“Ho visto Maradona”

Qualcuno sulle tribune del Montmelò il motivetto l’ha accennato, con tanto di “Mi batte il corason” e “Mamma, mamma, mammam, innamorato son”. Perché, pensatela un po’ come volete, ma avere Maradona, quando le cose vanno male, aiuta. Eccome se aiuta. Palla a lui e lì tutti a guardare. Un dribling di 4 km e sei per buttar dentro di piatto sinistro un golaso che quel Fernando De Napoli di Felipe Massa neanche si sogna.

Il pibe della Rossa dalla Rossa tira fuori quello che non c’è e arriva a solleticare la coda di Hamilton: tre millesimi tre e il terzo posto era roba spagnola. Il tutto con un giro in apnea tranquillamente al di là dei limiti della fisica, dopo aver ribaltato l’assetto di una Ferrari definita, dallo stesso Fernando, “Inguidabile” nelle libere di due ore prima. Insomma, Diego che ti risolve la partita, magari in casa quando i tifosi lo incitano dalla mattina alla sera, magari in una delle ultimissime occasioni per provare a non perdere un treno blu e giallo, dannatamente lanciato verso la fuga.

Alonso, come si dice, era già impiccato nella Q2, stando alle confessioni del suo clan: come abbia fatto a limare in Q3 altri nove decimi dal suo tempo, non è lecito sapere per noi automobilisti mortali. E poi fa niente se fa il finto modesto dicendo che un giro così non gli verrebbe più, neanche a provarlo 20 volte.

Diego Fernando Maradonso si schioda dalla quinta posizione in griglia alla quale era cementato dall’inizio dell’anno e ora punta alla gara. Dove ripetere per 66 volte il giro di ieri potrebbe essere difficilotto anche per un extraterrestre come lui. Ma come sanno bene sulle tribune di qui, quanto un fuoriclasse si esalta per l’aria di casa c’è da aspettarsi di tutto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

15 risposte a ““Ho visto Maradona”

  1. Ok, vi posso dare ragione sul fatto abbia fatto un gran giro in qualifica, ma non capisco come si possa esaltare un giro, e dico uno, quando in gara c’è ne sono da fare 66.. e tornando al campionato scorso, alonso era in lotta nel mondiale fino all’ultimo solo perchè le redbull avevano buttato almeno 5 vittorie nette.. io credo che un pilota vada esaltato alla fine di una gara, o addirittura alla fine di un campionato. Se alonso riuscirà a vincere una gara quest’anno, sarò il primo a dargli del maradona… Saluti a tutti!

  2. certo che non c’è mai limite alla decenza.
    sono il primo a dire che alonso abbia fatto un bel giro, ma qui come al solito si rasenta la follia.
    se non era 4° posto era 5° dal momento che per quanto poco competitiva la 150 è cmq la terza macchina del lotto. la mclaren ha risparmiato un set di morbide altrimenti è ragionevole pensare che button si sarebbe ripreso la posizione. e a quel punto si sarebbe parlato ugualmente di miracolo di maradonso?? (rotfl. questa è davvero epica. mengo sei il number one).

  3. Perfavore,non diciamo blasfemie.La ferrari non è un cancello.Sicuramente in casa mclaren avevano ancora 3-4 decimi di miglioramento perchè il loro distacco si attesta sul mezzo secondo ma vorrei precisare che se alonso è cosi osannato per quel giro che ha fatto è solo grazie a massa,che,appunto è un cancello.Io mi vergognerei a prenderle sempre dal mio compagno di squadra…
    Button sarà pur un paracarro ma intanto è sempre li vicino ad hamilton,fate voi.
    @Ayrtonforever Beh,io mi godrò la lotta interna di casa osterreich per la vittoria,tu invece?Speranza di un podio che non arriverà o del,come di consueto,5 posto? 😀
    Dai che mancano due ore!La F1 sarà pur diventata un obrobrio ma è pur sempre la F1:bella!

  4. Sono estasiato dall’appropriamento del “Diego Fernando Maradonso” (non sono napoletano).E concordo pienamente che quello che ha fatto vedere ieri Alonso è stato qualcosa di straordinariamente eccezionale.Un pilota che con una vettura inferiore di 2 secondi al giro, tira fuori dal cilindro un giro di questo genere, è solamente un fuoriclasse, degno (almeno per questo periodo di magra) del miglior Gilles, Ayrton e Michael. Tutti gli altri piloti, oggi sono uno o due gradini sotto. Date ad Alonso una macchina un pochino più veloce, e lui la trasformerà in un missile. FANTASTICO!!!!

  5. Signori antirossa e antialonso, l’articolo é giustamente un riconoscimento ad un giro in Q3 eccezionale di Fernando.Concordo che i problemi della Rossa restano, ma…avere un nr10 con classe, chiamiamolo Maradona o come volete, aiuta eccome.
    Sia per il morale della squadra e sia per far capire che con qualche decimo in meno di gap,con una Ferrari leggermente piu’ competitiva, Alonso c’e’ sempre e puo’ lottare per il mondiale, sempre.

  6. allevale io penso invece che questo articolo sia più che significativo Alonso ha fatto un giro strepitoso con una Ferrari ancora una volta al di sotto delle aspettative una Ferrari inferiore non solo alle Red Bull ma anche alle Mc Laren ed è un mistero come Nando sia riuscito a fare un giro così. Fatto stà che Alonso è un fenomeno è il più forte del Circus e l’anno scorso lo ha dimostrato con una Ferrari non competitiva l’ha portata al primo posto fino all’ultima gara e avrebbe vinto il mondiale se non l’avessero chiamato ai box.E’ facile per Vettel vincere con quel bolide qualsiasi pilota vincerebbe con una macchina che va 1 secondo più forte delle altre non scherziamo.

  7. Da tifoso “RedBullista”(suona male,lo so) posso solo fare i complimenti ai miei amici ferraristi che sono migliorati. : )
    Dal 5 posto al 4 posto non è cosa da tutti.Poi,quando sotto al sedere hai una ferrari!E poi quando subisci ben 1 secondo di distacco!Non è cosa da tutti!Comunque sia domani sarà una gara bellissima!Sarà uno spettacolo tutto webber-vettel! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *