Prima e ultima

Altro che il “team più bilanciato del mondiale” per dirla, con gentilezza, alla Valentino. La Yamaha è un team dove l’Inter e il Milan, per capirci, giocano l’una contro l’altra.

Quella di Le Mans è una gran scoppola per Rossi. Un gran segno che Lorenzo manda a tutti e su tutti a se stesso.

Maturato, molto, veloce, concreto, intelligente nella strategia e nella sua interpretazione.  Tutto ciò accade a due settimane dalla missione di Jerez, quando l’obiettivo di Rossi era quello di stroncare le inziative di Lorenzo sul nascere, anche per non avere ingombri nei Gp Successivi.

Missione compiuta per la verità, salvo trovarsi di nuovo Lorenzo, vivo, vegeto e vincente alla prima occasione del calendario. Questa.

E’ anche la prima volta in cui Valentino ha per compagno di marca uno bravo molto. Che lo scorso anno si estinse da solo. Sfumò presto in un marasma di cadute e paure che lo resero inerte e inerme per quasi tutta la stagione. Si è ripresentato e ora punta al Mugello. Che è come andare a rubare in casa.

Il Mugello è casa Rossi, a tutti gli effetti. Lì batterlo è e sarà difficile, ai limiti dell’impossibile. Lì lui ha vinto sette volte consecutive dal 2002 ad oggi. Immaginate il significato di doverlo eventualmente cedere a qualcuno che guida la stessa moto. Immaginate la carogna agonistica di Rossi, immaginate quella di Lorenzo, che finge di essere discreto, ma si rivela un concretissimo invasore.

La cautela di Rossi sarà rivolta ad evitare che il risultato di Jerez non lo condizioni nella preparazione al Gp d’Italia. Quella di Lorenzo sarà rivolta a tutto ciò che c’è da fare per condizionarlo. Un bel derby, non c’è che dire. E’ su quel derby che si spostano le priorità ed è su quel derby che Stoner e Pedrosa potrebbero fare il loro capolavoro agendo defilati. In tutti i casi una gara da… non perdere.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

90 risposte a “Prima e ultima

  1. ciao a tutti ho appena rivisto phillip island 2000
    ragazzi che garone !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    se potete rivedetela!
    P.S. se fossero cosi’ le gare di oggi sarebbe bellissimo

  2. per mario
    Hai ragione a dire che dovizioso si è fatto recuperare 7 secondi in dieci giri da Pedrosa ma è anche vero che è un pò inesperto nella MotoGP e che avere un compagno di squadra come Pedrosa è un pò pesante.

  3. per slacker
    Hai ragione ma credo che Dovizioso lo voglia il gioco di squadra ma è Pedrosa che non lo vuole.Pedrosa è uno che fa tutto da solo…e è una testa dura secondo me.

  4. Secondo me Pedrosa è un ottimo pilota.Però mi sembra una promessa Dovizioso,soprattutto con la moto ufficiale.Io sono un fan di Rossi ma dico solo che Lorenzo,suo compagno di squadra potrà vincere il mondiale con la giusta convinzione.Mi piace molto anche Vermuelen che con la Suzuki sta facendo un’ottimo mondiale,mentre per il suo compagno di squadra,Capirossi,un pò mi delude.Ciao

  5. Titanio… mi dispiace se ti sembro troppo “lungo”..ma io quando parlo di ciò che amo non riesco a trattenermi.
    Irrispettoso verso chi?..quando leggo qualche cosa che non corrisponde al vero non posso fare a meno di intervenire, Tipo una moto da gran premio che pesi oltre 200kg. Il giusto e lo sbagliato? sono due opinioni diverse, chi è che ha il potere di stabilire quale realmente sia quella giusta e quale la sbagliata?..MAH!!

    penso che spazio quì ce ne sia a volontà…e ogni risposta viene vagliata prima di esser pubblicata.
    Se a MEDA o chiunque moderi queste pagine i miei discorsi risultassero inadatti e fuori luogo penso che non tarderebbero a farmelo notare, o meglio..a non pubblicarli!Detto questo, non penso di essermi dimostrato irrispettoso verso nessuno…ho solo scritto il mio pensiero, come tutti glialtri, e mi prendo le responsabilità di ciò che scrivo.
    Troppo pungo?..puoi sempre ignorare e passar oltre.
    Sò per esperienza che non si può piacere a tutti, anzi, dicendo SEMPRE quello che si pensa è più facile stare antipatici a tutti, ma il bello della vita è questa, convicere con chi non ha il tuo stesso parere.

    Ti saluto, e ti auguro un buon MUGELLO

  6. grande roberto…in effetti il mugello è sempre speciale..alla casanova savelli mi ricordo i sorpassi di rossi in tutti gli anni passati, è l’unico o quasi che riesce a sorpassare in quei punti incredibili..nel 2004 con tamada è stato spettacolo puro..non vedo l’ora..sperando che a vincere sia comunque un italiano, se rossi ancora meglio..perchè solo così suonerà l’inno di mameli e la gente si riverserà sotto al podio a onorare l’italiano che spero vincerà

  7. CISU mamma mia quanto sei prolisso nei tuoi commenti. Ma la capacità di sintesi e l’obiettività non sono propriamente il tuo forte! Resta pure della tua idea, giusta o sbagliata che sia, ma anche se non condividi quella degli altri, rispettala comunque senza abbandonarti in monologhi fuori tema e senza molto senso perchè non inerenti agli articoli di Meda, togliendo solo spazio a tutti e alla vera passione.
    Grazie da parte di tutti

  8. Il Mugello.La pista di moto più bella del mondo.La preferita da tutti i Piloti(ora che Assen è cambiata),quelli con la P maiuscola,quelli che aspettano un tracciato per fare la differenza loro,non le loro moto.Ha un gran dritto(più di un km),ma non è un circuito di motore,per vincere quì ci vogliono essenzialmente 2 cose:il pelo(tanto)e la staccata. Sono quei 4 Km di curve a rendere il Mugello un circuito magico e terribile al tempo stesso.A partire dall’ultima,la Bucine, che permette a chi la fà bene di minimizzare la differenza sul dritto e presentarsi alla prima curva da 90 kmh già primo un’altra volta,se magari hai una staccata come quella di Rossi(2004 ndr).Ma finita la San Donato è già tempo di varianti da urlo come la Luco-Poggiosecco, la Casanova-Savelli o la Scarperia-Palagio tutta roba da raccordare a oltre 150 kmh,alcune delle quali in contropendenza dove chi ha il pelo ci prova,e chi sà rimane in piedi,magari per scoprire all’arrabbiata 1 che, anche se hai il pelo e sai,un certo numero 46 ti è ancora addosso e nell’arrabbiata 2 forse ti è già davanti ! ma se non ti è ancora davanti non “disperare” perchè fra Correntaio e Biondetti sta già preparando l’assalto alla Bucine dove puoi scegliere: O ti passa subito o ti prende la scia e ti passa alla San Donato …Insomma pelo e staccate,quì la marca della moto non conta più,tuttalpiù conta la marca delle PALLE che hai in mezzo alle gambe.Considerando che quì Rossi è imbattuto da quando c’erano i due tempi,dire che gli hanno regalato 8 mondiali è perlomeno ingeneroso.Che bello il Mugello…

  9. x cisu
    a me nn mi ha portato ne rossi ne biaggi,mi ha portato l’amore nelle moto a 13 anni,nn so quanti vedevano il motociclismo a quell’età….cmq ho tifato e tiferò il marchio made in italy,cmq cisu ti ripeto nn metto insieme economia e sport,parliamo lingue diverse.ps nn mi prolungo,nn faccio il filosofo,guardo le moto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *