Button vince. In serie B

Va bene, bravo! Niente da dire su Jenson Button. Fa ciò che è richiesto ad un pilota sopra una macchina vincente. In aggiunta ha la faccia da copertina, un carattere decente, una educazione sufficiente e un padre molto diverso dal babbo di Hamilton. Poi i numeri, numeri da fenomeno. Però, andiamoci piano, dai, nonostante la velocità media. Non tiriamo in ballo, ad esempio, Jim Clark, un signore capace di fare ciò che fa Button anche con i pattini a rotelle, il carrellotto e lo slittino. E non tiriamo in ballo nemmeno Schumacher, un signore che aveva la capacità di trasformare – con un metodo di lavoro che Jenson sogna – uno slittino in un bob a quattro. Piuttosto questa gara turca ha segnalato dell’altro. Punto primo: Vettel è ancora acerbo. Non in grado di lottare per un titolo mondiale. Troppi errori in una situazione in cui ogni errore costa troppo, vista la stoffa Brawn. Tanto è vero che Webber fa meglio di lui da tre gare. Punto secondo: se dalla battaglia togli Alonso, togli Hamilton, togli Massa, togli Raikkonen e togli Kubica, viene in mente lo spot in cui si spiega come sia possibile “vincere facile”. C’è una sola macchina in grado di tentare un contrasto alla Brawn. A guidarla c’è un ragazzino molto dotato ma non abbastanza e un onesto professionista australiano. Poi ci sarebbe la seconda Brawn. Ma a guidarla c’è Barrichello, un compagno che tutti vorrebbero avere. Quindi, bravo Jenson. Ma questo, con tutto il rispetto, è un mondiale di serie B.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

144 risposte a “Button vince. In serie B

  1. io tifo button dal 2004 finalmente ha una buona macchina e voi ke dite?!!! ke vince solo grazie alla macchina??!
    finora non ha fatto un errore, ha guidato, non bene, stra bene. quindi se quest’anno continua a vincere giu il cappello e non rosicate! io jenson lo paragonerei benissimo a shumi e clark senza problemi!

  2. x tutti quelli ke dicono ke schumi quando c’erano gli avversari ha perso. volevo ricordarvi ke schumi il mondiale del 2006 xkè a suzuka ha rotto il motore quando aveva il titolo in tasca. e poi ricordatevi la sua ultima gara a interlagos

  3. button non è un bravo pilota, ha solo una macchina che va il doppio di quella degli altri…. ricordiamoci le imprese di schumi quando aveva una pessima macchina e anche l’anonimato di button fino all’anno scorso…. un pilota non si può trasformare da perdente a vincente in un solo anno….. vorrei vederlo in una sfida ad armi pari con i big di questa formula 1 attuale quali massa, hamilton, alonso e raikkonen…. solo in questo modo si potrà dire se è paragonamile o meno ai mostri sacri che hanno scritto pagine incancellabili e irripetibili di questo sport……

  4. mosley dovrebbe imparare dalla stupenda gara delle moto gp di oggi e delle 250 al mugello. altrochè i suoi regolamenti assurdi

  5. secondo me button è scarso. La differenza fra schumi e button è che schumi aveva 1 grande macchina REGOLARE mentre button ha 1 super macchina IRREGOLARE. in ferrari ci vorrebbero alonso e vattel.ma xkè mosley e ecclestone nn si dimettono????

  6. non sapevo che bastasse raggiungere la fatidica età di trent’anni per diventare fenomeni mi riferisco a Button ( sognava di diventare un campione ma non lo è
    è solo un buon pilota che guida una macchina competitiva) certo che è una f1 di serie B che storia ha la brawn gp ??? se non rinascere dalle ceneri della honda Nessuna!! mi sembra un pò come la Grecia degli europei li ha vinti e poi??? l’avete più vista??? io direi di no. La FERRARI rappresenta la storia ! ! un mito a cui la brawn gp non ci si avvicina neanche lontanamente … vi ricordo che schumi detiene il record di tutti i primati mondiali vinti, gp vinti, giri veloci, pole position e gli altri? ( a parte l’immenso SENNA )
    bè non ce nè per nessuno mi dispiace!!! deve ancora nascere il nuovo schumi (chissà se vettell ci riuscirà certo è che deve averre più coraggio, più ostinazione nel raggiungere gli obiettivi non mollare mai, non tentennare dietro a button )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *