L’animale rimane tale

Come dice Enzo Jannacci, l’animale rimane tale. Nello specifico trattasi di bestia australiana, riacciuffata e ricondotta nel box. Due mesi e passa al brado nel bush dove ha occultato istinti e malanni. Come sta Stoner? Lui solo lo sa per davvero. Come va Stoner invece lo abbiamo risaputo subito. Forte. Un selvaggio dalla gestualità selvatica, utile come sempre alla sua compagna che è emiliana e rossa nonostante una moglie australiana e ora bionda.Il ritorno pare un “come volevasi dmostrare” per la scommessa Ducati. E’ normalizzato da tempi normalmente buoni, trattandosi di Casey, da sorrisi e smorfie tipiche di questo ragazzo dolce solo in una apparenza da abiti civili, ombroso per il resto.
Il filo è stato ricucito, anche se qualche ombra resta e sta nell’anima di Stoner. Di un giovane uomo ancora alle prese con una fratura profonda e, forse, anche per lui misteriosa. Sono e contro, dunque.come prima. Con la sensazione che nulla sarà come prima, infilata tra le curve delle sue piste, della sua vita.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

70 risposte a “L’animale rimane tale

  1. gioel rossi nel 2006 ha fatto una gara finendo a punti essendo caduto alla prima curva rompendo la pedana e il freno

    stoner è partito bene quindi grazie è arrivato secondo ovvio, mica è caduto alla prima curva da restar indietro

  2. Buongiorno Temporali e Rangheri. Volevo chiedere a Rangheri, se durante questo week-end, può spiegare la regola del 107%. Mi spiego meglio: perchè si chiama 107%?????
    Ne approfitto, per dire a Rangheri, che poco prima della partenza della gara di Misano, mentre i piloti erano schierati sul rettilineo di partenza, e hanno inquadrato Hayden, Rangheri ha detto che Hayden possedeva un para costole personalizzato. Volevo consigliare, che se si parla di essere umano, occorre dire COSTE e non COSTOLE. Le Costole le possiedono gli animali, e sono più lunghe. Spero non si offenda. Il mio è solo un suggerimento. Vi seguo sempre, anche questa notte, e sò, che Rangheri, e molto preparato. Proprio per questo, mi sono permesso di darle questo consiglio. Quando vede il dott Costa, lo può domandare anche a lui. Lo sà qualsiasi medico, ma per un’Ortopedico, le ossa, sono il suo pane. Attualmente in commercio, vi sono le protezioni per la colonna vertebrale, assieme al protezione per lo sterno. Esistono della Dainese e della Spidi. Io ho acquistato quello della Spidi che si chiama DEFENDER.

    Grazie.

    Buon lavoro

    A presto

    Walter

  3. sai alessandro, stoner personalmente non mi sta antpatico, anzi, nel 2006 pensavo: va forte stoner, èpeccato non sappia stare in sella, poi nel 2007 si è trovato sulla ducati e a vinto.. personalmente mi poiace coe pilota, come guida, ma dopo quest’ anno mi è caduto completamente, concordo con te

  4. Ricordate l’ ultima gara di Stoner del 2009 prima della famosa pausa? Il risultato fu disastroso a causa della scelta errata delle gomme, quando montò le rain e non piovve. L’ australiano a fine gara ebbe il coraggio di dichiarare che il risultato era frutto
    della sfortuna di non aver piovuto. Incredibile! Un professionista che fa una dichiarazione del genere!
    Pausa di due mesi. Qualcuno ha chiesto a Stoner se si sarebbe fermato senza quell’ errore? Non importa. Acqua passata. Bravo Casey! Qualcuno ricorda le tre cadute consecutive da Laguna Seca del 2008 in poi?
    Scafoide da operare! Non importa. Acqua passata. Bravo Casey! Qualcuno ha notato che dopo il 2007 vittorioso, Stoner non ha più vinto il mondiale?
    Non importa. Acqua passata. Bravo Casey!
    Io lo definisco il “Biaggi rovesciato”. Max, anche quando non vince, fa di tutto perchè si continui a credere che lui è sempre il migliore. Stoner? Beh, lui fa di tutto perchè non si creda che gli altri siano più forti di lui. Allora, bravo Casey! Bravo Casey! Bravo Casey!

  5. quoto gioel e marioseven sui vostri messaggi. Sono certi giornalisti abbastanza incapaci, (nn parlo di Terruzzi il cui stile a me piace) che prima nn so che sport seguissero, forse canoa o ping pong, che “crescono” i fans di Tizio o Caio spiegando situazioni o aspetti in modo parziale, e da ciò derivano certi giudizi che sono spesso carichi di rancori e partigianeria, x cui poco lucidi ed equilibrati. Quando Vale andrà in pensione mi auguro che alcuni dei suoi sodali e lecchini lo seguano, con la speranza così di avere delle corse che verranno spiegate ed esaltate da qualcuno che, primo, ne capisca e che, secondo, lo ami a prescindere dai protagonisti…questo per me sarebbe l’ideale..e poi ognuno è libero di tifare per tizio o caio capendo forse un pò meglio il mondo delle corse, ecc. A me interessa di più, sapere chi è arrivato ultimo piuttosto che sapere se Vale questa mattina si è fatto la barba e si è lavato le ascelle…Voglio uno sport, meno circo e meno pagliacci

  6. l’unico mondiale vero vinto da rossi è quello dello scorso anno dove ha battuto dei veri campioni, da quando rossi è nella classe regina nn si era mai scontrato con piloti del calibro di lorenzo, stoner, pedrosa.

  7. il problema sai qual’e’? che il tuo amico Meda e C. non ne hanno minimamente parlato … chiaramente se fosse capitato a Rossi avrebbe scritto un articolo “Incredibile rossi con una PEDANA ROTTA sale sul podio!!!” … e tutti li a parlarne per giorni!

  8. francesco, guarda che non ha mai negato la bravura degli altri piloti, stoner e lorenzo in primis, solo considero rossi più forte, tutto qui.
    e non credo che abbia vinto contro il nulla, gli avversari di oggi sono più forti, ma sono cambiate le moto e soprattutto sono cambiate le gare, ora sono sempre più frecquenti le tipologie prendi e scappa fin dal primo giro, prima erano più frecquenti le tipoòlogie bagarre fino alla fine o quasi, e il mezzo contava meno del pilota, imporatnza che ora si eqiuvale per non arrivare addirittura ad invertirsi.
    e credo ci sia differenza a correre con uno che ti sta sul fiato sul collo tutta la gara quasi tutte le gare che non gestire il vantaggio( la cosa vale per TUTTI i piloti) non dico che sia “vincere facile”, anzi, mi contradirrei da sola, ma non possiamo fare confronti, anche perchè all’ epoca erano gli avversari di rossi i vecchi e lui il giovane, e sapiamo com+ andata. possiamo supporre, nient’ altro, poi, rièeto, concordo che stoner e lorenzo, e ache pedrosa, siano i più forti avversari incontrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *