Lotta di nervi

Nello sport più veloce la vera virtù è saper rallentare il battito, mantenere la calma. E’ su questo punto che in India Alonso mostra di essere il campione che è: nella gestione dei tempi. Quello per la critica, quello per l’esecuzione perfetta. Di sabato reclama sviluppi per poter competere con le macchine di Newey, di domenica crea uno spazio sgombro in testa e mette insieme una prova da leader. Sta in questo la stoffa vera, nella capacità di creare compartimenti mentali autonomi, non lasciare che le tensioni condizionino la prestazione, non permettere all’insoddisfazione di trasformarsi in lagna. E’ produttivo sempre, Alonso, sia che si concentri sulla dialettica, mandando messaggi mai casuali. Sia nella scelta dei modi per motivare la squadra. Lo è nel provocare gli avversari, in questo caso Vettel (quasi fosse una neopatentato a bordo di un jet su cui è impossibile non vincere). Lo è quando c’è da guidare e basta. E’ per questo che Sebastian Vettel, anche se è in forma strepitosa, anche se ha una macchina pazzesca continua a temerlo. Non è solo per un senso di meticolosità teutonica che non si rilassa. E’ perchè questo rivale ha mestiere, malizia, è protagonista ingombrante anche se sta dietro.

Ed infatti Sebastian Vettel sul podio sembra sfinito. E’ emozionato, stanco, quasi non fosse uno che ha appena terminato una gara con se stesso. Per 60 giri è solo soltanto per il cronometro, in realtà affronta tutto il tempo il fantasma di quell’altro che insegue, non tanto in pista – dove è troppo distante – ma in testa. In questa sfida tirata la calma, oltre al mezzo, farà la differenza.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

19 risposte a “Lotta di nervi

  1. La Red Bull è prima nei costruttori, Vettel ha vinto più GP di tutti, però il mondiale lo meritano Ferrari e Alfonso.. mah, se lo dite voi..

  2. Stefanozzo, il tuo ragionamento fila bene. Anche io comunque spero che Valsecchi approdi alla Lotus: Grosjean è un gran talento ma per me uno che non riesce a mantenere il sangue freddo durante le situazioni critiche non merita di stare in F1, anche perchè diventa un pericolo pubblico. Io poi speravo proprio che milgiorasse ma io sono dell’idea che queste non si imparano. O ce l’hai o non ce l’hai. Magari puoi provare a calmare i bollenti spiriti e ad andare dagli psicologi ma la calma è una virtù che non tutti hanno. Per esempio (scusa se la batto sempre lì) anche un pilota come Perez -che è un gran talento- quando la pressione aumenta commette quasi sempre degli errori (così come Vettel quando non ha la macchina perfettamente a posto). In Valsecchi invece, vedo una certa maturità, maturità che ritrovo anche in Hulkemberg e che ha contraddistinto i grandi della F1. Non perdere mai la testa è un punto fondamentale per arrivare al successo. So che probabilmente mi citerai Hamilton, che spesso commette errori banali, però secondo me quello è un altro discorso: lui è un vincente di natura, uno a cui interessa solo un gradino del podio, quello più alto. Lui poi -come Alonso- ci mette sempre del suo portando la macchina oltre il suo vero potenziale. La differenza tra i due è che poi Nando sa quando fermarsi. Se Alonso ha una macchina da 6 posto, arriva secondo con un garone. Se ce l’ha Hamilton, prova addirittura a vincere e allora a volte l’impresa riesce, a volte no. Chiudo con una riflessione: sarebbe davvero bello vedere il confronto diretto tra Valsecchi e Raikkonen. Chi la spunterebbe secondo te?

  3. Allora mi metto a fare l’odioso: volete Valsecchi in F1 l’anno prossimo? Bene cosiderate che: Red Bull, McLaren, Ferrari, Mercedes, Toro Rosso sono già al completo. A scendere: in Sauber ci sarà Hulkemberg e per l’altro sedile ci sono almeno 3 piloti (Gutierrez, Bianchi, Algersuari), la Force India è quasi sicuro che rinnovi Di resta e anche per l’altro sedile c’è una concorrenza mica male (Sutil, Bianchi, Algersuari). La Williams vuole i soldi ed è Maldonado che glieli porta. Sembrerebbe che ne abbiano le scatole piene di Senna, ma in pole per l’altro sedile c’è Bottas al quale fanno fare esperienza al Venerdì. La Caterahm potrebbe promuovere Van Der Garde e probabilmente Petrov (essere russi in questo caso è un vantaggio!) però la situazione è aperta occhio a Senna ma forse un posticino per Davide salta fuori. La Marussia avrà anche l’anno prossimo Glock (ma non sarà stufo di vedere tutte le Domeniche gli scarichi delle Caterham???) e con ogni probabilità sull’altra macchina ci sarà Chilton (che in sostanza fa parte del Junior Team della Marussia, la Carling), ma il buon Pic non cederà il volante così facilmente. La Hispania avrà di sicuro De La Rosa e si vociferava di una line up (come dicono gli inglesi) tutta spagnola con un altro pilota della GP2 del quale non ricordo il nome.
    Ultima squadra la Lotus: Raikkonen confermatissimo mentre per Grosjean credo manchi l’ufficilità ma dovrebbe essere riconfermato. Davide farà i test con Lotus (e se non erro con lui ci sarà Mortara) e auguro loro di riuscire a fare dei buoni test. Specie Davide, che riesca a soffiare l’auto a Romain è praticamente impossibile ma se magari strappasse un contratto da terzo pilota sarebbe manna dal cielo.
    Attendo fiducioso le smentite su tutto il mio ragionamento 🙂 🙂
    Voi che ne pensate?

  4. Il GENIO è unico! ma le sue auto bisogna saperle portare al limite, in questo Vettel è unico! Webber ad esempio non ci riesce, così come riusciva Raikkonen e non ci riuscivano Montoya e Coulthard, La Rossiccia ha provato a comperare al super market RedBull ma è riuscita a comperare solo il vice del GENIO, Alfonso poi ha fatto alcuni errori in qualifica e nelle partenze, e non riesce a tirare fuori tutto dalla rossiccia.
    Vettel merita il titolo! Ha 25 anni, ha vinto 26 gare e due mondiali.

  5. ha detto bene Alonso..lotto contro le macchine di Newey, non contro Vettel !!

    LA DIFFERENZA e’ ABISSALE !!

    non c’ e’ niente da fare, non ce la si fa nemmeno quest’ anno..
    a MENO CHE NON SI rompa qualcosa SULLA MACCHINA DI
    VETTEL O INCIDENTI VARI !!

    La FERRARI, cmq. NON E’ LA MIGLIORE nemmeno nei cambi gomme, ORMAI !!
    hanno perso smalto anche li’

    Pat Fry e’ un ottimo tecnico, ma “GENIO” fa un altro sport…come dice GM

  6. @padrone.macchia

    (segue)

    TI SBALORDISCE con NOVITA’ e PACCHETTI AERODINAMICI che funzionano IN GRAN PARTE e BENE !!

    gli altri invece, SCARTANO SCARTANO e poi tengono una parte di quelli che funzionano o SEMBRANO FUNZIONARE BENE

    LUI, indirizza subito lo sviluppo NELLA DIREZIONE GIUSTA o QUASI !!
    gli altri ci impiegano molto di piu’ e ci arrivano solo a piccoli passi…

    MENTRE LORO HANNO UN MISSILE PER LE MANI !!!

  7. @padrone.macchia

    gia’, sembra semplice !
    il fatto e’ che “GENIO”, dopo qualche mese di “pausa”, dove la concorrenza sembra SUPERIORE

  8. Ma perché tutti si sono giá scordati, quanto fosse indietro la RB, ad inizio anno? E tutti a dire che Vettel, fosse solo un fermo!

    Ora che vince, ovviamente é solo la macchina… Bella onestá intellettuale.

    Ferrari e McLaren (e un pó Lotus), all’inizio son partite con un “pacchetto” migliore; specie la McLaren. McLaren ha molto da recriminare sulla “sorte” accanitasi contro Button e Kamikaze-Hamilton.

    La ferrari invece, NON é cresciuta come avrebbe dovuto. E cmq la ferrari tanto “scarsa” NON é! Basti vedere le scorse gare di massa (minuscolo). Alfonso si sá, di gas gliene dá a kili.

    La RB, ha risalito la china, ed ora é nuovamente la macchina da battere. Ma onore al merito a Vettel, che l’ha sempre portate al limite, non mollando mai, semmai facendo qualche sbaglio (come tutti…). Ma ha sempre portato la RB al posto che si meritava. Esattamente come fá adesso Alfonso, solo che ad ogni gara viene santificato. Altri fanno lo stesso, con altre macchine. Ma non vengono mai menzionati.

    P.S. – Ovviamente massa (minuscolo…), ora che ha firmato il contratto, ritornerá quello che é.

  9. @stefanozzo

    la tua precisazione e’ giusta, io un paio di anni glieli ho abbonati, considerandoli debuttanti !
    cmq., si’, in 8 anni 3 titoli piloti CONSECUTIVI !
    e’ un bilancio STRAORDINARIO, una volta lo potevano fare solo 3 Team storici !
    (anche se meglio attendere la fine per fare i CONTI finali)
    dici che hanno il maggior budget ? e investono maggiormente ??
    per la seconda, gli fa SOLO ONORE, poi riferito all’ investimento TOP (Newey) sono SOLO da APPLAUSI !!!
    per la prima, invece, beati loro, ma credo che almeno 3 Team, dovrebbero arrivare a spendere uguale, per aver qualche possibilita’ di vincita (anche se spesa uguale, NON SIGNIFICA NECESSARIAMENTE che ti porti a vincere)
    bisogna vedere, come VIENE SPESO questo BUDGET.
    ci faremo su altri ragionamenti, io e te, e’ un piacere !
    concordo con te sulla SAUBER
    sarebbe stato meglio che avessero fatto salire ALONSO su quella macchina, con il motore FERRARI “evoluzione”, ovvero quello usato dalla Ferrari stessa !!
    sarei CONTRARIO al limite di spesa……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *