Ci pensa Ecclestone

L’uomo chiave di questa guerra ormai logorante è Bernie Ecclestone. E siamo convinti che si prepari a compiere una mossa decisiva, dopo aver astutamente atteso il momento più opportuno. Quale mossa? Proviamo ad immaginarla. Intanto, un antefatto: Ecclestone ha venduto tempo fa i diritti dell’intera Formula 1 ad un fondo di investimento, denominato CVC. Ora si prepara, crediamo, a riacquistare questi diritti ad un prezzo che questo caos rende assai coveniente. Se prendiamo per buona l’ipotesi, possiamo immaginare che lo stesso Ecclestone si prepari a coinvolgere la Ferrari e gli altri costruttori della Fota nell’operazione, dividendo le spese di riacquisizione e la proprietà. In modo da risolvere di conseguenza anche la questione della distribuzione degli introiti derivanti dai diritti stessi, tema che, lo ripetiamo, ha originato tutto questo pasticcio. Così facendo Bernie riproporrebbe un sodalizio storico e fortunatissimo, quello tra se stesso e la Ferrari, salverebbe la “sua” Formula 1 assicurando la presenza (addirittura in qualità di partners) del Cavallino e delle grandi firme del motorismo e presenterebbe questa soluzione a Mosley. E’ questo l’unico punto che resta oscuro. E cioè la reale natura dei rapporti tra Ecclestone e il presidente Fia, al di là delle convenienze politico-economiche. Ma certamente Mosley, al cospetto di una geografia così ridisegnata avrebbe qualche convenienza (anche economica) a cercare un compromesso accettabile sui regolamenti per arrivare alla firma del nuovo Patto della Concordia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

16 risposte a “Ci pensa Ecclestone

  1. Caro Giorgio Terruzzi il tuo “pilota preferito” Raikkonen hai visto che sessione di qualifiche ha fatto?
    Spero nelle tue cosiddette pagelle gli confermerai lo zero dell’altra volta!!!

  2. “se nel mondo della f1 vuoi avere un amico fedele devi portarti dietro ad ogni gp il tuo cane”. questa frase l’ha detta oggi vettel ma direi che rispecchia perfettamente quello che è successo tra mosley e montezemolo

  3. E MO MENGO E TERRUZZI SCRIVERANNO QUALCOSA SU KIMI SE FOSSE ANADATO MALE LO AVREBBERO GIA MASSACRATO COMUNQUE SU ANA PISTA DOVE IL PILOTA FA LA DIFFERENZA A SGRETOLATO IL POVERO MASSA CHE A PARITA DI BENZINA SI E PRESO SOLO MEZZO SECONDO COMUNQUE OGGI FINALMENTE CON UNA MACCHINA COMPETITIVA SI E RIVISTO TUTTO IL SUO IMMENSO TALENTO E NON TANTO PER IL SECONDO POSTO MA PER IL GIRO IN Q2 1 14 9 UN TEMPO MOSTRUOSO DOVE A RIFILATO TRE DECIMI AL SECONDO ADESSO TUTTI A DOFENDERE MASSA CHE A PURE SBATTUTO SPERIAM PER DOMANI POERCHE SE KIMI VINCE VOGLIO SENTIRE TUTTE LE SCUSE DICHI LO HA MASSACRATO VAI KIMI

  4. oggi ragazzi ho visto un raikkonen letteralmente SPA-VEN-TO-SO!!!
    cioè nella Q2 ha dato MEZZO SECONDO a Massa a parità di gomme e benzina facendo il tempo al terzo giro!!
    ha fatto un miracolo!
    e poi 25 fottuti millesimi da una brawn che è OGGETTIVAMENTE superiore!
    come ha detto Vanzini su Sky “oggi Kimi il tempo l’ha fatto con il suo PIEDE e non con la macchina”.. grande..
    e domenicali? “dispiace per felipe poverino ha trovato traffico”
    incredibile, sempre a parlare di massa e sostenere lui, nessuna parola buona per Kimi..
    Dai Kimi facci sognare domani, sarà dura poi mandarti via a fine anno per stanghette rosse!!

  5. ma sicuramente prima del gran premio non scriveranno assolutamente nulla perchè sperano in un errore di kimi….forza kimi la maggior parte del popolo ferrari è con te

  6. anche io come mike 231
    vorrei un articolo o di terruzzi o di mengo
    su kimi …. è stato STREPITOSO!!!!!
    il lavavetri di casa todt??? è andato maluccio!!!!

  7. non so dove scrivere ma adesso scrivo qui visto che si parla di formula 1…aspetto i commenti della redazione su raikkonen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *