Anomalie

Che una Laguna si chiami seca é già di per sè un’anomalia. Che sulla pista più corta del mondo si prendano i distacchi maggiori è un’altra anomalia, che va a fare il paio con la mossa, anomala, di Casey Stoner. È anomalo averlo visto tutto il tempo del weekend arrabbiato, nervoso, teso, incontentabile o non contento ed è anomalo averlo visto felice al parco chiuso dopo una vittoria spettacolare per la superiorità e non certo per i sorpassi che sono stati… uno solo, peraltro agevolato da Lorenzo, secondo, che non ce la faceva più a corrergli davanti.

È stato anomalo che Stoner scegliesse in extremis la gomma morbida  diversamente dai suoi avversari Lorenzo e Pedrosa, poi terzo, e che smarcandosi da loro li abbia imprevedibilmente battuti di forza. È stato anomalo vedere Lorenzo secondo dietro a Stoner nel periodo peggiore di Stoner medesimo. È stato anomalo vedere Dovi appena giù dal podio a cui era abbonato, ma davanti a Crutchlow, ed è anomalo che l’unica Yamaha che va veramente forte abbia Lorenzo sopra. Una riflessione da affidare a Rossi. La Yamaha di Spies poteva essere quarta, non fosse che una rottura – anomalissima- del forcellone giù dal Cavatappi lo abbia mandato gambe all’aria sul più bello. Il che nel suo caso non è poi così anomalo, stante la bruttura generale della sua stagione.

Continua ad essere anomalo che Rossi con la Ducati non batta un chiodo e che qui vedesse Hayden fuggire via come un puntino lontano prima di incappare con la sua Ducati46 in una caduta di anteriore che non sembra essere tanto anomala per la Ducati attuale. È anomalo che Ducati , per stessa ammissione di Rossi, gli abbia offerto  meno soldi di prima (ma c’è la crisi) e che qualcuno in un angolo del proprio cervello ancora pensi – magari Valentino stesso – che convenga restare. Però è anche vero che a volte è dalle anomalie che nascono le cose eccezionali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

62 risposte a “Anomalie

  1. @ state collegati
    continua a sfuggirti il piccolissimo particolare che un solo pilota aveva il gommino dedicato che arriva ala domenica mattina, con ciu partiva ultimo e vinceva. non ricordi proprio chi era? pare un tale vr, numero 46, quello che diceva “io sono valentino rossi, non posso avere le gomme degli altri”
    gomme dedicate per stoner…ma che ti fumi a colazione?

  2. Basta che se ne vada dalla Ducati …poi faccia quel che vuole che tanto a noi non ce ne impippa niente , e se si porta pure meda come servetto ancora meglio …..basta non vi si sopporta veramente più

  3. @statecollegati
    mi dispiace per te che sei abituato a fare solo offerte alle donne… evidentemente come per la motoGP, della vita hai una visione molto semplice e ingenua.
    Torna a giocare con le macchinine e soprattutto…impara a scrivere

  4. C’è un problema che abbiamo che è nella parte anteriore, dove la gomma non riesce a lavorare molto. Se si riesce a risolvere questo sono certo che le cose cambieranno subito, potremmo essere competitivi. Io non so come risolverlo se no glielo avrei detto, ma non lo sanno nemmeno loro. Non ho avuto una proposta tecnica circostanziata, stanno cambiando tante cose, arriveranno altre persone. Bisogna crederci, per questo ho preso tempo per decidere”.

  5. Quì ci sono tanti che dicono di capire di moto, ma come fate a sostenere una moto che per fargli fare qualche gara buona si deve affidare ad un pilota?????? Uno.

  6. nandop6 – 5/08/2012 e che lo dici a fare.

    passionemotogp – 5/08/2012
    La Ducati faccia un’offerta a Stoner…guarda è piu probabile che se io faccio un offerta alla tua donna tu avrai piu tempo per andare alle corse. Quello ha deciso di smettere perchè sà che sono finiti i tempi delle BrisgeStoner dedicate e c’è voluto un funerale per capirlo, alla Ducati hanno uno che fa piu notizia lui se perde che il cangurino quando vince…quindi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *