Uomini contro

Il dato più comprensibile di questo 2010 all’alba è il seguente: non possiamo comprendere granchè. Non possiamo capire chi fa che cosa, con quali risultati autentici. Non possiamo capire come ogni team ha programmato il lavoro di avvicinamento alla prima gara e le evoluzioni tecniche connesse. Quindi, tocca stare indietro sui giudizi relativi alle macchine, nonostante una certa euforia attorno alla Ferrari, veloce e affidabile, se non altro, ma acerba e misteriosa pure lei. Piuttosto abbiamo a che fare con i primi confronti interni. Con qualche coppia mica male sul fronte rivalità. Alonso-Massa; Schumacher-Rosberg; Hamilton-Button. Tutta roba fresca, appena assemblata, caratterizzata da elevata qualità. Continua a leggere