Nove derby

Qui a Brno, in questo scampolo di lavoro in mezzo alle vacanze della gente del paddock e delle vostre, è come se fossimo tutti accalcati in Piazza San Pietro ad aspettare la fumata, rossa, rossa e gialla, scontata e prevista per domenica pomeriggio dopo la gara.

Un annuncio, che già sappiamo, chi si è visto si è visto e amen. Errore! Errore grave mettere una pietra sopra al 2010 sognando California per la prossima stagione. Continua a leggere

Bastardi dentro

Che l’ultima schumacherata sia andata ben oltre il limite non c’è dubbio. Non si sarebbe parlato di bandiera nera, squalifica per Spa, ecc. Ma è altrettanto evidente che per fare quel lavoro – e farlo a certi livelli – sia richiesta una caratteristica precisa: essere bastardo fino al midollo. Non siamo ai livelli del pugilato, dove oltre alla tecnica in curriculum è ben visto qualche anno di galera, ma neppure troppo lontani. Continua a leggere

O’ scugnizzo Vettel

Mai come in questo periodo di furbetti (sportivi e non) fa piacere la vittoria di un non furbetto come Webber, pezzo di pane fatto pilota, capace di mettere sull’asfalto un ritmo di gara da zittire tutti, noi compresi. Ribadisco, comunque, quanto detto altre volte: Marc ha il carisma di un gregarione tagliato giù con l’accetta, niente di personale, ma sa anche trasformarsi ogni tanto in un fuoriclasse puro. Continua a leggere