Ferrari: il valore della sentenza

Chi ha vinto il match di Parigi? La Fia, a prima vista. La Ferrari nella sostanza. Vediamo di capire.1. La Ferrari aveva chiesto una procedura di urgenza perché la Fia ha fissato il limite delle iscrizioni al Mondiale 2010 al 29 maggio. Questa richiesta non è stata accolta dal giudice. Motivo: il giudice non ha potuto stabilire se la Ferrari avrebbe potuto far valere il suo diritto di veto nelle riunioni del Consiglio Mondiale del 17 marzo e del 29 aprile scorsi. Quindi non è stato in grado di definire urgente una azione che avrebbe potuto essere anticipata.

2. La Ferrari non ha fatto valere il suo diritto di veto sino ad oggi per due ragioni. La prima: era convinta che la via del dialogo con Mosley potesse approdare ad un risultato evitando il contrasto. La seconda: i due consigli mondiali del 17 marzo e del 29 aprile erano stati fissati per dibattere altre questioni e non il regolamento del 2010.

3. Il giudice parigino ha riconosciuto l’esistenza di questo diritto di veto da parte Ferrari in base ad un accordo tra la Ferrari stessa e la Fia. E ha stabiito che questa vertenza è materia per un tribunale civile. Cosa significa tutto ciò è evidente. Mosley sa che la Ferrari puo’ andare avanti e ottenere giustizia. Il che comporterebbe problemi enormi se non verrà almeno posticipata la data delle iscrizioni al prossimo mondiale. Ma certo, perchè ogni iscritto in base al regolamento proposto dallo stesso Mosley, potrebbe innescare una causa se questo regolamento dovesse saltare nel caso la Ferrari dovesse vincere la sua battaglia legale. Il che basta e avanza per provare a mediare sul budget o su altro. Per questo si tratta di una vittoria Ferrari. Non certo decisiva ma importante per il futuro prossimo e forse remoto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

27 risposte a “Ferrari: il valore della sentenza

  1. è una situazione che interferisce in maniera spropositata con questo sport
    battaglie legali …incapacità della fia e sopratutto di mosley di capire che bisogna giungere a compromessi senza arrocarsi dietro squallidi interessi economici (sopratutto i suoi!!!) rimango senza parole !! ecclestone secondo me “fa finta” di mediare e cercare una soluzione le sue sono tutte chiacchere !!!
    le scuderie che non si espongono a parte la renault … tanto a loro va bene in ogni caso!!!cmq vada a finire, si finisce sempre per gettare un ombra su questo sport troppo pieno di politica!!! falsi sorrisetti!! e cortigiani!!!
    non è la ferrari che si dovrebbe fare da parte ma è mosley…a proposito ad ottobre gli scade il contratto?? fallo scadere prima !!! anche se cè il concreto “pericolo” che si ricandidi ha detto”che tutti lo apprezzano” vorrei sapere chi sono questi qua????

  2. Ma cosa aspettano i grandi marchi ad organizzare un campionato alternativo, basato su un regolamento serio che si possono scrivere da soli.
    Sai che schiaffo a quel Mosley. Non mollare Ferrari!!!

  3. Io sono convinta che alla fine sarà come sempre tarallucci e vino per tutti. Ma pensate davvero che Ecclestone si farà rovinare il suo giocattolino? Comunque se proprio vogliamo dirla tutta la Ferrari se l’è cercata da sola tutta questa situazione. L’anno scorso quando venne fuori lo scandalo Mosley tutti gli altri lo volevano cacciare e fu proprio Montezemolo a intervenire in favore del vecchio Max. Se non l’avesse fatto forse si sarebbe risparmiato gli ultimi avvenimenti e oggi alla guida della Fia fose ci potrebbe essere qualcuno di migliore!

  4. a me fa sorridere Alonso : si perdono 7 costruttori e i migliori 10 piloti del mondo”, ha concluso Alonso.

    Ma sti 10 migliori chi Sarebbero ?
    e i 7 costruttori ?
    Ranault (che già voleva smettere)
    Toyota (che non vince mai na mazza)
    Mclaren (forse resta)
    toro rosso e red bull (che son costruttori?)
    Williams (non ha i soldi)
    BMW-Sauber (capirai)
    Braw e force india (si come no seguono propi la ferrari)

  5. Ottimo articolo. La giustifia sportiva, non conta nulla in sede contrattuale li conta la giustizia ordinaria. Ma quando mai si e´ visto la giustizia sportiva dare contro alla sua stessa categoria ?

  6. Per Davide: bravissimo, sono totalmente d’accordo con te! Meno male che c’è ancora qualcuno che ragiona e accetta nuove sfide stimolanti! Immagini che potenziale la Ferrari nei campionati da te menzionati?! Fantastico! E chissenefrega dei babbioni della F1!

  7. A giudicare da quello che ha dichiarato oggi Alonso… ho come l’impressione che lui sarebbe molto irritato se la Ferrari si ritirasse davvero… uhm… contratto già firmato?
    Comunque, leggendo le agenzie, credo che solo Mosley non abbia ben capito il significato della sentenza parigina… e per fortuna che lui era il legale della FOCA…
    Non mi capita spessissimo, ma devo dire: Complimenti Signor Terruzzi, la lettura degli avvenimenti è chiara e non da molto spazio ad eventuali altre interprestazioni.

  8. Insomma una cosa del tipo: io non ho perso, ma tu non hai vinto…
    Ma il tempo passa…le scadenze si avvicinano e senza un regolamento chiaro e definito non si può iniziare lo studio delle monoposto 2010…
    Bel Casino…
    Credo che ala fine si salveranno capra e cavoli…
    Ma chi avrà perso è sempre e solamente la credibilità di questo sport in agonia ormai da tempo immemorabile…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *