Scommettereste su Webber?

Metti 1000 euro, ne guadagni 20.000. Sembra un affarone. E’ una proposta rischiosa, una scommessa che paga a venti Mark Webber campione del mondo.

C’è da pensarci, capire se vale la pena. Non è un affare da dea bendata, ci sono variabili difficili da considerare e una buona dose di calcolo. Allora: lista dei pro e contro.

Perchè accettare. L’australiano è il più maturo dei tre che se la vedono per il titolo. E’ un fatto anagrafico, senza dubbio, ma anche di atteggiamento mentale. E’ uno che macina, ben aggrappato a terra, zero vezzi, zero colpi di testa. Nelle ultime gare è quello che ha il tabellino di rendimento migliore: quattro podi, di cui due secondi posti, una vittoria. Non sente la pressione, non ha ansie da rivalità all’interno del team.

Vettel è il gioiellino della squadra, la promessa  più convincente del paddock, ha appena rinnovato con un 2+1 che significa fedeltà ai colori a lungo termine. Eppure nulla che possa turbare uno che ha conquistato la sua prima vittoria a 32 anni, che se ne frega di lussi e modelle e va in giro con una fidanzata che sembra la sorella maggiore di sua madre.

Ok, punto su Webber perchè non si distrae e in un campionato anomalo come questo mi convinco che potrebbe essere arrivata la sua occasione. Ha una caratteristica che mi convince sempre, che fa la differenza sempre: è concreto. Però…

C’è la lista dei contro. Lo guardi in gara e non ha mai uno slancio, un’invenzione, uno spunto di quelli che mettono i brividi. Non ricordo un episodio da emozione. Gli manca la cattiveria che gli altri due hanno negli occhi.

Button, Vettel non vanno mica a fuoco lento. Sanno cos’è la malizia e spesso serve. Mark te lo vedi bene all’oratorio, a dirigere il coro dello Zecchino d’Oro, altro che vasca degli squali! In più dovrebbe recuperare una ventina di punti in sette gare, tanti, difficile che Button se ne stia a guardare e si lasci scappare quella che probabilmente è la sua unica occasione di vincere un titolo.

Insomma non sono più convinta. Non punto più. Chiedo in giro. Voi cosa fareste?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

30 risposte a “Scommettereste su Webber?

  1. per kav

    schumacher ha vinto due mondiali con la benetton…
    lui è un talento, non vettel che vince una gara.

    anche dovizioso ha vinto una gara in moto gp per “caso” ciò non fa però di lui un talento.

  2. Ciao Anna,
    vai tranquilla, anch’io punto su Webber! Certo non 1000 € non sono mica un signore io… ma in questo momento secondo me è il favorito! nonostante il buco di Valencia a Spa sono sicuro che vincerà lui! Spa è una pista vera dove vincono le macchine migliori e i piloti migliori. Sulla macchina non ho dubbi, sul pilota è l’occasione giusta per lui per schicciare il sopravvalutato Vettel, vediamo finalmente quanto vale!
    Secondo me Spa riproporrà i valori in campo di Silverstone e a lì aveva vinto Webber con Button nelle retrovie… se le cose vanno ancora così è sicuro che poi non lo premiano più a 20, quindi è il momento di piazzare l’azzardo, ciao!

  3. Ennesimo applauso a stanghette rosse per aver ridimensionato ancora una volta una grande prestazione di kimi.
    Quando massa arriva al podio (una volta) è un fenomeno, se ci arriva kimi invece passa inosservato.
    Vero amici di sportmediaset?

  4. marco r quelli di mediaset non sanno piu cosa inventarsi e non lo diranno mai che ora kimi con una macchina modsta sta giudando divinamente e poi domenica arriva spa dove ha dat sempre spettacolo

  5. Ma siete giornalisti sportivi voi di mediaset o cosa???
    SECONDO PODIO STAGIONALE PER RAIKKONEN???
    Siamo al negazionismo?!?…MONACO: 3 BUDAPEST: 2 VALENCIA: 3

    E basta con MASSA!!! Anche ora che non c’è lo nominate…
    BASTAAAAAAAAA!!!

  6. KIMI STA TIRANDO FUORI DELLE PRESTAZIONI FANTASTICHE CON UNA MACCHINA LENTA ANCHE OGGI HA FATTO UNA GARA BELLISSIMA E DA DUE GP STA TRSCINANDO LA FERRARI MA OVVIAMENTE SECONDO VOI DI MEDIASET DEVE ESSERE CACCIATO E OGGI E ANDATO MEGLIO BADOER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *