Il lato oscuro di Alonso

“Sono andato a Parigi per aiutare la FIA”. Sono le prime parole pronunciate da Fernando Alonso dal suo arrivo a Singapore. Un pensierino buono per mettere una pietra tombale sul rapporto con Flavio Briatore, il manager che lo ha scovato a 18 anni e lo ha portato a conquistare due titoli mondiali. Una sorta di secondo papà che aveva riaccolto Alonso alla Renault dopo la complicata esperienza alla McLaren.Nei poco più di tre minuti dedicati alle televisioni italiane Alonso ha cercato di evitare in ogni modo l’argomento Briatore, dando evidenti segni di nervosismo di fronte alle domande più che lecite dei colleghi, visto che corre con la Renault e con la Renault un anno fa ha vinto un Gran Premio taroccato. Una vittoria che non gli toglierà nessuno, nonostante l’evidenza dei fatti, ed è solo questo che in fondo interessa a Fernando. E’ come se all’improvviso Alonso avesse mostrato la sua metà oscura, freddo e distaccato di fronte agli eventi che hanno travolto Briatore. Alla fine era scocciato, perché per lui – in fondo – tutto è tornato alla normalità, la sua normalità. Allora mi permetto di buttare lì un paio di dubbi. Ma davvero Alonso non ha mai conosciuto i retroscena della sua vittoria dell’anno scorso visto che alla Renault erano in tanti al corrente dell’inganno? Perché la FIA avrebbe avuto bisogno del suo aiutino? Punti interrogativi destinati a rimanere tali, meglio parlare di corse…

P.S.: Poco più tardi Alonso ha minacciato i colleghi della carta stampata di interrompere l’intervista se fosse arrivata un’altra domanda sul Renault-gate

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

178 risposte a “Il lato oscuro di Alonso

  1. Fortunatamente non commentai a caldo questo articolo, a sorpresa critico nei confronti dell’altrimenti sempre caro Nandino.
    E pensare che per qualche giorno mi cullai nell’idea che forse qualcuno aveva timidamente cominciato a riflettere sul vero volto dello spagnolo; seppur non tanto in seguito ad un’improvvisa folgorazione sul dovere di obiettività quanto piuttosto per una precisa scelta di campo, in occasione di un estremo caso di conflitto di interessi: tra due amici, il Briatore lo è di più. Allora avrei solo aggiunto che non è la prima volta che Alonso scarica il suo amico/boss: sbaglio o appena iridato si accordò con Dennis senza che Briatore sapesse alcunchè?
    Oggi invece la ‘perfetta’ intervista, ossia praticamente una auto-intervista dell’asturiano, che infatti sorvola beatamente su un punto fondamentale: quanto detto e fatto contro la Ferrari fino all’estate del 2007 (ha mai sfumato quelle sue sparate o si è mai detto dispiaciuto?).
    Insomma, tutto come prima… Ma la gara per aggiudicarsi il “TeleAlonso d’Oro” è fortemente pregiudicata. Ahi, ahi.

  2. X Pro Alonso in Rosso.Scusami se ti rispondo in ritardo.Sono d’accordo con te ed aggiungerei che Kubica l’anno scorso ha fatto vedere cose egregie.Ciao

  3. ma tu guarda il caso cosa leggo dopo aver risposto alle critiche:
    “Dedico questo primo podio della stagione a Flavio Briatore, che ci ha seguito da casa”.(Fernando Alonso)
    Aggiungo anche che questo vuol dire che probabilmente non è più un dipendente Renault, ma è già un dipendente Ferrari.

  4. Se è vero solo la metà di quel che dice l’articolo allora Alonso e la Ferrari sono il binomio perfetto!Una “serpe” in un covo di serpi!Dopo aver fatto questo a Kimi non potevano trovare di meglio!Si volevano e si cercavano come se non potessero fare a meno di trovarsi!Bene, adesso stanno insieme vedremo quello che combineranno!Tanto la ferrari è abituata al veleno! Con il calzolaio per tanti anni insieme con todt e brawn e stepney si è vinto facile no? E voi dite che era bella quella e brutta questa di F1?

  5. Sui favoreggiamenti della squadra a Massa ti dico solo che secondo me sono tutte balle (secondo me, ripeto). Se vuoi posso cominciare a dibattere per 50 post. Credo comunque (credo, ripeto) di poper smontare ogni possibile ipotesi in tal senso…
    Per quanto riguarda la domanda finale, non l’ho capita. Che verità non conosco?

  6. Le informazioni Ferrari arrivarono da Stepney a Coughlan. Il problema è stato interno alla Ferrari. Se poi ti aspettavi che Alonso andasse da Mosley a raccontarlo di modo da non poter più salire su una F1 forse sei un po’ distaccato dalla realtà. Pensi che qualche squadra lo avrebbe poi assunto? Pensi che Piquet adesso verrà mai assunto da qualcuno?
    Per quanto riguarda Briatore, stesso discorso. Cosa ti aspetti? Che dica Briatore ha ragione e voi della Renault (che mi pagate) siete degli ingrati? Frasi un po’ scomode… ha detto quello che poteva dire un dipendente Renault.

  7. ue stai tranquilla… non mi può piacere la cattiveria agonistica di Alonso?
    Io non ho accusato di nulla Kimi, o criticato voi suoi tifosi. Lo celebrate perchè nonostante sia semi-licenziato e con una macchina da buttare (che fra parentesi ha sviluppato anche lui) fa il massimo. Cos’altro dovrebbe fare? Andare in retromarcia? Un semplice professionista, come lo sono io e probabilmente lo sarai tu. Fa il suo lavoro, quello per cui è pagato, niente di più, niente di eroico. Sarà anche un signore ma non certo per questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *