Il campione? C’è già

Rubens Barrichello è il vincitore morale di questo campionato del mondo. Ma sì, una bella lezione. A Jenson Button per cominciare che probabilmente campione del mondo lo sarà per davvero; a chi critica Rubinho da un pezzo (noi compresi) per un rendimento non sempre di prima classe. La voglia e l’entusiasmo che sta mettendo in pista il trottolino di San Paolo è ammirevole. Ed offre un controbalzo alle apparenze del proprio destino.Non stiamo parlando di un fenomeno, intendiamoci; la sua corsa verso il titolo poggia su una macchina irregolare, la Brawn , legittimata per motivi politici e non certo tecnici dalla Federazione; c’è il sospetto che siano in molti a voler tenere vivo il mondiale sino all’ultimo round di Abu Dhabi. Però, in questa valle di lacrime che è ormai la Formula 1, Barrichello porta in pole una umanità salutare. Lui, con la batteria di parenti al seguito, con la rogna che gli corre al fianco ma anche con una carriera lunghissima pronta al rilancio (sarà pilota Williams nel 2010 quando potrà tagliare il record storico dei 300 gran premi disputati), con un conto in banca che crediamo superi quota 50 milioni di euro, con una tifoseria che a furia di prenderlo in giro, ha imparato a volergli anche bene. Altro che Button. Per Barrichello fanno il tifo quasi tutti ormai. Il che vale rivincita in grande stile, anche se andrà finire, forse, per lui come al solito. Secondo, mannaggia la miseria.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

35 risposte a “Il campione? C’è già

  1. Woah! I’m really enjoying the template/theme of this website. It’s simple, yet effective. A lot of times it’s hard to get that “perfect balance” between user friendliness and appearance. I must say that you’ve done a excellent job with this. In addition, the blog loads extremely quick for me on Chrome. Outstanding Blog!

  2. x me ti stai sbagliando: se vai a vedere button ha vinto qll “6 gare” sl x merito di Ross Brown ke lo ha palesemente favorito verso la corsa al mondiale penelizzando barricchello fin dal primo gp….tarocco Button

  3. anke se nn ha vinto il mondiale, barricchello ha vinto ancora una volta una sfida qll di dare una lezione nn sl in pista ma anke fuori;prp x qst barricchello è da ammirare e da applaudire…grande Rubinho

  4. Perchè commentare questo articolo parlando ancora di Kimi? Che palle!
    Ammirevole Barrichello per averci provato, purtroppo però, si è svegliato troppo tardi… tanto per cambiare…

  5. Certo che due rotture in campionato piu due partenze in cui la marcia non si inserice non aiutano di certo… sfigato piu che eterno secondo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *