Piloti buoni solo per l’immagine

Partire alle 5 del pomeriggio qui a Melbourne è pericoloso perché nell’ultima mezz’ora di gara, al tramonto e con il sole negli occhi non si vede più niente.

Il messaggio era stato spedito ai padroni del circo un anno fa da chi queste macchine le guida ed è quindi soggetto ai pericoli che la scarsa visibilità di cui sopra comporta. Risultato? Domenica si correrà ancora alle 5 del pomeriggio e i piloti si sono lamentati per non essere stati presi minimamente in considerazione.

Il problema è che l’orario di partenza non è stato deciso stamattina, bensì da qualche settimana, quindi la frustrazione di questi ragazzi per non essere stati ascoltati arriva ancora una volta fuori tempo massimo. Insomma pensate a guidare senza dare troppo fastidio quando siete fuori dalla macchina, tanto nessuno vi dà retta. Il gruppo non capisce, ma ovviamente si adegua.

I piloti vengono coinvolti solo quando serve per l’immagine, ma quando si tratta di decisioni sostanziali devono tornare alloro posto. Possibile che l’esperienza di chi guida non sia stata presa in considerazione quando il nuovo regolamento era ancora in fase di studio?

Eppure è accaduto e ora ci ritroviamo con Felipe Massa che spiega con lucidità perché ora il sorpasso è impossibile. “Le macchine sono troppo pesanti e per avere la massima aderenza hanno bisogno di aria pulita davanti”.

Quindi le Formula 1 del 2010 vanno forte solo quando davanti non c’è nessuno perché altrimenti l’aderenza va a farsi benedire. Tornare indietro ora è impossibile e come racconta Alonso non si possono introdurre correttivi o diversivi a campionato in corso perché la Formula 1 non è il circo del Sole. La prossima volta non sarebbe meglio dare retta a questi ragazzi?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

6 risposte a “Piloti buoni solo per l’immagine

  1. Sono perfettamente d’accordo. Ohi, chiunque abbia guidato una moto all’alba o al tramonto ha avuto a che fare col sole in faccia per cui alla fine il problema lo risolvi, ma con tutto quello che è successo negli anni possibile che non abbiano ancora capito?

  2. Non si dice forse “il Circus della Formula Uno”?
    E come in circo che si rispetti ci sono le scimmiette ammaestrate.
    La F1 attuale non ha solo meno sorpassi ma anche meno protagonisti con le palle, capaci di farsi valere.
    Che poi, che senso ha uno sport come la F1 senza sorpassi?

  3. L’opinione di chi guida mi sembra piuttosto importante, non dico assecondarla ma almeno prenderla in considerazione. Ma quindi che i piloti non hanno nemmeno un rappresentante? Un rappresentante dei team però c’è, il caso Brawn dello anno scorso insegna. Questo non considera l’opinione dei propri piloti, quanto meno se non per etica per trarne vantaggi? Mi sembra un po’ strano…

  4. Alonso dice che la Formula 1 non è un circo ???? Certo perchè ha gli occhi foderati con i soldi di Santander…..come potrebbe dire diversamente??? Ha appena avuto la dimostrazione che i Piloti ( che sono i primi che dovrebbero essere ascoltati ) non hanno alcuna considerazione quando si tratta di BUSINESS……fanno prorprio ridere…..proprio come al CIRCO !!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *