Azione e reazione

L’impennata messa sull’asfalto dopo la bandiera a scacchi è un segnale. Trattasi della replica alle complicazioni della vigilia. Valentino Rossi cerca di viaggiare sopra ai problemi e prova e spostare il limite un po’ più in là, già dal venerdì.

Una situazione inusuale per lui, così come è inusuale ciò che si ritrova ad affrontare in questa stagione anomala. Dolore prima di tutto, un male – quello alla spalla – subdolo e “bastardo“, mai provato prima dentro 15 stagioni in giro per il mondo.

Poi la concorrenza, nel senso di Jorge Lorenzo, pronta a rubargli la scena nel parco giochi preferito. Così Valentino ha provato a marcare subito il territorio, tanto per chiarire il concetto. Azione e reazione insomma.

Certo Lorenzo continua a mettere paura con un passo impressionante in proiezione gara, ma là davanti per ora c’è il timbro di Rossi, anche se di venerdì è come se fosse impresso sull’acqua.

Azione e reazione ancora. Dopo 7 minuti Stoner finisce nella ghiaia, una caduta stupida, roba piccola all’apparenza. Ma la scivolata basta per riportare vicino al livello zero il morale di Casey. Uno che di venerdì, dopo 7 minuti, era abituato a viaggiare con un secondo abbondante di vantaggio sul resto del gruppo.

Ora Stoner chiude il suo venerdì lontano dal vertice, con gli occhi persi nel vuoto e senza sorriso. Valentino e Casey. Reazioni differenti ad azioni negative.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

23 risposte a “Azione e reazione

  1. Ho letto dell’infortunio di Vale.
    Un calciatore più o meno per un infortunio del genere sta fuori 6 mesi, lui quanto potrà star fuori? 3 mesi?
    Perderebbe 6-7 gare.
    Ma l’errore che ha commesso, lo ha fatto perchè ha esagerato a gomme fredde?

  2. x skyslater:
    Stoner ha saputo affrontare momenti più difficili.. ma ti ricordi come? scapperà in Australia col mal di pancia anche stavolta?
    Non hai ancora capito che non é niente di più di un buon pilota e che ha vinto solo in un anno che definire “strano” é ancora poco?
    Sei libero di tifare chi vuoi, ma un po’ di sportività, cosa di cui difetti, non ti farebbe male.. Nella vita c’é sempre chi é più bravo/forte di noi.. bisogna saperlo accettare senza parlare sempre e solo di fortune e complotti..Ma tu sei di certo il tipo che, se prendevi 4 ed il tuo compagno 8, davi la colpa al professore, senza renderti conto che eri, e sei, un somaro.

  3. Sono al 100% d’accordo con torex100.
    Nessuno è obbligato a leggere ciò che si scrive di Rossi e visto che in tutti i blog si parla di lui con relative foto e a voi non piace, provate a frequentare quello del calcio, magari vi trovate più a vostro agio e vi divertite di più a commentare.
    Abbiamo un pilota che ci invidia tutto il mondo e voi che fate? Siete capaci solo di criticarlo solo perché batte il vostro beniamino o che se ne parli poco e che sicuramente è pure straniero e credo anche che quando vince vi emozionate a sentire il loro inno mettendovi pure la mano destra sul cuore!!!.
    Biaggi non mi è particolarmente simpatico, ma come potevo non tifare per un pilota e moto italiana in terra americana!!!…e poi, quell’inno nazionale sentito per ben due volte!!! CHE GODURIA!!!
    Continuate a criticare i nostri giornalisti e commentatori perché sono di parte e non fate caso ai commentatori stranieri che fanno la stessa cosa con i loro piloti.
    La cosa che mi sorprende di più è il vostro egoismo, pretendere di commentare negativamente e a volte offensivo un pilota che è giudicato al 90% della popolazione l’orgoglio ITALIANO….. E lamentarsi pure delle repliche in sua difesa!!!!… io voglio credere è convincermi che la maggior parte di queste persone non sia ITALIANA…….altrimenti…….altrimenti…..verrebbe da piangere.

  4. Bravo! 😀 Vedi che ti rispondi anche da solo?Sei un fenomeno!Ritirati che parli criticando solo di rossi!
    Parli tanto dei commenti profondi ma ultimamente quelli che leggo dei tuoi parlano del 90 % di rossi.Io non saprei cosa dirti.Fatti curare se hai bisogno di aiuto 🙂 seriamente.Preferisco lavorare ai fornelli o sul cubo che passare una vita a rosicare per rossi. 😀
    Dai,su!Rossi non è la tua vita!Cerca di trovare in rossi anche la parola spettacolo!Divertiti senza pensare sempre a presunte brogli di rossi & co.Viviti la motogp senza rievocare di continuo il passato!Riesci?Hai bisogno di aiuto?Ricorda,io son sempre qua 😀

  5. sig.Budel, non si preoccupi che Casey ha saputo affrontare e superare prove e periodi anche più difficili di questo e presto tornerà a dar paga a tutti questi “presunti” campioncini della domenica! 🙂
    tra l’altro, l’unico giorno che conta è quello della gara, dove ci sono i punti in palio….quindi che vada anche fortissimo il 46 o il 99 ecc…ecc… non importa, domenica la freccia rossa, la moto numero 1 del mondo, la mitica DUCATI, si riprenderà il posto che gli compete insieme al suo grandissimo Cavaliere!!!
    Forza Casey e sempre Viva la Ducati!!!
    😀 😀 😀

  6. EmisKilla
    che pensiero profondo ,e che personalita’,le tue idee avanti tutta e’???
    ma cosa vogliamo sperare, ormai e’ radicata anche nei bambini non resta che attendere 2 stagioni e poi si ritorna alla normalita’

  7. Ma chi sono tutti questi utenti saltati fuori ultimamente contro rossi? :S
    Che non siano doppi account di devastoner?O anche tre o perchè no quattro?
    Certo che fa stranezza.Dove abito io sono tutti tifosi di rossi.A milano la stessa cosa.Se chiedo ad uno chi conosce della motogp risponde valentino rossi. 😀 Punto!Gli altri stiano al loro posto a rosicare. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *