Schumi’s balls

Michael Schumacher sarà a Valencia, pure lui. Per sostenere il suo amico Badoer. Per rubare attenzione anche a Badoer, all’intera comitiva. Per farsi rincorrere vanamente da tutti noi, come se non fosse già tutto chiaro, detto, satradetto.

Ora, dichiaro qui subito e a titolo definitivo che Michael è stato il più grande, un figo, un fenomeno. Però, a questo punto viene da chiedersi che vita faccia e voglia fare ‘sto uomo qui. L’estate è caldissima, i bambini (anche i suoi, si presume) vogliono fare il bagno con papà, venir giù da scivoli e trampolini, fare un giro in barca oppure viaggiare in paesi a loro sconosciuti.

Beh? Il programma alternativo di babbo Michael è saltato, ahilui, ahinoi, ahiferrari, ahitutti. Quindi, in buona sostanza, ma perché non una vacanza, una partenza intelligente, un viaggio della madonna, precluso ai più? La risposta è implicita ma evidente: Schumi si annoia, due balle così, salvo osservare un Kers da vicino. Continua a leggere