Kimi’s back

Detto che la Ferrari (“da quinta fila” ammette Alonso) è dove ci aspettavamo, forse pure peggio, come test appunto lasciavano immaginare (altro che “Non guardiamo i tempi ma stiamo raccogliendo dati”) non posso lasciar passare un cross perfetto messo in mezzo da Raikkonen. Seguitemi nel ragionamento o raikkoniani indomiti. Kimi è tornato. Riportando in pista il buon, vecchio Kimi. Un pilota pieno di talento puro, capace magari di fare una gara pazzesca domani, ma preciso e costante come un bimbo di due anni.Per chi sta già brandendo la tastiera per sparare il solito “E invece Alonso!!!”, aggiungo: l’Alonso di oggi è molto – pericolosamente – simile all’Alonso 2011. Pronto e costretto a esagerare perchè consapevole di essere troppo distante. Quindi vai in apnea, ti si chiude la vena e fai un errore da Massa. La situazione finnica, seguitemi, è ben diversa. Al netto di tutto (power steering, il muretto che dorme e non avvisa, sedile sghembo) non ti puoi permettere di buttare un’occasione del genere.

Perchè se un personaggio come Grosjean si mette a due decimi dalla prima fila, a parità di macchina Kimi ha il potenziale per autografare la pole con la sinistra. Insomma, l’opinione da un lato è pro Kimi, perchè riconosce la forma scintillante di questo rientro. Dall’altro però non si può non sottolineare la solita facilità all’errore, frutto di un’indole votata al tener giù sempre e comunque, senza analizzare la situazione da fuori nemmeno per un millesimo di secondo. Facesse le qualifiche da solo, rischierebbe di non fare la pole a furia di tirare. Il bello e il brutto di Kimi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

37 risposte a “Kimi’s back

  1. Sono contento di vedere kimi che lotta come a bei tempi in rosso, spero che adesso con i meccanici sia un pò più disponibile al dialogo visto che quando era con la rossa parole solo per cose tecniche, ciccio va beh che sei finlandese però cerca di dialogare un pò di più ti fa solo che bene.Però c’è da dire che ognuno al il suo carattere come è giusto.grazie.

  2. Il ritorno di Raikkonen aggiunge qualità ad un parco piloti di tutto rispetto, e ci fa piacere constatare che Kimi è totalmente integro nella sua competitività !!!
    Bentornato campione…….Wait and See

  3. masca79 il problema è solo uno,o sei un personaggio simpaticone(o fingi di esserlo),o comunque disponibile ad interviste anche ridicole,e quindi vai daccordo con i giornalisti(che chiamarli giornalisti è un offesa ai veri giornalisti)o altrimenti sei preso di mira come kimy o stoner,solo perchè sono personaggi che semplicemente si fanno i cavoli loro,se ne sbattono dell apparire e cavolate varie…e i mengoterruzzi non esiustereberro se fossero tutti cosi…

  4. “Raikkonen torna e batte Massa. Vorreste ancora Kimi sulla Ferrari?
    Che razza di sondaggio è ???
    – SI rivogliamo KIMI in F1 – In Ferrari ? – NO
    Sono stati scritti kilometri di parole su MAESTA’ FERNANDER e il PIU’ GRANDE PILOTA DI TUTTA LA STORIA DELLA F1 MR FELIPPINO… non erano i migliori??
    Mi diapiace ma KIMI non ha la “stoffa” da Stronzo x stare in Ferrari.

  5. Ronny Mengo seguirti nel ragionamento?quale ragionamento..questo sarebbe un ragionamanto….lo hai fatto dopo 6 birre aiutato da terruzzi?…sono tifoso di jimy e sono consapevole che difficilmente potra tornare ai suoi livelli,e fatichera molto con Grosjean,probabilmente gli arrivera tante volte dietro.PRIMO perchè comunque stare lontaani dalla f1 per tanto tempo ti guasta tutti gli automatismi che non riacquistera comunque piu. SECONDO forse Grosjean non è poi uno scarsone come volete farlo passare,perchè o è un gran pilota o la lotus è la migliore del lotto,altrimenti non fai una qualifica del genere..quindi MENGO basta servizi bischerate e dillo anche a terruzzi..

  6. Boh….io più leggo gli articoli di Terruzzi e Mengo e più che mi convinco che Raikkonen gli deve aver combinato qualcosa a questi due….non c’è altra spiegazione per accanimento del genere…..ormai io non vedo l’ora che esca un qualche loro articolo per vedere cosa riescono a tirare fuori pur di criticarlo…. la cosa bella è poi che sti due soggetti si permettono pure di sfottere i suoi tifosi che un pochetto si inalberano per dover leggere sempre e comunque articoli diciamo un poco di parte…..ma si sa tifare Raikkonen e non Alonso è quasi un reato di lesa maestà….sarà un problema mio ma le emozioni che mi hanno saputo dare Shumy e Kimi anche quando venivano battuti alonso se le può sognare…E CMQ SEMPRE FORZA FERRARI!!!!!

  7. RAIKKONEN Il rientro, alla fine, è più dolce di quanto lasciasse immaginare la deludente nona fila di sabato. Concentrato, affamato, efficace. Il tempo per Iceman sembra essersi fermato, la polvere addosso è poca. Una distrazione (fatale) in Q1, un po’ di nervosismo domenica per un traffico al quale non era più abituato. Ma anche zero errori e una gara aggressiva e concreta. E con questa Lotus può divertirsi e divertire. ICE BACK

  8. ….”Kimi Raikkonen è stato tra i grandi protagonisti del GP di Australia: il finlandese della Lotus ha recuperato dal 17° al 7° posto in gara, diimostrando di non aver perso lo smalto malgrado i due anni lontano dalla F1″….
    TENETEVI MASSA CHE FATE TANTA STRADA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *