Marquez come Senna e Schumi

“Le gare sono così, Rossi aveva fatto lo stesso con Gibernau”. Ha le idee chiare Marc Marquez, un pilotino che a vent’anni appena è in testa al mondiale e che di questo sport si appresta a riscrivere la storia. Alla vigilia di Jerez aveva raccontato candidamente che le gare europee per lui sarebbero state più difficili. Infatti in Andalusia la sua marcia d’avvicinamento alla domenica è stata ricca di complicazioni. Poi, nel mucchio, sono tornati a galla i numeri del suo talento. Si è liberato in fretta di Rossi e si è messo alla caccia di Lorenzo. Marc ha usato i cordoli fino al limite del prato con una Honda che sembrava un cavallo imbizzarrito.Quindi ha dato l’impressione di accontentarsi della piazza 3. Di impressione si trattava. Perché dopo qualche giro Marquez ha divorato i metri di asfalto che lo speravano da Lorenzo, si è rimesso sulla suo scia e lo ha passato alla curva 13, quella che giovedì era stata dedicata proprio a Jorge, quella resa celebre dalla spallata di Rossi a Gibernau. Una gara con mossa finale quella di Marquez che ha fatto passare in secondo piano la galoppata solitaria di Dani Pedrosa.

Il ragazzo sta marcando in fretta il territorio e Lorenzo, convinto di essere il capobranco, non lo accetta. Momenti che ricordano il giovane Senna nella sua battaglia con Prost, Schumacher quando mandò a quel paese sempre Prost nel giorno del suo debutto in Formula 1 nelle prove libere di Spa, 1991 l’anno. I predestinati sono fatti così, come le gare appunto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

16 risposte a “Marquez come Senna e Schumi

  1. Lorenzo a sbagliato punto!!!!
    Se al tuo avversario gli spalanchi un portone… è normale che quello ci si infila!!!!
    Non è la prima volta che sbaglia a valutare l’ultima staccata!!!!
    E stato un po “POLLO”

  2. Marquez e Schumacher possono essere paragonati. Lo spagnolo si sta facendo largo tra dimostrazione di classe e – ora – qualche spallata. Come fece il tedesco.
    Ecco… in un contesto del genere lasciate stare Senna però. Il suo nome non può proprio stare all’interno di quest’argomentazione!

  3. Anch’io ho avuto l’impressione che si sarebbe accontentato del terzo posto..e mi sembrava impossibile. Infatti lo era! Ma vi ricordate quando vinse il mondiale 125? Ultima gara partendo dai box per ultimo. Gli sarebbe bastato un terzo posto. Rischio. Lotto. Vinse gara e titolo.. Che grande! Servono piloti così che non solo vincono, ma sconfiggono gli avversari. Oltre il buon senso. Oltre la tattica.

  4. Risposta per (vadopianolorono), io rispetto il tuo modo di vedere le cose, però stiamo parlando di una competizione ai massimi livelli e da che mondo e mondo discipline e discipline il fuoriclasse è fatto così che poi possa piacere o meno, ci si sta a lamentare tanto di gare noiose appena un pilota fa un sorpasso da Fuoriclasse ecco che subito ci si scandalizza, il mondo dei motori è pericolosissimo però è il loro mestiere e il rischio è preventivato.

  5. salve, qualcuno mi sa dire come/dove posso trovare il link del video della intera gara di moto gp di oggi ? Jerez2013

  6. Grande Marq, ha dato una lezione a Lorenzo, non vedo nessuna scorrettezza di Marq, era alla corda e leggermente avant, quindi aveva diritto di traiettoria, Lorenzo doveva incrociare la traiettoria e passare in accelerazione. Sorpasso perfetto di Marq, le gare sono fatte per vincere e all’ultima curva prendere un rischio si può’. Grande Marq.

  7. Beh direi che il motociclismo vero è proprio è fatto anche di queste cose,
    non ci vedo nessun tipo di scorrettezza ai danni di Lorenzo, quello che mi chiedo io come penso tutto il resto del mondo è: Se ci fosse stato Stoner al posto di Lorenzo cosa sarebbe accaduto?
    E’ ridicolo cercare sempre scuse per spallate ed entrate troppo dure in curva, coloro che militano tra le fila della superbike cosa dovrebbero dire.

  8. E aggiungo: e non si commetta lo stesso errore che è stato fatto con Simoncelli, di trovare sempre giustific@zioni anche quando aveva torto marcio, diventa una condizione pericolosa, sopratutto, se incomincia a suonare come una risposta esaltante a parole come divertimento o queste sono le gare!!!!!

  9. AyrtonnSennaforever: non sai neanche di cosa stai parlando, un certo Valentino Rossi al termine di una gara si lamentò perchè disse che barberà lo aveva buttato fuori, cosa ovviamente falsa!!! E poi ha dato l’ennesima dimostrazione dei suoi limiti che ha palesemente dimostrato in moto2!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *