Domande e risposte

Secondo voi, Alonso sarebbe campione del mondo con la Red Bull? La risposta è sì, al cento per cento, valutando non gli umori, le simpatie o altre sciocchezze di successo (ma c’è ancora qualcuno che pensa ai soldi Santander come additivo per la sua carriera? Oh gesù…).  Alonso sarebbe campione del mondo perché il suo rendimento in pista è altissimo, cosa che si misura, ad esempio, comparando gli scarti tra il suo miglior tempo sul giro in gara e la totalità dei giri; comparando questi dati a quelli forniti dal compagno di squadra, eccetera eccetera.
Dati, in Formula 1, per fortuna ce ne sono moltissimi a disposizione. Secondo voi Schumacher sarebbe campione del mondo con la Red Bull? Non è detto. Perché il suo rendimento, visto globalmente, non pare altrettanto smagliante. Perché forse avrebbe qualche problema con Rosberg, più accreditato di lui se valutiamo le ultime due stagioni. Il che significa anche che Schumi, con la Red Bull, sarebbe un candidato credibilissimo per il titolo. I due esempi sono una forzatura per produrre una riflessione.

La macchina e il suo valore costituiscono un elemento decisivo per misurare chi guida. Vettel non ha particolare merito sul lavoro di sviluppo della Red Bull perché ormai questo ruolo è limitatissimo. Ma evidentemente Vettel fa un gran lavoro giorno per giorno con i suoi per portare in pista una macchina che conserva il proprio valore. Per la stessa ragione Alonso non può cambiare il destino di una macchina carente. Ma può migliorare giorno per giorno le condizioni in cui questa macchina si presenta in pista. Lavorando non in galleria del vento ma su altri versanti, non ultimo quello che riguarda il clima interno a un gruppo di lavoro.

E’ in queste aree, assai complesse, che va cercato qualche lume per comprendere e giudicare vincenti e perdenti. E’ evidente quanto sia più smaltato il talento di Hamilton rispetto a quello di Button. Ma si vede anche quanto Hamilton, per una serie di ragioni, fatichi a far fruttare ciò che ha in mano, rispetto al compagno. Il quale diventa più redditizio, certamente, ma non per questo più capace di produrre un acuto al pari di Ginetto.

Insomma, non basta guardare gli ordini di arrivo per dare del somaro o del genio a un pilota, altrimenti restiamo sempre al palo, restiamo qui ancora oggi a trattare Raikkonen come un genio, cosa che, francamente, fa ridere persino lui, il Kimi, ecco.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

45 risposte a “Domande e risposte

  1. Pingback: Risposte e domande | Sportmediaset - Il Blog di GRANDPRIX

  2. Cattiveria gratuita. Tirare fuori il nome di Kimi a sproposito ogni qualvolta si voglia far scalpore, non è elegante. Per nulla.

    Saluti

  3. veramente si rimane senza parole leggendo certi commenti
    la rabbia che ha ancora una buona parte di tifosi contro alonso è semplice
    da spiegare
    1) alonso ha battuto shumacher che guidava una ferrari con una benneton
    lasciate perdere il mass dumper che è stato regolare fino a metà campionato adirittura è stato provato sia da mclaren che dalla stessa ferrari ,e comunque alonso il campionato la vinto anche quando il mass dumper sotto forti pressioni della ferrari è stato tolto.
    2 alonso entrando in mclaren come prima guida si è ritrovato ad essere quello che fa gli assetti macchina per poi doverli passare ad un pivello di nome hamilton ,per quel che riguarda la spy stori non è certo colpa di alonso se un ing .mc ha fatto il gioco sporco con un ing ferrari.
    e una volta messo con le spalle al muro dalla federazione ha detto semplicemente la verità .
    riguardo ancora a quell’anno in mc hamilton apoggiato da tutta la squadra che ha boicottato alonso in tutte le forme possibli non è riuscito a fare un punto in più di alonso
    attualmente hamilton ha meno punti di button che nel 2009 quasi perde il mondiale da barrichello tanto per renderci conto dei valori in campo .
    alonso attualmente non ha rivali con una macchina decente anche con una mclaren vencerebbe il mondiale.e questo lo dico vedendo la posizione che ha nella classifica con una macchina che gira mezzo secondo meno di red bull e mc.

  4. ma cosa c’entra l’ultima frase me lo dica Sig. Terruzzi??!!! e dopo fà anche l’offeso.. si tenga il suo dio (volutamente con la minuscola per non offendere l’onnipotente) Alonso che alla fine di mondiali con la rossa non ne ha vinto nemmeno 1!!! Ricorda quando parlava della spy story? e del mass dumper??? è come se nel calcio una squadra giocasse in 15 contro 10…Faccia il giornalista per cui credo sia sempre stato apprezzato e quindi cerchi di restare obbiettivo… spero per Lei che il buon Kimi non torni in F1 con la red bull come si vociferava..sennò il culetto di Alonso sarebbe come il colore dell’auto…

  5. Concordo con Paolinorm..la redbull si guida da sola..il miglior pilota del mondiale e’ Lewis Hamilton..! Pazzo al punto giusto..grande talento.. Tornando a raikkonen se le sta antipatico si faccia i fatti suoi..un giornalista dovrebbe essere obiettivo..e allora ragioniamo cosi..Kimi mondiale 1-0 alonso..detto tutto..!

  6. SENZA PAROLE… MA COSA C’ENTRA L’ULTIMA FRASE CON TUTTO IL RESTO???? E COSA C’ENTRA CONTINUARE A INSULTARE KIMI??? MAH.. CONTENTI VOI DI MEDIASET…

  7. Concordo con Otto-volante, probabilmente 10/12 piloti vincerebbero il mondiale con la Red Bull (fra cui lo stesso WEbber), allo stesso penso nessuno lo farebbe se una delle due rimanesse in mano a Vettel, ma qui entriamo in un pronostico più complicato.
    E adesso la domanda delle domande, Alonso su Lotus vincerebbe il campionato mondiale???? sono sicuro al 100% che per uno si 😀 😀 😀

  8. @cetriolini13

    Alonzo e’ un campione. Ma ha vinto con solo una macchina di molto al di sopra delle altre (Benetton), e con mezzi non del tutto chiari (io non mi fido affatto di Briatore, doppiogiochista/baro di primo livello…).

    Raikkonen, ha centrato l’obiettivo mondiale al primo tentativo, con una Ferrari non all’altezza… E l’anno prima aveva fatto benissimo con una McLaren, tutt’altro che competitiva (una pista si, e tre no!).

    Chi e’ il piu’ forte? Io dico che ambedue sanno guidare una moderna F1 al 100%… Bisognerebbe tornare al cambio manuale e dischi in acciaio senza servosterzo ed elettronica, per vedere di si avvicina di piu’ ad utilizzare una “F1 vera” al 100% – Ma cosi’ attribuire il 100% di probabilita’ ad Alonso, e’ da stolti.

    Il Sig. Terruzzi, ha peccato pesantemente ingenuita’ (la probabilita’ al 100%, semplicemente non esiste! A meno che non corri il mondiale da solo, contro te stesso!); ed e’ stato pure parecchio offensivo ed acido. Ha tirato un servizio particolarmente provocatorio, e queste ne sono le conseguanze…

    Di cosa si lamenta? 😉

    P.S. – Il tutto detto da chi NON e’ ferrarista, o particolarmente tifoso di Raikkonen…

  9. ma voi siete tutti pazzi!! ma come si può discutere un campione come alonso?? la pista parla per lui, non c’è niente da inventarsi.. e poi ste cavolate su santander?? ma ci rendiamo conto?? e mi dispiace che vettel venga “preso in mezzo” solo perchè ha una macchina con la quale pure massa riuscirebbe (forse..) a vincere il mondiale. il suo talento non si discute, di sicuro si ritaglierà un posto nell’olimpo dei piloti, basti pensare a quanto sia migliorato (anche a livello mentale) dalla scorsa stagione a questa. ma ragazzi… li guardate veramente i gran premi? dire che raikkonen è più forte di alonso.. è come dire che a lauda ricresceranno le sopracciglia… ma dai!!

  10. I soldi santander non solo fanno correre alonso, ma fanno anche scrivere a Terruzzi un sacco di cose a favore di alonso (non scrivo il termine preciso per evitare possibili ban). E poi non capisco quel suo astio per raikkonen, quando lottava per il titolo con una mclaren non certo al top era un campione, ora invece non è più buono. Forse il signor terruzzi non ricorda come alonso ha rubato i suoi due mondiali e come il buon Kimi ha subito vinto al primo anno in ferrari nonostante la spy story.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *