Massa chiude il mercato

Stefano Domenicali si è lasciato scappare una notizia peraltro attesissima e quasi scontata. Felipe Massa resterà alla Ferrari per il 2011. Non è stato ancora firmato il contratto che sarà, probabilmente, di un anno con opzione a favore della squadra per il prolungamento nel 2012. La chiusura del mercato rosso chiude in realtà qualche altro capitolo.

Il primo: Massa ha capito che gli conviene continuare da secondo pilota Ferrari piuttosto che cercare altrove, soprattutto in un momento non proprio favorevole visto proprio il rendimento nei confronti di Alonso. E’ una scelta oculata perché guidare una Ferrari è comunque un lusso, sia in termini di prestigio, sia in termini economici. E Massa sa che potrà comunque sfruttare ogni occasione, lasciando al compagno gli onori e gli oneri di un ruolo comunque difficile.

Il secondo: Kubica dovrà cercare altrove. Il che va bene anche a Kubica, perché il polacco arrivando in Ferrari avrebbe chiesto libertà assolute, avrebbe spalancato una rivalità interna inevitabile. Due campioni come Alonso e Kubica non possono convivere facilmente e nessuna squadra alla ricerca di un risultato(come questa Ferrari) può permettersi una conflittualità interna così marcata.

Il terzo: questa decisione farà contento certamente Nicolas Todt, manager di Felipe e, di sponda, Jean Todt, padre di Nicolas e presidente Fia. Nello sport la politica ha un peso enorme, inutile far finta di niente, e guardando avanti, visto quanto accaduto in passato, visti i temi in ballo, i rapporti tra Ferrari e Fia sono da considerare decisivi.

Il quarto: qualcuno ha ipotizzato nei mesi scorsi, per Massa, un futuro alla Barrichello. E’ un’ipotesi non del tutto bislacca. Sia Massa, sia Barrichello hanno e hanno avuto semplicemente due compagni più forti, con vantaggi e svantaggi del caso. La differenza potrà venire dall’atteggiamento di Felipe, se possibile, non vittimistico come fu quello di Rubens.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

21 risposte a “Massa chiude il mercato

  1. Sono contento per Robert Kubica. Merita i galloni di capitano in un team o, al limite, di giocarsela alla pari. In Ferrari questa possibilità non l’avrebbe avuta. Detto questo, possibile che l’esperienza di Webber non sia servita a niente? Fino a due GP fa tutti a definirlo un brocco per scoprire adesso, finalmente, che sa essere veloce quanto Vettel avendo il vantaggio di una freddezza e intelligenza di gara superiore. Certo, con questa RedBull è tutto facile, ma è pur vero che sta dando la paga al più sopravvalutato pilota degli ultimi anni. Massa viene da un brutto anno. Si è trovato un pescecane nel team ed è logico che sia disorientato. Ma una possibilità la merita. A questo punto gli auguro di chiudere la carriera in Ferrari, sperando che si rassegni al ruolo che gli è stato ritagliato e la smetta di fare improbabili proclami. Se avesse voluto realmente giocarsi il Mondiale alla pari con il compagno di squadra avrebbe dovuto scegliere altri lidi (ammesso che questi lidi avessero avuto possibilità di approdo per lui). In ogni caso la sua conferma non la trovo scandalosa, affatto.

  2. Dico la mia:
    1) Essendo stato così vicino ad un titolo mondiale non credo che si accontenti di fare la 2° guida. Credo sia convinto di poter battere il compagno scomodo, il 2008 insegna, altrimneti sarebbe il primo a capire di dover cambiare aria
    2) I contratti in Ferrari possono anche essere rescissi prima, il 2009 insegna, tutto dipende dalla che piega prenderà la rivalita Alonso-Massa che vedo più a rischio che non un’ipotetica rivalità Alonso-Kubica
    3) Questo è il punto chiave. La ferrari ha chiuso malamente con Jean Todt e ha preso il suo peggior nemico Alonso. Massa è l’unico elemento che, per mezzo del suo manager Todt Jr, poteva evitare una guerra totale Ferrari/Fia. Ricordo che Montezemolo era il capo-cordata del campionato alternativo…
    4) Sacrosanto.

  3. @ Bay-82

    Si mi sono espresso male…..non intendevo che Todt remasse contro ma che comunque Massa poteva godere di un occhio di riguardo in più dato i rapporti padre-figlio e sono daccordo con te che soprattutto oggi è fondamentale stabilire delle gerarchie onde evitare dispersione di punti e lotte intestine che dopo 6 gare sarebbero dannose…..certo che con macchine come le RED BULL ci si può permettere anche di avere due piloti “alla pari”……..per il momento……

  4. @ kaarlt
    Raikkonen lo aveva scelto proprio Jean Todt, quindi non credo che proprio Todt abbia “remato contro” Kimi per fare un favore a Massa.
    La scelta di cacciare Raikkonen per prendere Alonso è stata presa dalla dirigenza post-Todt (Domenicali-Montezemolo); io credo che l’errore (a prescindere dai piloti) sia stato quello di non definire delle chiare gerarchie fin da subito (soprattutto nel 2008).
    Oramai il mondiale è talmente tirato che i top team, secondo me, per vincere devono necessariamente puntare su di un solo pilota.
    Ora in Ferrari lo hanno capito e Massa andrà a fare il Barrichello.
    McLaren e Red Bull non lo hanno ancora capito e questo è secondo me il motivo per cui Alonso è il candidato numero 1 per il mondiale.
    Ciao!

  5. Bè non ci sono dubbi che la Ferrari abbia sbagliato a gestire le gerarchie tra Raikkonen e Massa anche perchè l’ombra di Jean Todt era sempre presente con il figlio a gestire direttamente Massa…….e quindi lo stesso Raikkonen ne ha pagato le conseguenza……..d’altra parte la Ferrari stessa vorrebbe riaprire un “ciclo Schumacheriano” con Alonso quindi l’altro pilota deve essere OBBLIGATORIAMENTE un N° 2 !

  6. Mah!! Boh! Uff!! sempre la solita storia. un pilota mediocre che ha il c… la fortuna di intortare le persone giuste, si trova a guidare una delle migliori macchine del lotto. Altri, che hanno gli zebedei più grossi di lui girano con le carrette!!!! rischiando il tutto per tutto pur di farso notare! Ha ragione Terruzzi parlando di politica ed in più la politica dei soldi e dei raccomandati!!! Mah…Boh…Uff!!!

  7. piazza1964 il mondiale lo ha perso per colpa sua… giocare al giro giro tondo a silvestone, l’incidente alla prima curva di melburne, e il testa coda in malesia???

  8. io mi incazzo perchè potevano tenerlo no 2 anche quando c’era Raikkonen e oltre al 2007 la ferrari avrebbe vinto il titolo piloti anche nel 2008 e se invece di rinunciare a sviluppare questa macchina che tanto è era ugale visto come sta andando potevano arrivare terzi nel costruttori e guadagnare un po’ di soldi, poi gli dicevano caro Raikkonen ci servono i soldi di Santander datti pace. secondo me sarebbe stato un po’ tutto diverso.

  9. Non capisco le persone che si inkazzano perchè la Ferrari conferma Massa per un altro anno…….ma lo capite che la Ferrari ha bisogno di un N° 2 o no? il Team deve essere costruito per Alonso e quindi non c’è spazio per un altro pilota vincente e nuessun pilota vincente vorrebbe mettersi in discussione con un Alonso…….volete vedere gli italiani sulla Ferrari??? Ma a fare cosa??? Il N° 2 ancora??? Ma vi ricordate la fine di Fisichella???? Alla Force India era un DRAGO e alla Ferrari ha chiuso la carriera……MA PER FAVORE !!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *