Schumi può sorridere

Dopo il primo giorno di libere di Barcellona Michael Schumacher può sorridere. Ha faticato fin qui, ha dovuto attraversare un periodo difficilissimo. Due mesi e quattro gare che hanno messo in crisi una fama acquisita in una vita. Lui, il più grande di tutti (e chi non è d’accordo dia una rispolverata ai risultati) si è ritrovato alle prese con una trama da film dell’orrore. E’ andata molto peggio di ogni più bassa aspettativa, sua soprattutto. Perchè se è vero che probabilmente non immaginava di rientrare e vincere, nemmeno si era visto così indietro rispetto a un compagno, Rosberg, così avanti.

Ha imparato un nuovo vocabolario fatto di promesse limitate e molta amarezza. Si è ritrovato a confronto con la vasca dei pescecani, come sempre accade quando da troppo in alto finisci troppo in basso. Ha ottenuto di guidare con una macchina modificata radicalmente e in molti aspettano, con un piacere quasi sadico, che fallisca anche questa volta.

Per ora non è successo. Non sappiamo se accadrà, ma ci auguriamo di no. Perchè vedere in scena un vecchio attore che non ricorda le battute è uno spettacolo mortificante. Sapere che ha mantenuto dignità, al contrario fa bene al morale. E’ lecito ridere dei dilettanti allo sbaraglio, non dovrebbe esserlo dei grandi.

Quindi il terzo tempo di Schumi è una speranza. Che faccia bene, che lasci in grazia. Quando sarà pronto. Che esca da questo sogno brutto, da paure che non ha mai avuto. Che sorrida per questo terzo, che non è niente ma in realtà è moltissimo perchè per la prima volta gli permette di rialzare la testa. E dopo due mesi di bastonate se la goda per qualche ora almeno, abbandonando quell’aria malinconica, che è più malinconica di chi le ha prese per una vita intera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

27 risposte a “Schumi può sorridere

  1. aldoz non c’è bisogno di commentarti.Fai commenti solo di parte senno non si potrebbe capire la tua,NON,ironia.Vorresti dirmi che quello detto da ayrton non è verita?Apri gli occhi,su!

  2. Ayrton Dice tutta la verita su schumi.Non ditemi che è ritornato per vincere?Per fare la storia?Lui aveva già fatto tutto ma è ritornato solo per le cose che vi cita lo stesso ayrton.Anche uno stupido capirebbe.Dai!

  3. Quoto al 100% albertoschumy. Schumacher come tutti i campioni che hanno vinto tutto e di piu’,era tanto amato quanto odiato: Lo hanno amato tutti coloro che hanno amato e amano questo sport e la Ferrari. Lo hanno odiato tutti coloro che non possono accettare che un uomo, in una sola vita, possa avere e vincere tutto quello che ha ed’ha vinto Schumacher. L’invidia e’una roba squallida e Schumacher (un po come Valentino Rossi e come tutti i grandi che hanno vinto tutta la torta senza lasciare agli altri) se n’e’ attirata parecchia.
    Albertoshumy, mi ricordo ancora una certa mattina in cui la Ferrari con Schumy vinse dopo anni e anni il primo titolo mondiale… con una monoposto traballante ma che aveva gia’i segni del genio nei suoi settaggi, nella sua configurazione.. le tenebre di anni di sconfitte ed’umiliazioni scomparvero grazie al campionissimo!
    Forza Schumy! Lo tifero’ sempre e di certo non saro’io che gli fara’i conti in tasca, tutti i soldoni che ha se li stramerita dato che ad’oggi e’ il re indiscusso della F1 (e per fortuna che parlano i fatti..).
    Spero davvero che oggi possa fare una gran gara ma anche non fosse cosi’, sempre FORZA SCHUMY, per tutte le glorie che ci hai fatto provare da Ferraristi (e Italiani).
    Ciao!

  4. Schumacher ha avuto il coraggio di rimettersi in gioco, non credo che un altro pilota lo avrebbe fatto! voi continuate a fare critiche gratuite senza considerare che è stato fuori dalle corse per ben 3 anni! tornerà ad essere competitivo tra qualche mese e allora vi rimangerete tutte le cattiverie scritte su un uomo che ha fatto la storia della formula 1 e che ha fatto sognare per tanti anni un ferrarista come me! vi ricordo che prima che arrivasse schumy la ferrari occupava le ultime posizioni in griglia! siete poco sportivi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *