La rivoluzione pacifica

Pit-Stop Ferrari

Pit-Stop Ferrari

Passata la tempesta, c’è un gran bisogno di quiete. La Ferrari raccoglie l’eredità di due gare pesanti e prova, a mente lucida, a riorganizzare le truppe.

Luca Baldisserri lascia lo sgabello al muretto a Chris Dyer. Una transizione senza traumi, niente plotone di esecuzione, nessuna di quelle punizioni esemplari che servono molto alla facciata e poco al senso del gruppo.

La Ferrari fa sapere che Baldisserri resta a Maranello ad occuparsi dello sviluppo della F60 per colmare le lacune di una macchina visibilmente in affanno.

Al di là delle spiegazioni ufficiali e della logica che mette in evidenza come non si tratti senza dubbio di una promozione, la scelta in questione può avere un doppio valore.

Il primo: togliere il team manager dal fuoco di accuse di questi giorni, provando a far crescere Dyer in un ruolo che gli è nuovo. Il secondo: avere una persona esperta a seguire una fase che potrebbe rivelarsi piuttosto delicata, vale a dire la riprogettazione della monoposto nel caso la Corte d’Appello dichiarasse regolamentari i diffusori di Brawn, Toyota e Williams.

Il tutto senza escludere che, superata la contingenza, Baldisserri non possa tornare a ricoprire il suo ruolo di stratega in pista. Un modo per affrontare i problemi in maniera costruttiva, senza presentare ad uno solo quelli che in fondo, se si è veramente squadra, sono i conti di tutti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

7 risposte a “La rivoluzione pacifica

  1. Vogliamo credere che il Presidente LCDM abbia letto i commenti di noi lettori della settimana scorsa??? Non siamo così presuntuosi …. 😉 Speriamo in un deciso cambio di rotta già da domenica. FORZA FERRARI!!

  2. “Un modo per affrontare i problemi in maniera costruttiva, senza presentare ad uno solo quelli che in fondo, se si è veramente squadra, sono i conti di tutti.”
    = Differenza tra McLaren e Ferrari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *