Bravo Paracarro!

Ha ragione Ross Brawn: nemmeno un errore da Jenson Button in queste prime quattro gare. Ora, siccome abbiamo scritto proprio qui che le grandi macchine fanno sembrare grandi anche piloti di media taglia, possiamo onestamente riconoscere al Paracarro più bello del Mondiale qualche merito.

La misura può offrirla Barrichello che nelle stesse condizioni pare davvero un pensionato, poveretto, nonostante si ostini a raccontare che, se non fosse stato per la Ferrari, lui a Schumi gli avrebbe fatto un mazzo così.

Non solo: sta guidando come un dio Vettel, che ha un’ottima macchina ma non una bestia attaccata all’asfalto come ha Button; ha guidato come un’iradiddio Trulli in Bahrain con una Toyota ben lontana da una Brawn. In aggiunta si è svegliato Raikkonen, molto veloce e molto costante sia in prova, sia in gara.

Sono notizie ottime, indipendentemente dal tifo. Perché parlare di piloti fa sempre bene, fa benissimo ora, stressati come siamo tutti da queste infinite beghe politiche. Non c’è verso, se anche questo campionato riuscisse a proporre una sfida tra ragazzi in gamba (Button contro Vettel, pare quasi certo, con una certa prevalenza del secondo sul primo, in linea teorica) vorrà dire che la baracca potrà essere raddrizzata.

Non è mica detto comunque: nelle prossime settimane tra Fia e Fota si scatenerà il match di pugilato più cruento della storia. Quindi, sfruttando la pausa breve, bravo Paracarro. Ci fai felici persino tu.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

57 risposte a “Bravo Paracarro!

  1. per Eugenio da Patrizio: ho 27 anni e la F1 ho iniziato a seguirla quando Mansell vinceva con la Williams(ma forse tu non sai chi è)! Fortunatamente posseggo in VHS alcune gare del ’70/80 e ti posso dire che la F1 dell’epoca non ha niente da spartire con quella attuale anche se è vero che alcune gare erano simili,vedi Stewart con la Tyrell;ma lui era anche capace di vincere combattendo cosa che schumi non sa fare,vedi Hakkinen a SPA o Alonso ad Imola!
    La verita è che la Ferrari e l’elettronica hanno fatto “grande” lo scarparo non le sue capacita di pilotare

  2. Caro Roberto, ora che hanno tolto traction control e hanno fatto una centralina unica per rendere irrosorio il supporto dell’elettronica, tutta sta baraonda è colpa dell’elettronica?
    Con il mondiale 2007 che è stato con l’elettronica più bello di quello del 2008, ancora è tutta colpa di quel Diavolo che è l’elttronica?
    Io certi tipi non riesco poprio a comprenderli…

  3. button ha ottenuto il massimo in tutte e 4 le gare.ha corso con la testa e con il piede destro,nessun errore,controllo della situazione in ogni momento…direi che ci sia poco da dire per ora.ha la macchina migliore?e allora?avete mai visto un pilota vincere senza avere la macchina migliore?

  4. caro 76leno sei sempre sarcastico,guarda che alen correva con macchine che non potevano essere controllate e assistite con i mille parametri di oggi,
    la formula uno di oggi è come la moto GP tutto elettronica e poco cuore,sono sempre stato contrario all’elettronica nelle corse,ma la tecnologia va applicata e allora anchio come te rimpiango gli anni delle sportellate e arrotate varie di Prost Mansell
    villeneuve SENNA e soci.Però e vero che il pilota ancora conta ma aiutato dal proprio muretto che ti avverte se l’auto va aggiustata nelle regolazioni,e senon ti possono avvisare devi improvvisare,quindi un bravo a Massa che finalmente ha finito un GP anche se senza gloria.Ciao

  5. Noto con disappunto che alcuni messaggi civilissimi ma non in linea con le tesi della redazione di Grand Prix sono stati censurati.
    Sono apparsi per un paio d’ore e poi sono stati cancellati. E’ un po’ troppo facile discutere solo con chi vi da ragione. Anche perchè in fondo si sta discutendo di sport e non di argomenti seri tipo politica ed economia qper cui questi episodi danno doppiamente fastidio e tra l’altro non vi fanno certo onore.

  6. Massa avanti così…che mi stai facendo sognare!
    Sei il degno erede di….Barrichello!!!
    Ah Ah Ah…Come abbiano avuto la faccia tosta di darti 6 in pagella è un mistero…Se la stessa gara l’avesse fatta Kimi…apriti cielo!!!
    Quest’anno c’è da puntare su Vettel per il bene della Formula 1! La Ferrari tornerà in forma per metà stagione se va bene…troppo tardi per i titoli…
    Quindi meglio il tedeschino piuttosto che il paracarro da copertina…

  7. Massa e Kimi non sono da Ferrari. Massa non lo è mai stato, Kimi si è accontentato del Mondiale 2007. Massa nel 2008 ha fatto più di quanto tutti si aspettassero, e avrebbe vinto il Mondiale senza la Caporetto di Singapore (28/09). Però aveva la macchina migliore del lotto per distacco… Hamilton o Alonso con la F 2008 avrebbero vinto il titolo già a Monza. Per non parlare del 2007… Alonso e Vettel in Ferrari!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *