Autocasey e Motovale

Stoner e Rossi

Stoner e Rossi

Dopo un test così i pronostici te li tirano dietro scontatissimi. Stoner non te lo pagano nemmeno bene. Troppa paga data a sua volta, a tutti, quando serviva vincere quella BMW in palio, secondo metodo collaudatissimo: dentro, schiaffone, fuori. Incredibile a guardarlo.

E’ come pensare ad Usain Bolt che si presenta ai blocchi senza riscaldamento e fa il record dei cento senza strapparsi. Beh, Casey Stoner lo fa di norma. Dopo averti ubriacato di dubbi su questa pista, magari. Che non piace nè a lui nè alla sua moto. E figurati se gli piacesse!

 
Possono gradire o meno l’analisi lui e Valentino, ma che il loro mondiale si giochi anche su piccole violenze psicosportive è un dato di fatto. E questa è acqua al mulino del Ducatista che lascia l’asfalto di Jerez bell’e firmato in un tempo che è vicino a quelli che si facevano fino ad un anno fa con le gomme da qualifica.
Non è che a Rossi non piaccia fare secondo, non piace a nessuno che abbia in sè la consapevolezza di poter vincere qualcosa . Però: mentre Stoner vince la macchina sotto gli occhi di tutti, Rossi ha il miglior passo dell’intera due giorni di test. Che per lui è molto più di una consolazione.

E’ piuttosto un elemento di valutazione molto concreto. Per tutti. I due sovrumani faranno il loro bel mondiale e sarà tiratissimo. Sappiamo che Stoner si tara su percorrenze al limite e non ci mette niente a sentirle, mentre Rossi esplora in più tempo tutto il campo della messa a punto.

Di norma gli basta arrivare ad un ritardo dall’altro di 3/4 decimi sul passo per pensare di poter colmare l’ultimo pezzettino con la capacità personale che riesce a far emergere in gara. A meno che Stoner non vada via con quei sette decimi di vantaggio e allora ciao, non c’è verso. Quest’anno Stoner ha anche il polso aggiustato, tutto quello che serve per provare a battere Valentino levandosi un dubbio.

La loro “bella” del 2009 ci offrirà ancora turni di prove mirabolanti, con uno Stoner imprendibile che ritroverà un Rossi completamente inedito in gara. E’ il bello della loro diversità. Opposti nella maniera di cercare il risultato, simili nella maniera di trovarlo. Diversissimi da chiunque altro. Questa va a Stoner, insieme ad un applauso fragoroso per il coraggio, la grinta e la maniera di guidare la Ducati mai ritrovata in nessun altro.

Mentre Lorenzo, che scemo non è, prova a prendere un po’ dall’uno e un po’ dall’altro cercando di candidarsi a fare come loro. Mentre Pedrosa, che ha un sistema tutto suo, li guarda in Tv chiedendosi se anche il destino si possa pilotare come una moto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

57 risposte a “Autocasey e Motovale

  1. …x solo 46 lascia stare non capisci niente di moto GP..vale anche x simone 46..invece roberto ed elia hanno capito tt..
    vale è italiano ok ma ha vinto solo ed esclusivamente quando altri grandi non c’erano…vedi ora Button…
    e poi c’è da chiedersi come mai nella F1 tt tifano ferrari con piloti stranieri e nella moto GP è tt il contrario?…mah

  2. grande gibernau ma forza casey stoooooneeeeerr ke ha vinto in casa rossi ahahahahaha ( mugello ) e così rossi cede lo scettro del mugello a stoner…..

  3. ascolta roberto….mi sembra ke CASEY STONER non ci fosse stato durante gli anii in cui rossi a vinto i mondiali…e poi tutti quelli che tifano rossi non e ripeto NON si rendano conto che fra casey e rossi ci sono SETTE anni di differenza… e quindi anche SETTE mondiali…io penso che quando rossi non ci sarà più vedrai che stoner ne vincerà di mondiali…non sottovalutate stoner perchè è il meglio e mi sembra che quando ha voglia di colpire colpisce sempre quindi facendo il resoconto…stoner e rossi hanno sette anni e sette mondiali di differenza…ovvero 6 mondiali perchè casey vincerà anche il 2009…con rossi ovviamente che lo ha vinto solo 1 volta quando c’ era stoner perchè è cascato 3 volte….quindi stoner se la caverebbe benissimo come ha fatto rossi in tutti gli anni in cui stoner era troppo giovane x la motogp e non aveva esperienza…e ricordando che stoner non c’ era mai stato quando rossi vinceva i mondiali…ciao e forza stoner

  4. caro desmo 21 hai registrato le gare di 2 anni fa? Bravo stai a casa e riguardale perchè vittorie x casey sono finite !!!!!!! W 46

  5. Il miglior pilota rimarra Valentino Rossi daltronde lo è sempre stato.
    Casey è veloce come lorenzo pedrosa dovi , ma non avranno mai la la capacità di vale . sennò avrebbero gia 3 mondiali nella classe regina .

    Mi sbaglio?

  6. CISU…ho visto solo ora il video della GP9 qui nel sito e devo dire che il dilemma (appassionante) forse si sta piano piano semplificando ; Quasi all’inizio Guido “spara” a Filippo (che deliziosa persona !) la fatidica domanda… e Preziosi sembra quasi glissare…invece ci dice sotto sotto qual’è il punto.Siamo nell’era Rossi (già da un pò),con tutto quello che ne consegue ( il valore aggiunto in pista e come collaudatore dell’alieno è piuttosto evidente) e siamo anche (da Ago in poi) nell’era delle giapponesi. La sfida ad armi pari è sostanzialmente impossibile (visto le risorse a disposizione).ci hanno provato all’inizio ma subito si è visto come andavano le cose. Stanno provando a fare una moto diversa dalle altre, per esaltare il nome DUCATI sopra ogni altro nome (qualunque esso sia).battere le jap è gia difficile di suo ma batterle con rossi sopra è decisamente più arduo,ma proprio per questo più esaltante e soprattutto ripagante in termini di immagine. Il progetto dunque è estremo e la proverbiale facilità di guida delle jap solo un ricordo per chi mette le mani sopra a una rossa di questi tempi,ma io credo che i geni esistono e se il destino li mette su una sedia a rotelle trovano anche la forza di andare più in là di quello che essi stessi pensano sia il limite raggiungibile…solo per piloti speciali dunque questa Ducati,gente come valentino,come casey e pochi altri…ma casey non ha vinto nulla in 125 e 250 ribattono di la ma io ricordo che fino a qualche anno fa non la si doveva neanche fare la 125 e 250 per essere un campione di topclass e veniva considerato tempo perso che inoculava difetti poi difficili da colmare !meglio la A.M.A. o roba simile dicevano i Rainey,doohan etc. un abbraccio

  7. x roberto
    ti sbagli di grosso,ho risposto eccome…..se leggi bene capirai che intendo…..il primo compagno di Casey è stato Capirex e non è certo un pilota che ha bisogno di presentazioni…..eppure le ha prese sonoramente,in un momento in cui la Ducati aveva preso un cascatore e lo aveva fatto giusto per non essere costretta a schierare una moto in meno visto che non avevano un sostituto pronto per Gibernau….non credo che in quella situazione abbiano favorito Casey in qualsiasi maniera,almeno a inizio anno,eppure non c’è mai stato confronto,Loris è sempre stato dietro….e ripeto secondo me Capirex è un grande,ma a quanto pare Casey lo ha battuto su tutta la linea per tutto l’anno…..senza aiutini presunti irregolari…..nessuno dei compagni di Casey è un fermo,come nessuno dei compagni di Rossi lo è sono loro due ad averne più degli altri…..altrimenti dovremmo credere che anche la Yamaha di Rossi gli anni passati avesse delle diavolerie irregolari visto che Edwards le ha sempre prese sonoramente 😉

  8. Scusate..la yamaha quando è arrivato Rossi era la numero 3 al mondo.. 🙂 mi è sfuggito il 2 ma penso si capisse comunque!

    Per non vanificare il secondo post posso continuare a rispondere a Andrea46 sul fatto di vedere Rossi su una Kawasaki!
    Di sicuro Rossi non passerà a nessun altra casa da quì alla conclusione della sua carriera, e farà anche bene!
    La sua dimostrazione l’ ha già data al mondo delle 2 ruote portando alla vittoria una casa in crisi, all’ asciutto di mondiali da decenni, e lo ha fatto nel suo momento di forza.
    Oggi queste dimostrazioni spettano a Stoner, che se pensa di prendere il posto di Rossi ha bisogno di far vedere che è capace di vincere con ben oltre una moto buona, e che le occasioni buttate in passato erano dettate solo dalla mancata esperienza!
    Tu dici che Stoner ha avuto solo la Ducati come mezzo valido per puntare al titolo?
    Le moto che ha guidato in 125 e 250 per te che tipo di mezzi erano?..al pari delle moto che Cecchinello schiera in Motogp o forse erano leggermente più competitive? eppure lì..ha dimostarto i suoi limiti!(limiti che Rossi non mostrò)

    Stoner per adesso ha dimostarto al mondo di essere un grande campione…per prendere il posto del FENOMENO ha ancora un bel pò di starda da fare!..solo il tempo ci dirà se ne uscirà vincitore o sconfitto.

  9. Andrea46…
    La yamaha quando arrivò Rossi era la numero 2 al mondo…anche Ducati fece meglio nel 2003!Per la yamaha un solo podio e al terzo posto come miglior risultato del 2003, e i piloti di punta erano Melandri e Checa! Biaggi era già in honda da un anno!
    biaggi Lasciò la Yamaha nel 2002, dopo quel divorsio la yamaha ha dovuto aspettare Rossi per tornare a vincere un GP…altro che casa numero 2 al mondo!!!!

    Rossi è l’ unico nella storia ad aver portato con se dei tecnici che da 20 anni vincevano per una casa come la honda(questo dovrebbe dire molto di più di mille GP vinti)…e se oggi tutti pensano che la Yamaha sia la migliore moto di tutte le motoGp un bel pò di merito è anche di Rossi e del suo Team…

    Quando Stoner porterà lo sviluppo verso le sue preferenze e non verso quelle degli ing. forse la ducati riusciranno a guidarla pure gli altri piloti, ma questo è solo un mio sospetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *