A scoppio ritardato

Vien da dire meglio tardi che mai. Solo oggi infatti la commissione tecnica della Federazione Internazionale ha comunicato alla Red Bull che il fondo piatto della macchina, contestato a Monaco per la presenza di fori subito davanti alle gomme posteriori, è illegale. Nel frattempo Mark Webber a Monaco ha vinto e Sebastian Vettel è arrivato quarto. Punti pesanti quelli conquistati sull’asfalto del Principato che tengono entrambi incollati alla Ferrari di Alonso e davanti alla McLaren di Hamilton, macchine che fin qui non hanno messo in pista alcuna soluzione al limite o oltre il limite del regolamento.

Continua a leggere