Il lato debole

Anche questa Red Bull così ben fatta, talmente ben fatta sul fronte aereodinamico da risultare imprendibile senza utlizzare il kers, ha un punto debole: il kers. Come dimostrato dall’inconveniente accaduto sulla macchina di Webber durante le qualifiche malesi. Un inconveniente taciuto ma grave al punto da costringere i meccanici ad un delicato lavoro attorno alla macchina con il consueto corredo di guanti e mascherine speciali. Dunque, su questo minuscolo tallone d’Achille dovrà lavorare chi insegue, a cominciare dalla McLaren che qui ha ridotto il distacco in qualifica (non altrettanto, crediamo, accadrà in gara), per finire alla Ferrari, attualmente molto lontana proprio in termini di efficienza aereodinamica. Continua a leggere