La zavorra di Lorenzo

Il fantasma di Vale si è fatto sentire subito. Già perchè il grande assente del Mugello ha condizionato il rendimento di chi al Mugello ha corso davvero.

Partiamo da Jorge Lorenzo. Senza Rossi tutti gli hanno assegnato il mondiale con 14 gare di anticipo sui titoli di coda. Insomma un pronostico che suona come un imperativo categorico. Roba che per Jorge si è trasformata in una zavorra accessoria dentro i 23 giri macinati nel parco giochi di Valentino. Continua a leggere