Fermate Felipe Massa

La questione adesso è come fermarlo. Chi spiegherà a Felipe che è presto per tornare in gara quando tutti gli esami hanno dato esito positivo? Senza dubbio sarà cruciale la prova in pista, occorrerà capire se va davvero tutto bene anche dopo una giornata intera di chilometri e fatica. Tutto, però, lascia presumere che non basterà un po’ di indolenzimento per frenare ansia ed entusiasmo, voglia di ritorno, impazienza e la paura di non farsi vedere in tempo per arginare l’ombra larga di Fernando Alonso. Da lunedì la Ferrari avrà un bel problema nel senso che dovrà gestire (ancora una volta in questa stagione) una situazione delicata per molti versi. Il problema sta nel fatto che Felipe in questo momento freme ma la squadra ha il dovere di tutelarlo. Tutti vorrebbero rivederlo al suo posto subito e il ragazzo sta bene. Il fatto è che c’è di mezzo una tensione psicologica forte. C’è il rischio che Felipe voglia strafare, correre ad Abu Dhabi per vincere subito, in modo da dimostrare di valere quanto il nuovo compagno di squadra, prima ancora che si faccia vedere a Maranello. Insomma è possibile che in Ferrari ci sia quel genere di apprensione che i genitori hanno con i figli maggiori quando arriva un nuovo fratello.

C’è la necessità di spiegare, rassicurare in tutti i modi che nulla cambierà, che lo spazio è uguale, l’attenzione per ognuno invariata, la scena rimane condivisa. Solo che Felipe è un ragazzo sveglio e sa bene che il nuovo arrivo ha una personalità da leader associata al miglior curriculum in giro al momento. Il che, se ci si prefigura il futuro, lascia pochissime incognite sull’organizzazione del lavoro. Insomma è legittimo che il team voglia ammansire la quota extra di agonismo che Felipe è pronto a mettere in pista subito, per il suo bene soprattutto. Ma è anche più che comprensibile che il brasiliano non sia disposto a frenare l’ambizione e la speranza. Perché senza la speranza di rimanere a giocarsela tutto questo affannarsi non avrebbe senso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

77 risposte a “Fermate Felipe Massa

  1. nooo, mi dispiace tasnistimo!!! anch’io ho subito una delusione simile, ma per fortuna meno traumatica (DHL e poste italiane si sono persi i regali che abbiamo ordinato tempo fa in germania peccato che erano per i nostri bambini di 1 anno e 3 anni). Spero che hai trascorso ugualmente un buon natale e un buon capodanno. Migliori auguri anti-sfiga per il 2011 ( e ovviamente ti mando la t-shirt di Zoover il minimo che possa fare.)

  2. Ragazzi, dal 2004 ad oggi Kimi ha sempre vinto a Spa ( tranne nel 2008 che si è ritirato quando stava lottando per la vittoria ). Partendo dal presupposto che è forse la pista più difficile e una delle poche piste “vere” rimaste possiamo solo dedurre che kimi è un vero campione, molto sfortunato ( vedi gli anni in mclaren ) e ogni tanto un po svogliato.

  3. X Ronny
    12 a 5 (non 14 a 3, avevo sbagliato a leggere i dati), il concetto non cambia: 4 miserabili giri in più, in 3 miserabili gare… e questo per il semplice fatto che in qualifica non andava neanche a spingerlo, altro che boicottaggio!

  4. X Ronny
    devi scusarmi ma non ho capito niente di quello che hai scritto…
    I fatti sono chiari, non c’è stato nessun favoreggiamento da parte della Ferrari.
    Nelle 3 gare dove Raikkonen aveva ben 4 giri in più (avessi detto 10) ti ho spiegato perchè.
    Se non credi alla storia delle gomme in qualifica ti ricordo che in qualifica nel 2008 Massa batte Raikkonen 14 a 3! In gara invece Kimi faceva quasi sempre il giro veloce! Più evidente di così!

  5. INFATTI KINGMARZIO CON QUELLO CHE MI HAI RISPOSTO TI SEI FREGATO PERCHE IN CANADA SENZA L INCIDENTE PROVOCATO DA HAMILTON MENTRE KIMI ERA PRIMO,MASSA ERA DIETRO IN CLASSIFICA,DOPO QUELLA GARA COME TU HAI SCRITTO IN 4 GARE SU 5 KIMI E RIENTRATO SEMPRE 4 GIRI DOPO,PREGIUDICANDO LA QUALIFICA DI KIMI,DOPO GP DEL GIAPPONE KIMI ENTRA 1 GIRO PRIMA,IN QUALFICA KIMI 2,MASSA 5,DOPO GP D CINA MASSA ENTRA 1 GIRO PRIMA E IN QUALIFICA KIMI 2,MASSA 3 DOPO GP BRASILE STESSA BENZINA MASSA 1 KIMI 3 QUINDI RICAPITOLANDO FINO AL GO DI CANADA CON LA STESSA BENZINA KIMI ERA PIU VELOCE DI MASSA,DOPO QUEL GP PER 4 GARE SU 5 KIMI HA AVUTO SEMPRE 4 GIRI IN PIU DI BENZINA E QUESTO LO HA PENALIZZATO PERCHE LA LOTTA CON LA MECLAREN ERA SERRATA QUINDI PARTIRE SEMPRE 4 NON VAI DA NESSUNA PARTE,E DOPO GLI ULTIMI TRE GP CON LA STESSA BENZINA KIMI SU TRE QUALIFICHE BATTE MASSA 2 VOLTE!!!!!

  6. caro felipe, la storia mi ricorda che ci fu un altro pilota che tornò a correre poco tempo dopo un incidente, si chiama niki lauda, andò tutto bene fino al fuji, dove si rifiutò di finire il gran premio sotto il diluvio e……. perse il mondiale!!!! tu sei ok fisicamente, ma mentalmente????

  7. X kingmarzio
    Quelle cifre le ha smentite Raikkonen stesso in un intervista alla BBC.
    Non sono amico di Raikkonen, ma una persona fidata mi ha riferito queste cifre:
    -18 milioni Kimi
    -12 milioni Felipe

    Quello che si legge sui giornali è lo stipendio totale di Raikkonen che comprende gli sponsor personali.

    Ciao

  8. X Ronny
    Prima che si scateni il tifo a tuo sostegno, riporto i fatti:
    Australia – non sappiamo le strategie scelte, Massa rientra al 1°giro per incidente
    Malesia – Massa entra 1 giro prima
    Bahrain – Raikkonen entra 1 giro prima
    Spagna – Raikkonen entra 1 giro prima
    Turchia – Massa entra 2 giri prima
    Monaco – Raikkonen entra 5 giri prima
    Canada – Raikkonen entra 2 giri prima
    Francia – Raikkonen entra 1 giro prima
    UK – Rientrano nello stesso giro
    Germania – Massa entra 2 giri prima
    Ungheria – Massa entra 4 giri prima
    Europa – Massa entra 4 giri prima
    Belgio – Raikkonen entra 1 giro prima
    Italia – Massa entra 4 giri prima
    Singapore – Rientrano nello stesso giro
    Giappone – Raikkonen entra 1 giro prima
    Cina – Massa entra 1 giro prima
    Brasile – Massa entra 1 giro prima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *