E’ finito, si ricomincia

Valencia è stato qualcosa di più del solito ultimo giorno di scuola. Valencia è stata piuttosto un’occasione per dare libero sfogo ai buoni sentimenti dopo un anno di rabbie, rivendicazioni e tigne qua e là. Rossi, dopo aver fatto terzo,  e i suoi hanno detto bye bye baby alla Yamaha che è stata senza dubbio per loro, tutti, la miglior avventura della carriera.

Ripensando a quanto tesi fossero diventati i rapporti una volta che la Yamaha aveva fatto capire di voler investire su Lorenzo era più facile immaginarsi un addio truce e incavolato invece che questo saluto nostalgico che pare persino un arrivederci. Così la maglia che omaggia più che la casa la moto M1 diventa un gesto signorile che non arriva nemmeno a chiudere la porta su un eventuale ritorno di fiamma in futuro.

Stoner ha fatto più o meno lo stesso con la Ducati. Erano davvero recenti le sue dichiarazioni che suonavano come una mancanza di gratitudine, sono diventati recentissimi i suoi onesti mea culpa in cui dice che la moto era a posto, che è stato lui a sbagliare troppo. L’adrenalina se ne va insomma, lasciando spazio alla nostalgia e alla curiosità per le nuove avventure ormai avviatissime. Rossi in Ducati, Stoner in Honda, per una diretta televisiva da martedì mattina che documenterà i loro primi chilometri. Nessuno prende sul serio questo test, si dice. Si dice anche che sia solo una maniera di conoscersi, problema che non riguarda Lorenzo ancorato alla Yamaha ormai sua del tutto.  Ma…un po’ per come è fatto Lorenzo, un po’ per come conosciamo Rossi e Stoner, il cronometro che l’hanno già in tasca tutti e scotta pure un bel po’. Benvenuto 2011.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Una risposta a “E’ finito, si ricomincia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *