Complimenti mister Mosley!

Complimenti mister Mosley! Appurato il numero di quelli pronti alla ritirata, in attesa di altre notizie dal fronte, la griglia di partenza della prima gara del 2010 sarà composta al massimo da 10 macchine. Un successone insomma. Avete presente il Gran Premio di Indianapolis del 2005? Bene, lo scenario sarà più o meno simile. Dei puntini colorati confusi in un mare di asfalto. Pubblico zero ovviamente.

Una Formula 1 ristretta a un club di personcine parsimoniose che affitteranno le piste una domenica si e una no per vedere chi va più forte. Il problema è che in ballo ci sono un discreto numero di posti di lavoro senza dimenticare gli investimenti degli sponsor, che potrebbero destinare i soldi altrove, e i contratti a lungo termine firmati con gli autodromi sparsi per il globo. Una mente geniale con l’ufficio a Place de la Concorde, Parigi, sostiene che la Federazione Internazionale è attrezzata a reagire allo stato di isteria dei dissidenti. Ottimo, allora fate una bella telefonata a Maranello.

Nel frattempo saremmo curiosi di conoscere il valore effettivo del circo privo delle sue attrazioni principali. Da portare in giro ci sarebbe un tendone rattoppato con nomi buoni per il ruolo di scimmia ammaestrata. Quanto varrebbe uno spettacolo del genere? La domanda è da girare a Bernie Ecclestone, uno sicuro che tutto andrà a finire bene.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

45 risposte a “Complimenti mister Mosley!

  1. In formula1 ha funzionato sempre che a lottare per il titolo fossero 2 o max 3 scuderie!!!
    Non è vero che chi spende più soldi vince (vedi Toyota)ci vuole anche un pò di genialità e furbizia, che quest’anno sembra aver avuto Ross Brawn più di tutti!
    Ridateci la F1 di qualche anno fa!!!
    La formula 1 dei primi anni di Scumacher (anche quando non vinceva)alla Ferrari mi piaceva un sacco!!!

  2. Guardate che un campionato dove tutti possono ambire alla vittoria c’è già , si chiama GP2.
    Forse l’anno prossimo ne avremo il clone….GP2A e GP2B…….Mah

  3. Interessante leggere che molti sostengono la pazzia del vecchio perverso Max con il suo limite nel budget.

    Ha forse l’Inter o la Juventus, un limite imposto dal campionato per fare la campagna acquisti ?

    Il limite di budget, come in tutte le economie di mercato libere, si autoregolamente da solo, in base ai fattori economici della F1: sponsors + diritti

    Toyota insegna che spendere e vincere non vanno a braccietto.

    Le regole della F1 devrebbero solo:
    – Garantire quanto piu’ possibile la sicurezza dei piloti
    – Garantire innovazione tecnica
    – Evitare l’utilizzo di materiali e technlogie troppo distanti sia come costi che come applicabilita’, rispetto alla “normale” produzione industriale di vetture.
    – Possibilmente elleviare quanto piu’ possibile “l’effetto scia”, al fine di favorire i sorpassi

  4. Non credo che Mosley abbia tutti i torti perche’ se andiamo ad analizzare gli ultimi campionati si nota che sono 2 al massimo 3 le scuderie che hanno lottato per la vittoria.Sedcondo il mio parere ed e’ personale credo che sia ora di ridimensionare i costi con un tetto massimo,monogomma le quali vengano estratte a caso prima delle qualifiche,box aperto al pubblico durante i giorni del gp con un sovrapprezzo sul biglietto e che i piloti si rendano disponibili per un determinato tempo per autografi,superpole e riduzione del costo dei biglietti questo per quanto riguarda lo spettacolo poi bisognera’ rivedere il regolamento e la spartizione dei introiti affinche’ vi siano anche squadre minori che a suo tempo hanno abbandonato la f1(MINARDI ecc)

  5. E’ ora che i grandi team seguano la Ferrari. Qui non si vedono gare, ma politica.
    La Fota ha la forza per fare un nuovo campionato. lo chiamino come vogliono, con poche regole chiare circuiti veri e storici, e gestione super partes. In uno o due anni la F1 fallirà ed allora potranno pure fregiarsi del titolo di F1. Questi anni non contano niente per la massima espressione della velocità, sono semplicemente orribili. Dunque, facciamo un salto e via…Appoggio in pieno la Ferrari, spero solo che anche le sue non siano solo mosse propagandistiche.

  6. Roberto, sono daccordo con te. Se venisse eliminata l’elettronica e se tutti avessero un tetto limite per le spese, sarebbe probabile poter assistere ad un campionato in cui vinca il miglior pilota e non la squadra che ha più $$$!
    Sarei disposto a fare di tutto pur di vedere le vecchie lotte tra piloti, magari ritornare al vecchio cambio manuale aiuterebbe molto, troppo facile cambiare le marce oggi, con quei super volanti che costano più della macchina.
    Ripeto, oggi il protagonista non è più il pilota ma il denaro.. Ormai le squadre creano delle macchine perfette e velocissime ma solo nella galleria del vento. Appena scendono in pista e soffia un po’ il vento o si trovano dietro ad un’altra macchina perdono aderenza perché viene disturbata l’aerodinamica “ideale”.. Speriamo che si possa e che si VOGLIA cambiare per il bene di questo sport!

  7. Caro Dani se non si spendessero tutti quei soldi per elettronica ,gallerie del vento centraline uniche,kers
    estrattori,e altre balle non ci sarebbero campionati a due velocità e due o tre team che si battono per la vittoria e gli altri a remare nelle retrovie a 3/4 secondi a giro,quindi basta con le menate e ben vengano altri team vedi lola o il grande Minardi ma con bagget ridotti all’osso e macchine simili e senza
    tanta tecnologia.Allora si vedrebbero le lotte all’ultima staccata e sorpassi a ufa.La riduzione dei costi si applica così non mortificando lo sviluppo
    perchè si è sforato il tetto di spesa.con i soldi risparmiati infine si potrebbe pagare la retta per i cari Max e Bernie (al ricovero per anziani) perchè è quello il loro posto.Ciao

  8. ho appena letto che il Max continua nel suo delirio,e allora che vada per la sua strada,a braccetto con la cara e devota mclaren,che facciano il mondiale per conto loro.ferrari & c. non scendete a compromessi con un personaggio del genere,tutto calze a rete e gupier con fustini in optional fate le valigie da questo mondiale farsa dove vincono i perdenti.
    corriamo un mondiale parallelo e chi ci ama ci segua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *