Aggrappati a Vettel

C’è un solo uomo che può tenere aperto il mondiale. La Turchia sembra dirlo chiaro. Si tratta di Sebastian Vettel, l’unico avversario reale di Jenson Button. Il ragazzino del gruppo ha un compito pressochè impossibile, ma la sua forza è che ci crede senza grandi proclami. Facciamo un po’ di pulizia nei conti: Button ha un margine sfacciato su tutti i piloti non Brawn. Ha un margine ragionevole su Barrichello ma è irragionevole pensare che Barrichello abbia le capacità per stargli davanti se non per pura occasione. Non è questione di ordini di squadra, è questione di finezza nelle scelte, di riflessi, di capacità effettive. Togliamo ormai definitivamente dai conti la Ferrari perchè ci è piaciuto illuderci potesse rimontare ma quando è tempo di ammettere che è tardi, va fatto. Giusto accettare la versione di Raikkonen “daremo il massimo e raccoglieremo più punti possibile e molto più avanti capiremo se ha senso guardare ancora al titolo”. Giusto che una squadra come la Ferrari non ceda, lotti sempre. Ma c’è uno scarto iniziale che non si può colmare. Facciamo i conti dunque per scoprire che, nonostante un passivo di 38 punti, l’unico che può veramente ipotizzare di mandare in crisi Button è Sebastian Vettel. Vuoi perchè è un gran pilota, vuoi perchè ha in mano una macchina che, eccetto qualche rara defaillance, gira gran bene. Sta a lui dimostrare ora la maturità per continuare a portare avanti le speranze di una squadra in cui è leader nonostante l’età. Sta a lui evitare errori tipo quello di Monaco, leggerezze come quella australiana. Il tutto considerando che è una sfida durissima perchè quando un pilota entra in stato di grazia non c’è quasi verso. Jenson Button va in giro come un illuminato: non sbaglia, non si distrae, non è mai in polemica con nessuno. Dopo anni di penitenza  va a credito con la sorte, quasi avesse la carta oro. Poche speranze di vedere un confronto fino al termine, ma tutti speriamo accada. Forza Sebastian, fallo per te, per lo spettacolo, mal che vada per dare un peso al mondiale di Button.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

19 risposte a “Aggrappati a Vettel

  1. Certo che questo mondiale parla propio da solo.
    Lotta tra Jenson Button e Sebastian Vettel per il titolo. Brown Gp vs. Red Bull.
    Con tutto il rispetto per Vettel che è indubbiamente un gran manico, che tristezza!!!

  2. per Marco , osanni troppo Button,fino all’anno scorso non era nessuno se non un’eterna promessa,oggi se stravince non ti viene il dubbio che possa guidare un missile contro una marea di carriole?Io dico che sia un buon pilota ma nient’altro e lo aspetto a ripetersi l’anno prossimo? Con l’augurio che sia un vero campionato e non una farsa come quest’anno

  3. ancora una volta si rischia di cadere nella banalità,si fa presto ad esaltare le doti di questo pilota,ma ci si dimentica che è talmente acerbo che sbagliamo a portarlo nell’olimpo dei grandi,quando c’era da battagliare ha sempre commesso un errore,non è assolutamente freddo nel corpo a corpo,io lo rimanderei all’anno prossimo quando tutte le vetture del mondiale, ci si augura, siano legali solo allora potrà e dovrà convincerci della sua bravura,per ora si è dimostrato veloce ma nulla di più.

  4. Raikkonen,oggi ha dato ragione alla redazione di Sportmediaset.Massa lotta,Kimi no. Ricordatevi che l’ho difeso anche io, ma adesso sono stufo.

  5. Oh… dimenticavo… per fortuna che c’è stato il primo guasto tecnico alla Brawn… altrimenti era doppietta anche oggi…
    Parlimo di Ferrari? Anche se non è un articolo del… Signor MENGOOOOOOOOOO… meglio ricordargli qualcosa… veh! Ferrari risorta a Montecarlo? Per fortuna che avevo postato un messaggio dicendo che prima di dire che la Rossa era risorta bisognava aspettare piste vere… e non basarsi sul risultato di Montecarlo… Eh…

  6. STO BUTTON E UN FENOMENO MAMMA MIA COME HA VINTO GUARDA BARRICHELLO CON LA STESSA MCCHINA SEMBRA CHE STA GUIDANDO UNA FORCE INDIA IO PURE SPERAVO IN VETTEL MA CON QUESTO BUTTON E CON QUESRA BROWN IL MONDIALE E FINITO PRIMA DI ESSERE INIZIATO.CHE DELUSIONE LA FERRARI

  7. Ecco i risultati della speranza Vettel…Button vittoria numero 6…Ferrari nella nebbia ancora una volta.Chi diceva che in Turchia la Ferrari avrebbe vinto facile perchè era una pista per le rosse beh…dopo una gara così anonima che possiamo aspettarci?…Oggi niente doppietta Brawn,gara molto noiosa nel complesso ( manco ai turchi piace questa F1)..la superiorità della Brawn si è vista tutta ;ormai gli altri si arrampicano sugli specchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *