La Renault e i 7 nani

Un bel sorriso…click. Al capitolo foto di gruppo, poche storie, vince la Reanult a mani basse.
Chi si azzarda infatti a sfidare un popò di squadrone? Sono sette (sette!) piloti: due titolari, e va bene, più un bel cinque panchinari. Ora: come ben sappiamo, non ci sono i test, vietati durante la stagione, quindi cosa diamine mi combinano sti giovani di belle speranze dalla mattina alla sera? Oltre alla foto di gruppo, dico. Che già ha i suoi bei sbattimenti: e pettinati, e sorridi e mettiti in posa e risorridi.

Va bene. Dopo di che? Citiamolo allora questo quintetto base della panca: c’è l’altisonante Bruno Senna (gentilmente allontanato dalla Hrt), c’è il Lapo del paddock Romain Grosjean (25), noto soprattuto per essere fidanzato con una meravigliosa giornalistina della tv francese (magari nel frattempo si sono mollati, sai mai) più che per i 7 Gran Premi corsi nel 2009  con la Renault, poi vai con il 23enne ceco Jan Charouz (ex World Series e AutoGp), il quasi 30enne onomatopeico cinese Ho-Ping Tung (Gp2 e un test in Indy), il 29enne malese Fairuz Fauzy (Gp2 e collaudatore Lotus 2010) a chiudere il folcloristico elenco di nomignoli.

Detto che di sette ce n’è uno buono, Robert Kubica (e non se ne abbia  l’altro titolare Petrov), la squadra nera piazza comunque la firma sul primo record dell’anno (e della storia), con un effetto Leone di Lernia che l’importante è comparire in foto, tutto il resto è noia. Bene, bravi, cheese.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

2 risposte a “La Renault e i 7 nani

  1. I definitely desired to deliver a quick concept to thank you for the nice tips and hints you’re posting on this website. My time-consuming internet appear up has now been rewarded with helpful strategies to exchange with my family and friends. I ?d claim that we readers fact are truly blessed to dwell in a helpful community with incredibly some great individuals with insightful points. I really feel really grateful to get discovered the webpage and appear ahead to a lot of additional entertaining moments reading right here. Thanks a good deal again for a good deal of things.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *