Quanto vale Vettel

E’ il più giovane tra i grandi. Noi qui che non siamo di Heppenheim sembriamo sempre pronti a fargli le pulci, a dire, sì, bella forza con una macchina così, con una squadra tutta per te, eccetera, eccetera. Il che perde ogni senso nel momento in cui tocca levare il cappello, come facciamo ora. Perché questo ragazzino non si è mai tirato indietro, ha tirato dritto, ha tirato come una bestia anche quando avrebbe potuto melinare un po’, perdere la fame, lasciar fare un po’ agli altri, con beneficio per lo show tra l’altro.

In aggiunta abbiamo a che fare con un campione che non si monta la testa, che mantiene una semplicità connessa ai propri anni, alla vita intima e preservata di una famiglia senza fronzoli, frizzi o lazzi, composta da persone che non hanno ancora cambiato il guardaroba visti i risultati, visto il conto in banca. Per Alonso, per Hamilton, per Button, vale a dire per chi mastica ambizioni rilevanti, una bella tegola. Considerando quanto il titolo conquistato abbia disteso il talento di Vettel lungo l’asfalto del Mondiale, considerando come utilizza la gloria questo bambino prodigio, evitando appunto ogni concessione alle distrazione che produce un successo così vasto, così remunerativo. Considerando soprattutto in che razza di squadra è finito. Sulla circolazione del destino tecnico Sebastian ha avuto fortuna, certamente. Ma la questione è un classico della storia motoristica. E adesso non resta che verificare quanto Ferrari e McLaren impiegheranno per interrompere il ciclo Red Bull mettendo Vettel in una condizione diversa. C’è chi è pronto a scommettere che il biondino, sotto pressione, scoppia. Visto come è andata sin qui sono chiacchiere che lasciano il tempo a ciò che troveranno. Quindi, complimenti e stop.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

18 risposte a “Quanto vale Vettel

  1. Vettel va pesato con cura. Lo scorso anno aveva la miglior e si stava facendo battere da un pilota mediocre come webber. Se non fosse stato per l’incapacità del muretto ferrari ( quello che hanno fatto è incredibile, nemmeno un principiante fa questi errori) avrebbe perso un mondiale con una macchina di almeno 7 decimi più veloce. Sono sicuro che le prenderebbe da alonso e hemilton ( 100%), ma forse non solo. Vorrei vedere il tanto criticato schumy con quella macchina li, non scommetterei che vettel lo legnerebbe. Infatti credo che rosberg sia una dei più veloci e ultimamente fa fatica a star davanti aschumy ( ultime 5 gare non ci sarebbe mai riuscito).

  2. Vettel non è un grande pilota!!!! come non lo era Schumacher…Vettel non riesce a capire nemmeno l’efficenza dei freni senza che glielo dica l’ingegnere tramite la telemetria(lo abbiamo sentito tutti in mondovisione tramite la rabio)…è facile vincere con una macchina così, due anni sopra le altre…il vostro Schumy, ha vinto quello che ha vinto grazie alla Ferrari…e non venitemi a dire che l’ha fatta lui perche è una grandissima xxxxxxx…sa solo scappare in fuga…Vettel alla Ferrari??? Bis du farukt oder was???? HAMILTON in Ferrari….e MITICO ALONSOOOOOOOO….e lui il più forte

  3. Terruzzi hai perso una buona occasione per scrivere di KIMI RAIKKONEN!!! Lo sai vero che Vettel era il pilota più amico di RAIKKONEN!!! e lo sai vero che Vettel ammira molto RAIKKONEN!! Coraggio Terruzzi non perdere l’occasione di scrivere di RAIKKONEN!!

  4. Quanto vale? tanto perchè 2 mondiali non si vincono mai per caso e se vogliamo vedere bene sarebbero 3 visto che chi ha vinto nel 2009 lo ha fatto con un’ auto “fuorilegge”. Alonso resta cmq il pilota più completo, Hamilton il più veloce e Button il più intelligente.

  5. @ skyslacker
    vorrei darti il mio punto di vista sul fatto che massa sia stato riconfermato in Ferrari anche per il prossimo anno… l’unica spiegazione plausibile sta nel fatto che FIAT è molto presente in Brasile (Barrichello è un altro che con la rossa non ci ha mai azzeccato niente), quindi attribuisco la sua conferma ad un’opera di marketing/pubblicità… quindi non ci resta che mettere le mani ‘lì dove non batte il sole’ per sperare di non trovare BRUNO SENNA a sostituire il tristissimo felipe!!
    ciao a tutti!!!

  6. UN GIUDIZIO COMPLETO SU VETTEL SI AVRA’ QUANDO FERRARI E MC LAREN SI SVEGLIERANNO. LA FERRARI OGNI ANNO BUTTA VIA 5-10 GP, E POI SI SVEGLIA. IL RENDIMENTO DI ALONSO NE E’ LA PROVA. COMINCI A ESSERE COMPETITIVA DA SUBITO ACCUMULANDO PUNTI IMPORTANTI, POI SI VEDRA’. LA MC LAREN, INVECE, PUNTI SU BUTTON, UN PILOTA POCO SPETTACOLARE MA EFFICACIE E NON SU HAMILTON, CHE DIMOSTRA DI NON ESSERE IL FENOMENO CHE SI DICE. LE RED BULL HANNO UN DIFETTO, OVVERO LE GOMME. IN DIVERSE GARE IL VANTAGGIO DI VETTEL ALLA FINE SI E’ RIDOTTO DI MOLTO, UNA VOLTA ADDIRITTURA BUTTON LO HA SUPERATO. CMQ, VETTEL E’ UN GRANDISSIMO PILOTA, NESSUN DUBBIO, MA IL MIGLIORE RIMANE ALONSO.

  7. Perché la firma “redazione”? Lo stile di scrittura comunque tradisce l’autore…
    .
    Ad ogni modo, io continuo a NON credere in Vettel.
    – In effetti la questione dello strapotere della macchina dovrebbe valere anche per Webber che, però , non è secondo in classifica.
    – In effetti il carisma non gli manca, non ha timori reverenziali nei confronti di Hamilton (vedi Cina dove, pur perdendo il duello lottò alla grande, caso raro, in condizione d’inferiorità tecnica) né tanto meno nei confronti di Alonso (vedi Monza dove, seppur in superiorità tecnica, non si fece certo intimidire).
    – In effetti sotto pressione potrebbe anche scoppiare, ma chi può dirlo? È vero che perse in Canada a pochi metri dalla fine, è altrettanto vero che vinse a Monaco poche giorni prima, pressato anche lì fino a pochi metri dalla bandiera a scacchi. Di esempi se ne potrebbero ripescare moltissimi, da ambo i lati. Certo è che sotto pressione realmente, quest’anno, non lo è mai stato… e così vien anche facile fare i fenomeni!
    .
    Quello che penso però, semplicemente, è che, a dispetto di 2 titoli mondiali, debba ancora sbocciare completamente. Il perché è presto detto, è un perché anagrafico: questo ha 24 anni! È del tutto naturale che nell’interviste fotocopia del dopo qualifiche/gara risulti a personalità zero, è solo un ragazzino nutrito degli input del suo staff. Rara eccezione le parole di ieri quando s’è l’asciato sfuggire quel qualcosina di più, ma ci credo, con addosso l’adrenalina di un mondiale…
    Inosmma, se fosse in un contesto diverso, se fosse lui la star del suo box, emergerebbe sì la sua stoffa. Così no, così c’è da aspettare ancora qualche anno. O qualche rivoluzione tecnica. Rivoluzione ahimè non prevista almeno fino al 2014 dove, partendo nuovamente tutti da zero, dovrebbe nuovamente emergere Newey. Eh alè!
    .
    PS comunque Schumy per i suoi record può stare tranquillo.

  8. ..magari non ricordi Schumi vittorioso con Jordan, perchè ci ha corso solo una gara e corso sono parole grosse visto che classificatosi settimo, dopo nenanche un giro la macchina lo lasciò a piedi..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *