La bella vita di Jorge

Che Lorenzo sia un fuoriclasse è evidente. Che sia avviato verso la conquista del titolo mondiale è palese. Che stia sfruttando una condizione favorevole è altrettanto chiaro. Meglio dirlo, per fare punto su un momento chiave del 2010. Giorgino ha dominato a Silverstone. Con merito, intendiamoci. Ma va detto che dopo aver perso Rossi, fuori causa per l’incidente al Mugello, Lorenzo si è trovato a correre quasi in solitudine. Per mesi abbiamo parlato, lo scorso inverno, di una sfida a 4, pensando a questa stagione di gare. Bene, dei quattro, all’appello inglese, ne mancavano ben tre. Valentino, come detto, più Pedrosa, protagonista di due cadute che lo hanno debilitato e rallentato in gara; più Stoner che pare preso da un orbita ombrosa capace di cacciarlo lontano. Continua a leggere