Rossi, tra rabbia e progetti

Lo fa con delicatezza, ma lo fa, eccome. Valentino Rossi manda il suo segnale alla Yamaha, ricordando che nella storia “le case hanno sempre avuto un solo top rider” , ma aggiungendo anche “l’anno prossimo, alla scadenza del contratto, dovrò decidere cosa fare”. Che per lui significa decidere se rinnovare per il 2011 o se scegliere addirittura un’altra destinazione. Continua a leggere

Giochi e giocattoli

In una conferenza stampa i giornalisti chiedono a Rossi e Lorenzo tutto il chiedibile affinché si possano fare titoli e pezzi spendibili su questa tappa di Misano che è una cosa seria. In un altro incontro, alcuni ragazzi delle elementari chiedono a Rossi (per la rivista Focus Junior) cose che semplicemente hanno lo scopo di soddisfare le proprie curiosità. Che sono peraltro anche più interessanti e senza secondi fini. I bambini giocano, i grandi lavorano. Ma siccome i bambini hanno sempre ragione, basta poco per capire che è tutto un grande gioco. Continua a leggere