Ferrari: prognosi non è riservata

La Ferrari in BahrainLa Ferrari sembra una regina ricoverata in ospedale. Tutti attorno a chiedere notizie, a pregare, a gufare. Tutti comunque e sempre attorno, nessuno che si metta in testa di fare silenzio, macchè. Trattasi di convalescenza certa qui in Bahrain, dove si ritenta l’esperimento kers, come una dose di cortisone, ancora rischiosa ma necessaria visto che il famigerato accorcchio farebbe risparmiare 4 decimi al giro in pianta stabile, 5 decimi in qualifica.

Lo sperimenta Massa per primo (è più leggero di Raikkonen) e poi si vedrà. La prognosi resta comunque fissata in 15 giorni, vale a dire sino al Gran Premio di Spagna quando i ricostituienti aereodinamici dovrebbero cominciare a fare effetto-suolo. Tardi? Forse ma non c’è verso, anche perchè il problema del carico sul retrotreno non è detto che venga risolto mediante utilizzo dei celeberrimi estrattori bucati.

Intanto abbiamo da misurare le facce, i nervi, le tenute. Massa sta convincendosi di essere (di dover essere) un leader in pista mentre Raikkonen chissà di cosa è convinto, mah.

Di certo alla Ferrari si aspettano (si aspettavano) da lui un piglio che resta irreperibile, qualche segno di tenuta in questi mesi di magre. Vedremo. Di certo guardare e ascoltare Kimi e poi passare al faccino solare di Vettel è come transitare da Marghera a Ibiza in 10 secondi. Wow!.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

50 risposte a “Ferrari: prognosi non è riservata

  1. non riesco a capire questa diatriba massa raikkonen tutti a parlar male di tutti.Lasciateli lavorare in pace.Capisco che i risultati non arrivano ci soffriamo tutti tifosi delle rosse.Ma è anche vero che ci sono anche gli altri e se vincono vuol dire che hanno lavorato meglio,perciò vi prego basta bastonare Kimi o Felipe se la macchina non è buona
    ai voglia a svilupparla andrà sempre piano e i piloti avranno sempre problemi di messa a punto.Aspettiamo con fede gli aggiornamenti dopodichè trarremo le conclusioni, ma fino ad allora silenzio sulla validita o meno dei nostri piloti. Buona F1 a tutti.

  2. sono ferrarista da sempre ,la ferrari non a nessunno ; problema che le altre squadre non hanno connosciuto gli anni passati .il vero problema vienne da raikkonen !!!! si e vero e stato campione in 2007 (grazie ad una macchina svilupata da schumacher e massa nel 2006) pur troppo kimi non sa svilupare una macchina e non rispetta il lavoro della squadra e manca ormai della spinta dei piloti vincente !!! fuori kimi e fate entrare vettel!!!!

  3. desmo21…….
    RAIKKONEN FERMO ANCHE IN MCLAREN???

    La risposta si commenta da sola, ciò che dici non è un commento da bar, ne una scemenza E’ DI PIU’!!!

  4. giusto desmo 21…forse un tassista no (i giri veloci li sempre fatti,anche nell’era schumy), ma è indubbio che il buon kimi a parte il 2003 non è piu stato quel bel pilota da pelo che pensavamo…e infatti ha vinto un solo mondiale, grazie al suicidio mclaren e alle troppe rotture di felipe…in fondo penso che a lui questo mondo non sia mai piaciuto un granchè , sembra orientato verso una stategia più alla j.villeneuve e schumy jr. e quando smetterà penso che non lo vedremo mai più in giro

  5. evvai!”lapidiamo” kimi!concordo con Marco , chi si ricorda i 3 4 giri che kimi aveva sempre in piu l’anno scorso? cosa che facilitava la pole per massa ,BAH,o i 13 giri piu veloci che fece l’anno scorso. non credo che partire con piu benzina e stare sempre tra la 4.a 8a posizione sia meglio di partire dalla 1.a posizione con meno benzina vincendo i gp.SVEGLIA! in casa ferrari ovvio che previlegiano massa, per non parlare di un certo jean alesi che dice di tifare solo per ferrari ,quando nel gp del bahrein lo trovi nel box di massa.Ma tutti questi proalonso?? ricordatevi che alonso e’ stato campione del mondo nel 2005 grazie ad una mclaren inaffidabile senno’ kimi vinceva il mondiale a piu 50pt! o nel 2006 che deve ringaziare la ferrari di schumi a suzuka per rottura motore! come dice Mourinho 0 titoli! per non parlare della figuraccia fatta con hamilton al suo debutto…

  6. sarà,ma io Raikkonen non l’ho mai digerito…..e non da quando è arrivato in Ferrari,anche in McLaren era un tassista…..se la gara gira bene fa il risultato,sennò amen…..non è un fenomeno,ma solo un buon pilota…..forse se non ci fossero tutte queste aspettative da parte di tifosi che lo considerano bravo potrebbe essere una buona seconda guida,quello che se il pilota di punta ha un problema porta punti per il costruttori ma non è assolutamente una prima guida da top team……se poi aggiungiamo che non è nemmeno un buon collaudatore,io lo manderei a casa altro chè,meglio pagare una penale che avere un ferro da stiro in squadra…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *