A moto pari…

I messaggi che la corsa catalana ci ha mandato sono molteplici e chiarissimi. Dal punto di vista tecnologico e prestazionale puro le tre marche principali che si sfidano sono a livelli altissimi per ciò che il limite dei consumi, le gomme e la cilindrata consentono di fare.

Honda, Yamaha e Ducati hanno reso il discorso sulle velocità massime qualcosa di completamente inutile. Era evidente che una vera superiorità in rettilineo non c’è più.

Non è più ciò che può spostare l’esito delle corse. Plafonata quella, plafonate le gomme su livelli prestazionali imbarazzanti, i piloti del motomondiale si misurano su piani nuovi e diversi. Quello del Montmelò aveva tutta l’aria di essere il Gp in cui Stoner o Pedrosa, oppure Dovizioso potevano mettere in difficoltà Lorenzo. Potevano. In teoria.

Le differenze sul passo non erano indecenti. I primi giri li tenevano vicini. Lorenzo per qualche chilometro ha dovuto pure guidare impiccato. Ma non ha sbagliato, mai. Sono sette gare che non sbaglia, mai. Gli avversari invece, macchè… Quando arrivano al punto di svolta sbagliano. Era cresciuto Stoner, era tornato bello nervoso come fa lui quando funziona. Lungo.

Era partito a missile Pedrosa, lungo. Poi una bella rimonta sì, ma davanti erano già fuggiti Lorenzo e Dovizioso. Dovizioso, ecco, lui ci ha provato. Ha dato fondo ad una dose di fantasia che di solito non scomoda dal repertorio. Ci si è steso, ma ci ha provato, se non altro.

Lorenzo ottiene lo stesso risultato di quando va in fuga spingendo, lasciando stavolta che gli avversari si selezionino da soli, in staccata, in curva, andando per ghiaia. Siccome la Yamaha, che è una moto eccellente, non gli fa perdere tempo nella messa a punto, significa che un po’ è lui che si adatta. Al
momento è il suo valore aggiunto. Il segno di una svegliezza che coglie pochi e in pochi momenti. Che piaccia o no il supertalento senza la supertesta fa solo metà del lavoro.

Per questo, scusate, il grande assente manca di brutto a queste corse. E che si rimetta alla svelta, è ciò che vogliono tuitti. Perché è ancora il pilota, l’unico in questo momento, che con Lorenzo può confrontarsi ad armi pari, a moto pari, a gomme pari… a testa pari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

114 risposte a “A moto pari…

  1. Io francamente discuto con te e tutti quelli che ci devono ripetutamente rompere le P..lle don Rossi! Ma pensi che alle persone presenti su questo blog interessi davvero se Rossi non paga le tasse, se va a trans e se si fume cannoni in estate sulla sua barca sicuramente non denunciata?? CHI SE NE FREGA!!! qui ci sono persone alle quali piaccio le corse, le darepate e chi ci da del Gas a manetta, sembra che dobbiate per forza smontarci il nostro “mito” (per dire)!!! Dite le vostre opinioni ma non siate ridicoli e logorroici…siate per lo meno rispettosi per i fatti che non vi riguardano.

  2. Copia incolla do MAMO11 analisi perfette . Grazie e buon anno Bah qua credo che si stia esagerando da una parte gente che difende Rossi in quanto evasore (qui cadiamo veramente in basso, basti pensare che ora il soggetto è in causa con l’avvocato perchè non gli vuole saldare la parcella!) Insomma un pò ladro è altrimenti se non sei colpevole la multa non la paghi e non vai neanchè in tv con il pigiamino a righe… Se poi vogliamo discutere la manetta bhò io notoriamente non tifo rossi e se è seppur vero che ha sempre avuto moto ufficialissime e tecnici superlativi e possiamo pure metterci che gli avversari di oggi non valgono la metà di quelli di ieri, bisogna ammettere che lui raramente a fallito, 9 titoli forse non li vale ma 4 o 5 si! e questo cmq volente o nolente lo annovera tra i più grandi di sempre…

  3. @cabins20: “Certo che per voi di Italia 1 è un bel guaio visto che i quattordicenni o giù di li, non vi seguono più”; no comment!!!

  4. Il mio post non voleva assolutamente essere offensivo nei confronti di legittimamente “TIFA” rossi.
    Rileggete e capirete. Volevo solo evidenziare come gli ascolti siano calati con la mancanza di rossi. I tifosi prestati dal calcio al motociclismo, fanno la differenza. Ho evidenziato inoltre la poca sportività e obbiettività di chi commenta-tutto qui.Poi se volete provare a mettere rossi su qualche cancello che guidano i suoi colleghi e magari mettete Ben Spies sulla m1 di rossi , allora capirete il vero valore del pilota rossi…come uomo il valore lo ha già preso all’erario

  5. ancora? Possibile che ti dico che devi smettere di giudica e ribadisci sto concetto di chi è più o meno forte? Non ha nulla a che vedere con quello di cui parliamo. Ed io quando ti dico che so più di t circa le moto, sto facendo un esempio, ed ho messo nella catena Iannone (e sicuramente non c’è bisogno di arrivare fino a lui per trovare qualcuno che ne capisca più di me e di te di moto): è solo per farti capire (ma è piuttosto ardua visto che ti ostini a ribadire sto concetto di chie è più forte di chi e di chi ha più diritto di giudicare gli altri) che ognuno può supportare chi vuole non per questo essendo meno competente di altri: chiaro adesso?

  6. Non sto cercando di farti cambiare idea sul fatto che Rossi sia più o meno forte di altri, tu stai cambiando discorso: io ti sto dicendo che la devi smettere di giudicare gli altri sulla base di una tua presunta superiorità. Tu valuti la mia competenza… e sulla base di quali parametri? Chi sei per farlo? E poi questo VOI VI SENTITE CHIAMATI IN CAUSA? Smettila di trattare dei simpatizzanti o dei tifosi come una mandria.
    Dai OnlyCRF, tu sei uno di quelli che se prova una moto in pista non sa neanche accenderla probabilmente, quindi lascia stare sti discorsi e magari prova una moto dai: ti sfoghi andando veloce e vedi che non hai più bisogno di srivere stupidate

  7. @onlyCRF ancora con sta storia che ne hai viste tante? E chissenefrega? Questo non ti da diritto di insultare coloro che supportano un determinato pilota. Non ti piace Rossi? Benissimo, fai tifo per un altro, ma non disprezzare chi lo tifa (perché questo è quello che fate tu e cabins). Io non do del frustrato a chi ha un’opinione diversa dalla mia, ma a chi si crede su un piedistallo, solo peché probabilmete più maturo di altri nel forum, e sputa sentenze circa le competenze in ambito motociclistico. Il mio discorso non è per sostenere che Rossi sia il più forte di tutti i tempi(cosa che sostengo, effettivamente, e nel circus del motomondiale lo sostiene più di una persona) ma per evitare di leggere questi giudizi idioti circa i tifosi o pseudo tali. Il fatto che uno abbia 50 anni o 20 poco importa in termini di competenza. E cmq ti ricordo che i tifosi o sostenitori o simpatizzanti di Rossi, non sono tutti 14enni con il Buster (o Booster come diavolo si scrive). Probabilmente io a 34 anni capisco molto di più di moto da competizione di quanto non ne capisci tu a (chissaà?) 50 (poco importa il dato vero)? E guarda un pò Iannone, decisamente più giovane di me, o un “qualsiasi” pistaiolo del CIV ne capisce enormementepiù di me: quindi? Se uno di questi simpatizz per Rossi è un idiota?

  8. Di fatto quando siete alle strette…vi date al vittimimo. Avete sinceramente disgustato! ogni articolo è inquinato dalle vostre fesserie…è un vero peccato perché siamo legati dalla stessa passione e si potrebbe avere di più!
    Contenti voi…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *