Alonso nella leggenda Ferrari

Ha iniziato alla prima curva, ha chiuso il discorso all’ultima. Un debutto da campione del mondo, altro che scaramanzie e tifoserie. Dopo Raikkonen (2007), Mansell (1989), Baghetti (1961) e Fangio (1956), Alonso vince la sua prima gara in rosso, giusto per dare l’idea di quel che sarà.

Se n’è stato buono dopo le qualifiche, dietro a Massa, ma la tranquillità l’ha abbandonata alla prima staccata: esterno su Felipe, che diventa interno per la curva due: ciao. L’unico sorpasso vero tra i grandi in questa noia generale tra le dune. Continua a leggere