Ciao Schumi, senza rancori

Il grande incontro è atteso dopo l’estate. Sul tavolo di Maranello: il futuro di Schumacher. Hai detto niente. Trattandosi di molosso in oro zecchino e non certo, solo, di un uomo, qualunque decisione verrà presa avrà una Niagara di ripercussioni. Normale, ma c’è da dire che così non può andare avanti.  Proviamo a sviscerare. Schumi è stato (e per qualcuno potrebbe tranquillamente ancora essere) “il pilota”, quello che apri l’enciclopedia, cerchi pilota e c’è il suo mentone con un sorriso sopra. Continua a leggere