Tutto il contrario

Rossi e Pedrosa a Misano sono tutto e il contrario di tutto. Per Rossi è tutto tornare a far secondo a casa, davanti alla sua gente, con la Ducati e in una giornata di sole. Associazione di contingenze mai vista prima.
È tutto anche il poter dimostrare che con la Ducati in effetti qualcosa si può fare. È molto far vedere che, nonostante la destinazione scelta per il futuro sia un’altra, il lavoro va portato a termine con impegno e lucidità fino a fine anno.
Che siano state determinanti le evoluzioni provate qui a Misano tre settimane fa (e fatte provare a Iannone e Pirro al Mugello dieci giorni fa) non è facile dirlo.Sicuramente aver girato qui ha aiutato, come del resto ha aiutato il fatto che Stoner fosse a casa convalescente e Pedrosa sia stato falciato da Barbera troppo presto. Al netto di tutto questo il distacco di Rossi da un Lorenzo esagerato e solitario davanti a tutti è contenuto quanto basta per poter pensare che la zona immediatamente dietro ai top dei top sia davvero raggiunta. Che era poi l’obiettivo di quest’anno in assenza di altri cambiamenti significativi. Questo secondo posto per lui e per la Ducati vale una vittoria, anche se si lasceranno.
Il contrario di tutto invece è Pedrosa. Per lui la storia è la solita: quando vede il titolo a tiro succede qualcosa. Si spacca un osso, rompe la moto e via dicendo con altre amenità varie di cui farebbe volentieri a meno.
Stavolta viene centrato da Barbera, proprio come lui aveva centrato il compagno Honda Hayden in un momento del 2006 determinante per l’americano, a dimostrazione del fatto che può capitare. Sì, ma se non capita è meglio. È disperante, poveraccio, perchè Pedrosa senza Stoner pareva nuovo, libero di provarci e di sfogarsi; perchè metteva pressione a Lorenzo e combatteva. Lo farà ancora e senza mollare, perchè la testa è tutto e lui ne ha. Ma sa tanto anche di mondiale andato, proprio quando poteva arrivare. Il tutto e il contrario di tutto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

69 risposte a “Tutto il contrario

  1. Magari le nuove soluzioni gli hanno dato una mano,però la cosa più importante e bella è vederlo guidare sentendo molto di più la moto come a lui piace.Finalmente lo si è visto contento del risultato ottenuto che certifica gli sforzi di una squadra che stà cercando di dare a lui un mezzo competitivo e affidabile.Sperando che nelle ultime gare possano ancora fare ulteriori step riguardo lo sviluppo della moto.

  2. sia chiaro che ognuno si tiene la propria idea,io valuto i tempi e la realtà è che nel 2012 hanno girato 13 secondi piu dell’anno scorso è anche probabile che lorenzo i primi due giri abbia tirato e ha rischiato di cadere ma tutti gli altri giri credo che non avendo nessuno alle calcagna abbia controllato il distacco, comunque la prossima gara avremo delle risposte,con tutte le moto che fanno gli stessi turni per settare le moto.Io non sono uno contro rossi a prescindere ha fatto una bellissima gara e ne sono felice ma da sportivo aspetto di vedere una gara con tutti i protagonisti presenti e tutti i turni con prove probante poi non avrò problemi a dire che sono fuori dal tunnel ma per ora non mi pronuncio

  3. marken46
    Può essere che Lorenzo abbia tirato ma secondo me per via del maltempo le moto non erano proprio a posto, la Ducati era un po avvantaggiata dai test fatti in precedenza, comunque per vedere se hanno migliorato aspetterei le prossime due gare.

  4. nando 990 Lorenzo ha detto il contrario a fuorigiri, ha provato a tirare e al secondo giro ha rischiato di stendersi…..non ti dispiace se credo più a lui?!

  5. sicuramente nell’arco di un campionato possono succedere cose non preventivabili e apparentemente senza senso, ma rimanendo sull’articolo credo che mai come questa volta ci sia stata una compensazione perfetta lorenzo è stato falciato da bautista,pedrosa è stato falciato da barbera tutti e due spagnoli,ricordiamoci però che lorenzo fino ad ora ha collezionato 6 vittorie,5 secondi posti e uno zero perchè è stato buttato giù, se bautista non l’avesse falciato per tutto questo tempo lorenzo avrebbe avuto un vantaggio +o- uguale.
    poi per quanto riguarda il distacco di rossi da lorenzo ricordiamoci che lorenzo ha girato ben 13 secondi più lento del 2011 sulla stessa pista con le 800 quindi io ritengo che non abbia forzato affatto.

  6. @vadopianolorono
    🙂 lo scritto ha volte inganna lo so.
    non dico che Vale si tirera indietro se questo dovesse capitare. Ma l’esperienza non lo portera ad esagerare..

    Ho fatto anche la rima 🙂

  7. Ghera66: a scusa ma il tuo post mi ha tratto in inganno, pensavo ti riferissi a me, però se parti così: @vadopianolorono
    io non so quanti anni hai… mi porti fuori strada!!!!
    Quindi, pensi che Rossi, eviterà di tentare di vincere le gare se all’ultimo giro si trova nella stessa condizione dei 2 episodi citati.

  8. @vadopianolorono
    Ma cosa vuoi dire con:
    Ghera66: io di gente inferiore ai 30, che raccontavano panzane su Stoner non ne ho viste e tu?????
    Ghera66: come volevasi dimostrare, molti di più di quei famosi 19 anni, che dire sarà soggeto ad una lentissima maturazione.
    padrone.macchia: mi sembra carino, lasciar parlare di più i fatti della pista, piuttosto che quelli fuori, altrimenti non si capisce bene l’età del soggetto!!!

    Mi dispiace ma non capisco proprio cio che scrivi!

  9. @vadopianolorono
    io a te mica ti capisco…fai un esempio dove dici che Marquez(19anni) non si accontenta del secondo e va a vincere …con un Rossi del 2009(30+ anni) che si accontenta e si prende un Ciao Bello da Stoner….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *