lasciare nulla di intentato, a raccogliere tutto quanto Ferrari e McLaren si lasciavano distrattamente dietro. Basta ricordare le vittorie autunnali a Singapore ed in Giappone. A Melbourne invece ha traccheggiato dal primo all’ultimo giro, senza guizzi ed è arrivato in zona punti, quinto e mischiato agli altri, senza nobiltà.

Continua a leggere