Sorpasso e polemiche… da bar

Giro 49 del Gran Premio di Germania. Massa alza il piede Alonso passa. Sequenze buone per alimentare le discusssioni da bar, per agitare l’animo dei moralisti da un colpo e via. Per farsi un’idea di quanto accaduto occorre un’analisi lucida della corsa, prendere in considerazione chi alla Ferrari può davvero lottare per il titolo. Partiamo dall’inizio. Al via Vettel rischia di spiaccicare Nando contro il muretto. E’ la manovra che spiana la strada a Massa. Felipe tiene botta, ma Alonso alle sue spalle viaggia come un treno e ovviamente si aspetta l’aiutino dal compagno di squadra. Da Massa l’aiutino non arriva e allora ci deve pensare il muretto box.
D’accordo, la successione degli eventi è stata piuttosto goffa con messaggi cifrati via radio buoni per lupetti e boy scout, ma l’obiettivo seguiva una logica ben precisa, nel senso del bene della Ferarri.

Il concetto è scritto in neretto sul contratto che Massa ha rinnovato da poco e a questo punto viene da chiedersi il perché del prolungamento in questione. Insomma Felipe deve essere al servizio della squadra e evitare atteggiamenti da vittima come quelli esibiti a Hockenheim, compreso il plateale via libera ad Alonso. Sorprende che a criticare la Ferrari sia parte del gruppo che utilizza metodi identici. Chiedere informazioni sull’argomento a Mark Webber oppure indovinate cosa significa il messaggio via radio “attento ai consumi di benzina”. Ecco, nella forma alla Ferrari sono stati poco furbi, ma la sostanza è la stessa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

2 risposte a “Sorpasso e polemiche… da bar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *