Lo “schiaffo” di Pedrosa

Si diceva che non fosse forte in staccata, e ora stacca dentro le curve. Si diceva che soffrisse il bagnato e sul bagnato va come un aliscafo. Che soffrisse in bagarre e ha dato vita con Lorenzo ad uno dei duelli finali più belli di sempre vincendo la gara di Brno. Daniel Pedrosa a 26 anni può dire di aver risposto a tutti, trovandosi ora a prendere il posto dell’infortunato Stoner nel ruolo di rivale di Lorenzo che quest’anno di rivali credeva di non averne quasi, eccetto Stoner. Pedrosa da meno 18 punti è passato ora a meno 13 punti. È lì che lotta insomma, in un inseguimento duro come la prima parte della gara ceca in cui non si è mai fatto accarezzare manco per sbaglio dall’idea di mollare il colpo. Se Lorenzo tira un giro alla morte, Pedrosa ora risponde, se c’è da inventare un sorpasso lo inventa, lo prova e lo finalizza.
Va tutto bene insomma, tutto bene come Dani ha sempre sognato che andasse mentre le stagioni gli si rivoltavano contro nelle maniere più inconsulte. Il limite lo spagnolo se lo porta addosso, sotto la tuta ed è la proverbiale delicatezza delle sue ossa. Il peso ridotto non lo aiuta. Se la moto lo lancia, lo lancia più in alto e più lontano rispetto ad altri piloti più corpulenti e attrezzati di luo. Non ha una maniera roboante e ridanciana di festeggiare, rimanendo ancorato, piuttosto, a quella flemma e a quei sorrisetti dolci che emergono giusto quando è nel parco chiuso, la zona che significa: risultato ottenuto. Di famiglia modesta, ma appassionata e vicina rispetta il prossimo smarcandosi dall’atteggiamento feroce che di norma è tipico dei piloti campioni. Se riuscirà, così come è fatto, a vincere il titolo sarà una novità dell’era moderna. Libero, suo malgrado, da Stoner l’ha sostituito più che degnamente regalandoci una vittoria tra le più spettacolari, ma così tanto da stridere con la sua maniera affatto spettacolare di aggirarsi per il paddock. È una carezza di velluto che ora invece di concicliare il sonno disturba quello di Lorenzo. È il suo momento e ci piacerebbe che durasse, non per andare contro a Lorenzo, ma per consentire a Dani di raccogliere finalmente quel che ha seminato per anni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

151 risposte a “Lo “schiaffo” di Pedrosa

  1. Tralasciando le solite minch*ate sparate dai sapienti e saccenti di moto,che si permettono anche di tirare in ballo persone che non ci sono più;in merito a Dani,mi piacerebbe tanto che vincesse il mondiale!Un ragazzo garbato,corretto,un talento,che tutte le volte che è stato nelle “prime pagine” a causa di polemiche,non è mai stato per suo volere ma per colpa del suo “entourage” non proprio raccomandabile…io da SEMPRE tifo i piloti italiani e amo poco quelli spagnoli ma visto che ad oggi non c’è nessuno dei nostri che lotta per vincere,se devo preferire qualcuno credo che questo ragazzo meriti…

  2. meteor02 nandop6 e padrone.macchia
    Se guardate il video,sono un “po’” di piu’….sono un settore intero!
    E’ vero il SIC. dovette girare sotto scorta in Spagna,perchè i tifosi Spagnoli lo minacciavano.Ma c’è una differenza:Successe dopo la gara di LeMans dove avvene il contatto con Pedrosa che procuro’ a Dani l’infortunio.I tifosi Spagnoli ESALTATI si scatenarono…ma la cosa FINI’ li…fu’ circoscritta a quella gara….mentre Stoner e Lorenzo vengono fischiati(e insultati),in PIU’ DI UN OCCASIONE,da MOLTI tifosi di Rossi x il solo fatto di esserne rivali.Un po’ come è successo anche con altri rivali storici.
    Ora..è chiaro che Rossi,attira la massa dei tifosi e ne ha TANTI..percio’ è piu’ facile che fra qst. ci siano piu’ ESALTATI..ma il mio discorso è:Gli ESALTATI,in qst. sport, ci sono!(e tanti) NON facciamo finta di no..NON SMINUIAMO la stupidita’ del loro comportamento,perchè tifano il nostro stesso pilota..ANZI dovrebbe dare ancora piu’ fastidio,qst. comportamento da parte dei “propri” tifosi!
    Vedo sempre meno differenza tra i tifosi che seguono il Motociclismo e i tifosi di calcio…che vengono portati ad es. negativo.

  3. Il punto è che ci saranno sempre una parte di tifosi di Rossi che festeggiano le cadute di Stoner come parte dei tifosi di Stoner festeggiano le cadute di Rossi.

  4. Robi440
    Nn so cosa tu voglia dire… Qualche rossista ha fischiato il povero casey be’ nn è certo un campione di simpatia, ma a causa di tifosi nn rossisti il sic dovette girare per i circuiti spagnoli con la scorta.

  5. padrone.macchia, leggi in fretta perchè il comm. sparira’:)
    Probabilmente non hai seguito il discorso,ma non è colpa tua perchè mi cancellano il commento….dove ho postato questo indirizzo,dove puoi vedere la reazione dei tifosi di Rossi alla caduta di Stoner x controbattere a un commento:ANNUNCIO DELLA CADUTA DI STONER-MOTOGP, MISANO 2008(su yuo tube). Giudica te.
    E sicuramente quelli che sono andati a fischiare i piloti sotto il podio al Mugello lo sono…Rossi ad es. in Spagna lo applaudono,come nel resto dei circuiti.

  6. robi440, dai, non ci diamo degli esaltati a vicenda! Alla fine credo che il pubblico dei motori è abbastanza equilibrato. Se segui il calcio come me saprai di cosa parlo. Quelli sì che sono tifosi che non sanno godersi lo spettacolo e divertirsi. Anche perchè lo sport è questo: un paio di orette di divertimento godendosi lo spettacolo che tutte le discipline sanno dare.

  7. nandop6, a me i numeri compaiono a singhiozzi: qualche volta li vedo ma se cambio pagina scompaiono e non posso più tornare indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *