Solo Loris…

C’è sempre stata una gran delicatezza nella sua furia. Ci sono occhi buoni, vispi e furbi nel suo sguardo. C’è una gran sensibilità per il prossimo nel suo individualismo. C’è l’annuncio del ritiro, ora, per Loris Capirossi. Non è solo una pagina che gira. È qualcosa di molto più grande. Tra sei gare saremo un po’ più vecchi e un po’ più soli in questo paddock che è stato il suo paese per 20 anni. Loris in 20 anni ha bucato almeno tre ere, viaggiando dal motociclismo semplice e rustico fino a questo, più ricco ed esasperato. Vinceva il suo primo mondiale, a 17 anni, che molti dei piloti di oggi non erano neppure nati. Continua a leggere