I giochi (non) sono fatti

Ragazzi, si parte. Per il Bahrain, nello specifico, da dove cercheremo di informarvi al meglio sull’inizio di questo mondiale. Parte Grand Prix, domenica prossima, ore 11.50, Italia 1 con molte novità. Parte, soprattutto una sfida ancora carica di interrogativi e incertezze. Sono sei i nomi più attesi. Alonso e Massa; Schumacher e Rosberg; Hamilton e Button; Vettel e Webber. Quattro coppie per le quattro macchine più competitive, da mettere in fila a cominciare dalle qualifiche di sabato. Anche se, lo ricordiamo, è possibile che qualcuno scelga di rinunciare alla pole, utilizzando gomme più dure per avere quindi un vantaggio in gara, visto che le stesse gomme usate in qualifica devono servire per la partenza, con un carico di benzina elevatissimo. Quindi, occhio ai favoriti. Ma anche a qualche sorpresa possibile tra i poveri del circo. Moltissimi, più o meno in difficoltà tecniche ed economiche. Tra questi è possibile cominciare scegliere l’outsider dell’anno. Comincio io e dico Williams e Sauber. Dico Hulkenberg e Kobayashi. I giovani coinquilini di Barrichello e De La Rosa. Anche per loro la sfida è spalancata e, se non altro, hanno il compito di battere compagni di squadra più esperti e anziani. Ma il primo tema da tenere d’occhio è il seguente: quanto vale il nuovo kit aerodinamico che la Mercedes porta in Bahrain? Vedremo anche questo, sperando che non salti fuori l’ennesimo “caso” oltre i limiti delle regole tecniche. Insomma, è ora della sveglia. Buon Mondiale e tutti voi. Anzi, a tutti noi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

18 risposte a “I giochi (non) sono fatti

  1. Io non vedo l’ora, secondo me saranno tutti divisi da pochissimi decimi.
    Sto parlando dei primi 8 ovviamente.
    Sorprese spero, ma la vedo dura e comunque ho fiducia nel Koba.
    Infine lasciatemi dire: ai nastri di partenza mancherà l’ultimo campione del mondo della ferrari.
    Un tale Kimi Raikkonen.
    Mancherà a tutti ne sono sicuro.
    Ciao

  2. mi sembra di capire che hanno allungato il circuito del Bahrein con una parte mista nuova portandolo ad oltre 6km… abbiamo finalmente una nuova pista, come dire “seria”?

  3. X Kingmarzio..
    Condivido quanto dici tu.. Nel 2009 Webber è un po’ mancato nei momenti favorevoli in cui poteva entrare in gioco per il titolo.. MA ritengo che le sue condizioni fisiche non fossero ottimali.. Ho comunque la convinzione che quest’anno farà sudare Vettel.. Su Rosberg rimango della mia opinione.. Riuscirà a stare avanti in parecchie qualifiche e in qualche GP a Schumi ma credo che alla fine il Cannibale farà molti più punti di lui..

  4. …sulla carta si prannuncia un Campionatone, visti i nomi e le motivazioni in campo. Forse in grado di risollevare la F1 dall’orrenda annata 2009, anche se credo ce ne vorranno di annate buone per rifarsi da quel disastro completo…condivido con Terruzzi il giudizio positivo sui due rookies, Kobayashi mi era proprio piaciuto lo scorso anno e Hulk e’ andato benone nei test…W Gran Prix! ERA ORA!!!

  5. X Yochen_rindt
    anch’io ho sempre creduto in Webber e pensato a troppo facili entusiasmi attorno a Vettel… però ho dovuto ricredermi: l’anno scorso alla Red Bull hanno avuto grandi occasioni e credo che ne abbia sprecate forse più Mark che non il pischello. La gamba rotta avrà influito ma, anche se scettico su Sebastian, mi sa che il tedesco seppur di poco vada più forte e basta. Vedo meglio Rosberg contro il Kaiser, comunque aspettiamo qualche gara… meglio…

  6. inizia Gradn Prix, finalmente, tutti gli anni lo aspetto con ansia… però… le stagioni scorse iniziava qualche settimana prima ed era un appuntamento fisso di un’ora piena. Oggi è solo una mezz’ora settimanale quando non c’è il motomondiale, altrimenti nenache quella.
    Non si potrebbe riavere l’edizione classica?

  7. X Silvia
    Secondo me Rosberg, specie nei primi gran premi, avrà più possibilità di battere Schumacher di quante ne avranno con i rispettivi compagni Button e Webber.. Massa credo invece che ci soprenderà.. Alla distanza comunque io vedo Webber molto concreto e veloce.. E Vettel un po’ incostante.. Spero comunque che Rosberg, che a me ricorda tanto Trulli, resti concentrato dall’inizio alla fine di ogni GP e che riesca a tenere i suoi ritmi spaventosi non solo sul giro secco.. Ma in Kubica non crede più nessuno? Da mostruoso talento a mezzo brocco nel giro di un inverno? Forse la verità sta nel mezzo..

  8. Sarà l’ anno di Fernando, sono sicuro, attenzione però a Webber e Button che hanno poca pressione addosso e sono meglio di quanto si pensi….buon campionato a tutti!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *