Tutti dietro alle “lattine”

Quattro pole di fila. Il dato di realtà disegnato sull’asfalto dalla Red Bull sul giro secco sta iniziando a preoccupare e non poco la concorrenza, con la prospettiva di passare la domenica a guardare gli scarichi delle lattine a motore.

Alonso dichiara di aver spremuto il massimo dalla macchina. Il risultato è il terzo posto, vicino a Webber d’accordo, ma lontano, troppo, dal punto di riferimento di questo campionato, cioè Sebastian Vettel.

Red Bull a parte, lassù Alonso e Rosberg sono gli unici che non hanno pasticciato.

Per il resto al McLaren continua ad andare in tilt nell’unica ora in cui conta andar forte davvero, Massa si perde nell’ultima curva del giro buono e Schumacher sprofonda alla piazza 9, battuto anche dall’Ape Maya di Robert Kubica. Uno scenario complessivo che arricchisce la voce buone notizie sul diario di Vettel.

Qui “Seb” ha vinto sotto il diluvio l’anno scorso e punta alla replica domani. In condizioni normali l’opposizione non sembra disporre di numeri, qualità e sostanza per impedirglielo. Alonso è alle prese con una situazione critica. Per perdere meno terreno possibile in classifica dovrà saltare subito Webber, ma allo stesso tempo gli toccherà tenere d’occhio gli specchietti perché Hamilton alla partenza è sempre un fenomeno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

6 risposte a “Tutti dietro alle “lattine”

  1. Per anni ci ha battuto una squadra di maglioni(la Benetton),adesso dobbiamo subire l’onta da un team di bibite…Enzo Ferrari da lassu’ sara’ disperato e non puo’ far altro che pregare per loro…Ma dove e’ finita la squadra dei primi anni 2000…e soprattutto la monoposto…L’anno scorso avevamo la scusa del diffusore truccato della Brawn…quest’anno cosa ci vogliamo inventare…Rifacciano il motore,il telaio e le sospensioni che ancora ce tempo per recuperare il gap…il Campionato e’ lungo…e si puo’ sempre vincere o perdere all’ultima curva…come gia’ e’ successo…Forza Ferrari..

  2. i conti si fanno alla fine per barcellona la ferrari proverà l f-duct e un nuovo diffusore che dovrebbero farci fare un passo avanti

  3. Ti mette le aaaaliiiiiiiii!!!
    La Ferrari dovrebbe provare a versarse un pò nei serbatoi!
    Dai che le “lattine” spesso si rompono facilmente, come affidabilità con la Ferrari non c’è paragone.

  4. LA RED BULL E MOSTRUOSA,MA VETTEL CHE RIFILA QUASI 3 DECIMI AL COMPAGNO E DAVVERO IMBARAZZANTE X QUANTO E FORTE !! ALONSO LI PUO SOLO PULIRE LE SCARPE !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *