Vale e Jorge, che storie

Davanti ad un nodo da sciogliere Valentino Rossi ha resistito più di tre anni, massacrandosi le unghie con la matassa quando chiunque avrebbe buttato via tutto. Non vinceva dalla Malesia del 2010 e oggi in Olanda siamo tornati a urlare Rossi c’è, per dire che ha vinto davanti a Marquez e a Crutchlow, nel cuore di un momento in cui era più facile dargli di continuo del bollito, suggerendogli il ritiro secondo la teoria un po’ consunta ma sostenutissima per cui bisogna capire quando è il momento. Rossi è uno che invece si ritirerà solo quando smetterà di divertirsi. Non altro. Punto e stop. Continua a leggere