Mosley ha perso. Di brutto

Fino a stamattina eravamo alle prese con una partita a poker giocata a distanza. A Parigi i giocatori si sono ritrovati allo stesso tavolo, con la possibilità di guardarsi finalmente negli occhi. Dopo i bluff di Max Mosley, i “passo” di Bernie Ecclestone, Luca di Montezemolo ha chiesto che gli avversari andassero a “vedere” il punto che aveva tra le mani, imbattibile ovviamente. Così Max Mosley ha perso di brutto, salvando almeno la forma, visto che rimmarrà al suo posto fino al mese di ottobre, quando è fissata l’elezione del nuovo presidente della Federazione.

Paga, ma nel vero senso della parola, anche Bernie Ecclestone, costretto a mollare ai team una congrua percentuale dei guadagni dei diritti televisivi. Il fatto è che il gatto e la volpe, Max e Bernie, si sono spinti troppo oltre, sottovalutando la determinazione del gruppo dei dissidenti. La Fota era nata per chiedere più soldi, poi si è ritrovata invischiata in una logorante lotta politica senza comunque perdere la sua forza propulsiva.

Mai sapremo se i team ribelli sarebbero stati davvero in grado di organizzare un campionato alternativo, di certo Montezemolo e i suoi alleati avevano alzato l’asticella a un limite inavvicinabile per Mosley ed Ecclestone. Insomma siamo alle prese con un precedente storico per lo sport, non solo per la Formula 1. Per la prima volta a vincere sono i veri protagonisti dello spettacolo e non le istituzioni politiche o commerciali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

47 risposte a “Mosley ha perso. Di brutto

  1. “Fino a stamattina eravamo alle prese con una partita a poker giocata a distanza. A Parigi i giocatori si sono ritrovati allo stesso tavolo, con la possibilità di guardarsi finalmente negli occhi. Dopo i bluff di Max Mosley, i “passo” di Bernie Ecclestone, Luca di Montezemolo ha chiesto che gli avversari andassero a “vedere” il punto che aveva tra le mani, imbattibile ovviamente. Così Max Mosley ha perso di brutto, salvando almeno la forma, visto che rimmarrà al suo posto fino al mese di ottobre, quando è fissata l’elezione del nuovo presidente della Federazione”

    Certo che cambiando poche parole, finalmente su sportmediaset si leggerebbe un giusto giudizio sul presidente del consiglio!

  2. Se ci compriamo tutto come tu dici,come mai per 21 anni non abbiamo vinto il Mondiale piloti…e per 16 anni quello costruttori…Dai retta a me,caro Guido fatti curare che ne’ hai bisogno…Rispetto tutte le teste…ma non si puo’ essere Italiani e antiferraristi…Enzo Ferrari e’ stato un grande genio…che tutto il mondo avrebbe voluto…ma la fortuna e’ capitata a noi…

  3. Hanno disintegrato Imola e Hockenheim,rovinato Monza…Mosley,Ecclestone e il loro architetto Tilke,andrebbero frustati…Uno per ogni circuito…E poi ci parlano di spettacolo…Niente niente che ci prendono in giro…Dove stavano i piloti e i manager quando e’ stato effettuato quello scempio?

  4. La ferrarite è una malattia cronica con patologia­ complessa,non può essere curata,ma mosley stà­ preparando l’antidoto…
    60 anni che rubano..ora­ vogliono tutto.
    Montezzemolo vuole impadronirsi della­ formula 1 essere lui il patron di regole e diritti è­ chiaro,basti pensare che se non lo accontentavano (per­ l’ennesima volta) voleva fare un mondiale­ alternativo,una specie di mondiale autogestito in­ quanto lui a capo della FOTA e dell’iniziativa.
    La­ formula 1 da quando ha conosciuto la ferrari di­ montezzemolo è stata rovinata…è diventata noiosa e­ con le gare e i mondiali costruttori vinti a tavolino.­
    Paghiamo un canone tv per vedere una scuderia­ disonesta comprarsi tutto.
    Ascoltate me…la domenica­ andate al mare,in montagna,al lago,via con la­ famiglia…lasciate che siano i poveracci che nulla­ hanno mai capito di cosa significhi la parola FORMULA 1­ guardarsi le loro ruberie,i loro regolamenti fatti ad­ hoc,le vittorie sotto banco e i mondiali costruttori­ già assegnati.
    FORZA MCLAREN! OGGI,DOMANI E SEMPRE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *